Indagine di COpertura vaccinale NAzionale nei bambini e negli

Indagine di COpertura vaccinale NAzionale nei bambini e negli

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ ICONA 2008: Indagine di COpertura vaccinale NAzionale nei bambini e negli adolescenti Gruppo di lavoro ICONA ISSN 1123-...

4MB Sizes 0 Downloads 5 Views

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ

ICONA 2008: Indagine di COpertura vaccinale NAzionale nei bambini e negli adolescenti Gruppo di lavoro ICONA

ISSN 1123-3117

Rapporti ISTISAN 09/29

Istituto Superiore di Sanità ICONA 2008: Indagine di COpertura vaccinale NAzionale nei bambini e negli adolescenti. Gruppo di lavoro ICONA 2009, viii, 118 p. Rapporti ISTISAN 09/29 Lo studio ICONA 2008 è un insieme di indagini campionarie di copertura vaccinale condotte simultaneamente in 17 Regioni e nella Provincia Autonoma di Trento utilizzando la tecnica del campionamento a cluster. Complessivamente sono state intervistate le famiglie di 3.806 bambini di età compresa tra i 12 e i 24 mesi e le famiglie di 3.804 adolescenti nel loro sedicesimo anno di vita. Oltre il 96% dei bambini tra i 12-24 mesi ha completato il ciclo primario di vaccinazione contro polio, difterite, tetano, pertosse, epatite B e Haemophilus influenzae tipo b ma solo l’86,5% del campione è stato vaccinato contro morbillo, parotite, rosolia. Tra gli adolescenti oltre il 96% è risultato completamente vaccinato per polio ed epatite B ed ha effettuato 4 dosi di vaccino per difterite e tetano ma solo il 52,9% ha ricevuto la quinta dose di richiamo di vaccino difto-tetanico. La copertura vaccinale per tre dosi di pertosse è del 45,6% e quella per una dose di Morbillo Rosolia Parotite /Morbillo è pari al 78,1%, mentre per due dosi è del 53,9%. Parole chiave: Vaccinazioni, Raccolta dati, Analisi dei cluster Istituto Superiore di Sanità ICONA 2008: national vaccination coverage survey among children and adolescents. ICONA Working Group 2009, viii, 118 p. Rapporti ISTISAN 09/29 (in Italian) ICONA 2008 is a series of regional surveys on vaccination coverage conducted simultaneously in 17 Italian Regions and in the Autonomous Province of Trento, with a cluster sampling method. Overall, the study population consisted of 3,806 children aged 12-24 months and 3,804 16 years old adolescents. At national level, the proportion of children who had received three doses of poliomyelitis, diphtheria, tetanus, hepatitis B, pertussis and Haemophilus influenzae type b vaccines is higher than 96%, but the proportion of children vaccinated against measles, mumps and rubella was estimated at 86.5%. Among adolescents, at national level the vaccination coverage for the primary series of HBV vaccine and for the 4th booster of polio and DT vaccines is higher than 96% whilst only 52.9% of adolescents received the diphtheria-tetanus 5th booster. Vaccination coverage for 3 doses of pertussis vaccine is 45.6%, while vaccination coverage for measles/Measles Mumps Rubella vaccine is 78.1% for one dose and 53.9%. for 2 doses. Key words: Vaccinations, Data Collection, Cluster analysis

Per informazioni su questo documento scrivere a: [email protected]

Il rapporto è accessibile online dal sito di questo Istituto: www.iss.it.

Citare questo documento come segue: Gruppo di lavoro ICONA. ICONA 2008: Indagine di COpertura vaccinale NAzionale nei bambini e negli adolescenti. Roma: Istituto Superiore di Sanità; 2009. (Rapporti ISTISAN 09/29). Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità e Direttore responsabile: Enrico Garaci Registro della Stampa - Tribunale di Roma n. 131/88 del 1° marzo 1988 Redazione: Paola De Castro, Sara Modigliani e Sandra Salinetti La responsabilità dei dati scientifici e tecnici è dei singoli autori. © Istituto Superiore di Sanità 2009

Rapporti ISTISAN 09/29

COMPONENTI DEL GRUPPO DI LAVORO ICONA ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute Reparto di Epidemiologia delle Malattie Infettive Maria Cristina Rota, Martina del Manso, Marta Luisa Ciofi degli Atti, Valeria Alfonsi, Susanna Lana, Thomas Seyler, Grazia Marta Caleo, Patrizia Carbonari, Lorenzo Fantozzi, Antonino Bella REGIONI E PROVINCE AUTONOME Abruzzo Manuela Di Giacomo, Rossana Cassiani Basilicata Francesco Locuratolo Calabria Giacomino Brancati, Giuseppina Fersini, Antonio Zaccone, Luigi Sforza Campania Giuseppina di Lorenzo Emilia Romagna Alba Carola Finarelli, Maria Grazia Pascucci, Laura Moschella Lazio Amalia Vitagliano, Filippo Curtale, Fabrizio Perrelli, Laura Alecci Liguria Roberto Carloni Lombardia Luigi Macchi, Anna Pavan, Anna Maria Rosa, Giulia Bonfanti Marche Gualtiero Grilli, Francesca Pasqualini Molise Giovanni Di Giorgio, Lina D’Alò Piemonte Antonella Barale, Silvana Malaspina, Lorenza Ferrara Provincia Autonoma di Trento Valter Carraro, Maria Grazia Zuccali Puglia Rosa Prato, Giovanni Caputi Sardegna Maria Salotto Sicilia Salvatore Sammarco, Vittorio Marino Toscana Emanuela Balocchini, Grazia Graziani, Paola Naldoni Valle d’Aosta Luigi Sudano Veneto Silvia Milani, Giuseppina Napoletano, Lisa Bertoncello, Greta Bordignon

i

Rapporti ISTISAN 09/29

MEDICI REFERENTI ASL Regione Abruzzo Contempo V., Danese M., Di Marco N., Fabiani M., Mancini C., Marisi V., Savino A. Regione Basilicata Graziano M., Maldini M., Marandola M., Moliterni E., Russo T. Regione Calabria Aloia F., Dattolo G., Fortino R., Gabriella C., Gaudio V., Giuffrida S., Longo G., Mammi P., Paduano G., Russo A., Scrivano F. Regione Campania Bianco E., Ferrara M.A., Fossi E., Bove C., Simonetti A., Granata M.R., Peluso F., Manetta G., Giugliano F., Caiazzo A.L., Panico M.G., Della Greca G. Regione Emilia Romagna Deriu F.M., Maitilasso M.A., Maffini I., Mascellani M., Pecci A. Regione Lazio Andreozzi M.G., Aquilani S., Baldi G., Calandra A., Calenda M.G., Carmosino G., Cirillo A., Crescenzi C., D’Anna C., De Felice F., Don L., Fraioli A., Ieraci R., Masciantonio F., Recchia A., Reggiani D., Rombolà A., Sgricia S., Spadea A., Tanzi G., Tribuzi L., Trillò M.E., Regione Liguria Carloni R., Gallo D., Picasso M., Toracca P., Zoppi G. Regione Lombardia Almasio G., Bettati A., Lucchini R., Malchiodi G., Patrizia R., Scerini D. Regione Molise Antonelli V., Montanaro C., Ponzio G. Regione Piemonte Alibrandi M.P., Barengo M., Bertorello A., Bruzzone G., Bugatti P., Busellu G., Galati M.T., Gallone A., Greco G., Marchisio M., Montu’ D., Musso A., Quaranta E., Scala A., Silano V., Vai S. Provincia Autonoma Trento Carraro V., Zuccali M.G. Regione Puglia Angelillis R., Aprile V., Cipriani R., Carolì R., Costa V., Daddabbo G., Ferraro M., Madaro A., Matera R., Menolascia S., Moffa G., Pedote P., Pesare A., Scalzo G., Termite S., Turco G. Regione Sardegna Cadeddu G., Frongia O., Lucchetta P., Mereu G., Scarpa M., Tamponi M., Zanetti A. Regione Sicilia Belbruno F., Canzoneri G., Cuccia M., Giurdanella F., Madonia S., Marano F., Milisenna R., Randazzo M.A., Taibi L. Regione Toscana Bagnoli A., Beltrano A., Boncompagni G., Conti R., Di Cunto M., Di Vito A., Filidei P., Galletti N., Marinari M.G., Mazzoli F., Raffaelli C., Raspanti S., Romanelli G., Sacchelli F., Santini M.G., Staderini C., Verdelli F., Wanderlingh W., Zini P. Regione Valle d’Aosta Sudano L. Regione Veneto Bellè M., Bertipaglia O., Chermaz E., D’ Ettore G., De Stefani E., Flora M., Foroni M., Gottardello L., Napoletano G., Pupo A., Silvestri L., Soppelsa M., Todescato A., Zadra L., Zolin R.

ii

Rapporti ISTISAN 09/29

INTERVISTATORI Regione Abruzzo Antidormi N., Aquilini K., Capone S., Collimegno M.P., Degli Augelli L., Di Basilio F., Fida L., Rabottini N., Ruggeri P., Separo V., Turco L., Vespasiano C. Regione Basilicata Graziano M., Maldini M., Marandola M., Moliterni E., Russo T. Regione Calabria Abbruzzese B., Adamo M., Aloia F., Corapi R., Crea A., Cristiano R., Cuzzucoli C., Dattolo G., De Caro L. M., Fortino R., Gemellaro P., Grillo M., Lazzari L., Maiolo T., Maradei M., Marino V., Paduano G., Parrotta C., Pettinato B., Pirrucco M., Polverazzo A., Rettura M.T., Rizzo E., Russo A., Scrivano F., Vaccaro G. Regione Campania Adamo B., Belmonte S., Caggiano A., Calabria A., Ciliberti C., Coppola T., D’Alessio M., D’Angiolella M., De Risi S., Farro A., Fiordispina E., Forgione A., Malago’ R., Morrone M.R., Natale F., Nobile A., Pelliccia M.R., Peluso M., Protano D., Raimondi M., Russo R., Trani A., Vairo U., Vittoria G. Regione Emilia Romagna Alessandrini T., Baietti P., Bertozzi M., Biolchini V., Brioni D., Casalboni P., Cattini V., Cavedagni C., Cellini S., Coli G., Copelli M.R., Di Giovanni L., Fabbri M., Filippini T., Fiumi M., Foglietta R., Ganazzoli E., Gazzotti L., Giammartini P., Giovanardi D., Gomedi A., Guerra M., Longhi M.R., Maini F., Maioli M.G., Maitilasso M.A., Marchetti M.T., Mastini O., Mazzocchi L., Mazzoli M., Montali V., Poli A.M., Roncarati M.P., Sacchi A.R., Schiavi A., Silvani M., Teggi G., Totarello A., Uccellari P., Verdelli C., Zampieri F. Regione Lazio Affinita M.L., Aurora L., Avallone M., Bacci M.G., Bagozzi S., Barricella A.M., Benedettis S., Bianchi A., Boni L., Bordacconi S., Bove A.L., Capoccia M., Catapano R., Cera A., Cordò A., Deidda A.E., Delicati D., Delle Chiaie R., Di Lazzaro N., Di Legami N., Di Manno F., Di Marzio L., Donno L., Fazzini G., Ferraro A., Filippi R., Fiorilli N., Forcone A., Forte F., Gentile M.C., Gomato M., Grascia R., Labate A., Libianchi R., Lisi G., Malato C., Marchegiani P., Marzano A., Marzilli L., Mattoni C., Morittu L.G., Pacifico R., Pacini G., Pandolfi M., Patacchiola M.A., Pelosi M.D., Pennacchietti L., Pizzuti B., Pulcinelli R.N., Pulicani T., Ramadori M.L., Rossetta P., Rossetti A.M., Rossi S., Saccoccio O., Salimbene D., Santodonato A., Taverniti T., Terrevoli S., Vulpiani S. Regione Liguria Baldassi A., Benabbi M., Binacchi S., Boeri V., Caproni P., Carlini M.T., Costa A., Crisci P., De Palma F., Elettore D., Fregosi G., Gesmundo D., Ghinassi C.M., Ghislotti F,. Grado P., Gianardi S., Giuliano M., Giuliano R., Lo Conte C., Manfredi S., Mangini G., Marchese C., Martini E., Masseroni E., Pagano R., Parrrotta F., Pavese D., Pianto B., Raso M., Ricci M.A., Roti S., Viviani R., Viviano S., Regione Lombardia Bettati A., Bonfanti G., Lucchini R., Masserini L., Rosetta P., Scerini D., Sorte V., Tagliaferro C. Regione Marche Branchesi E, Priori A, Rossetti R, Schiaroli S. Regione Molise Angelone L., Bendato N., Di Loreto D., Di Ponio S., Ginfagna M., Marino S., Morelli T., Pitisci I., Presutti C., Simonelli M., Venditti G. Regione Piemonte Barberis R., Barbieri M., Battistolo C., Bertorello A., Bresatz E., Bugatti P., Calabrese M., Carnino C., Carrabba F., Castaldi C., Cattaneo N., Cocciolo L., Costanzo R., Damiano S., De Luca E., Destradis A., Ferrari P., Gallone A., Gamba M., Garzino A., Ghimenti S., Golemme M., Gramaglia

iii

Rapporti ISTISAN 09/29

M., Iannuzzi L., Macario Gioanas A., Miletto F., Modolo G., Montalto Monella A., Musso A., Mutton M., Oliveri M., Paganin A., Pich L., Picone E., Pratesi M., Ramella E., Rizzo G., Ruiu G., Salusso V., Santoro A., Testa G., Tositti P., Villani C. Provincia Autonoma Trento Anselmi N., Beozzo D., Bleggi C., Cordin M.V., Felis P., Fellin S., Filosi A., Franzoi D., Gabardi R., Gentilini L., Giuliani M., Guglielmo M.R., Malfatti I., Martinatti A., Moreschini R., Sansoni A., Scalet M.G., Tramontano A., Trementini M., Valgoi L., Vanzo M.E., Villotti F., Zamboni L., Zottele L. Regione Puglia Antonicelli A., Arbore A.M., Armenise M., Bratta F., Brienza M., Calabrese V., Chiarelli M., Convertini P., Di Noi M.R., Durante L., Favale R., Fera G., Fortunato F., Fusco A.R., Giannini E., Insogna S., Laforgia V., Lamarina L., Laviola D., Leonardo A., Lippoplis M.A., Liuzzi A., Manna M.G., Massaro C., Mastrangelo A.M., Mastrogiacomo M.I., Mastropasqua M.S., Mongelli R., Nesta M., Perrone L., Solimeni F. Regione Sardegna Agabbio C., Argiolas V., Azzena A., Barria G., Fadda S., Gala N., Irranca A., Langiu G., Lucchetta P., Marras F., Murtas V., Nurcis G., Piras R., Pirastru M.P.G., Pitalis B., Poddi L., Porcu M.G., Sanna T., Sanna V., Sau A.M., Scarpa M., Tolu L., Unali P., Zanetti A. Regione Sicilia Amante C., Balbo A., Bellavia M.R., Buscaiono P., Cantone F., Castelli M., Cipriano G., Crapanzano M., Iacono G., Lipari G., Marchica V., Neri A., Pace C.C., Pitti M., Pizzo I., Russo N., Sciascia C., Simeone A., Stallone M. G. Regione Toscana Abbate G., Alfaroli E., Barzanti B., Bellugi A., Bizzi L., Boaretti S., Bucchianeri V., Caccialupi D., Cancelli R., Cappelletti A., Caracolli C., Ceccanti A., Di Grado R., Fanucchi G., Gambi L., Garagalli R., Giannini D., Grassini A.M., Mazzanti A., Mereu G., Montini F., Orlandini S., Pandolfi A., Pieroni F., Pinzuti A., Puccetti G., Rinaldi D., Spadini E., Storietti L., Susini P., Tassini M., Tonelli P., Viani P., Zizzo Y. Regione Valle D’Aosta Amoroso S., Echarlod L., Truffa G. Regione Veneto Acco C., Bartolini S., Bernardi A.R., Bonaventura P., Bonomo B., Brunetta R., Ceccato R., Chinellato M., Ciambetti C., Daniolo C., De Lazzari S., Ganz D., Granzotto M., Graziotti K., Lamonato N., Ledri R., Manunta S., Marchi S., Marogna V., Martin B., Masiero D., Matterazzo S., Milani S., Mislei R., Pastro F., Perretto P., Peruzzi B., Portinari A.M., Refosco S., Santini L., Scarponi S., Tognetti L., Trevisan L., Veronesi R., Vianello F., Zadra L., Zamperetti A.

iv

Rapporti ISTISAN 09/29

INDICE Presentazione .................................................................................................................................. vii

PARTE A. Coperture vaccinali nei bambini Obiettivi e metodi...........................................................................................................................

3

Obiettivi.......................................................................................................................................... Metodi ............................................................................................................................................ Partecipazione delle Regioni .......................................................................................................... Popolazione in studio ..................................................................................................................... Campionamento.............................................................................................................................. Fonti di informazione ..................................................................................................................... Analisi dei dati................................................................................................................................ Altre vaccinazioni...........................................................................................................................

3 3 3 3 4 4 5 6

Risultati nazionali ..........................................................................................................................

8

Popolazione in studio ..................................................................................................................... Coperture vaccinali......................................................................................................................... Confronto con i dati di copertura osservati nelle indagini precedenti ........................................... Luogo di esecuzione delle vaccinazioni e tipo di vaccino utilizzato ............................................. Motivazioni della mancata o ritardata esecuzione delle vaccinazioni ........................................... Altre vaccinazioni...........................................................................................................................

8 9 12 12 13 13

Risultati per regione .....................................................................................................................

17

Abruzzo .......................................................................................................................................... Basilicata ........................................................................................................................................ Calabria .......................................................................................................................................... Campania e Napoli ......................................................................................................................... Emilia Romagna ............................................................................................................................. Lazio e Roma.................................................................................................................................. Liguria ............................................................................................................................................ Lombardia e Milano ....................................................................................................................... Marche............................................................................................................................................ Molise............................................................................................................................................. Piemonte......................................................................................................................................... Provincia Autonoma di Trento ....................................................................................................... Puglia.............................................................................................................................................. Sardegna ......................................................................................................................................... Sicilia.............................................................................................................................................. Toscana........................................................................................................................................... Valle d’Aosta.................................................................................................................................. Veneto ............................................................................................................................................

17 20 23 26 31 34 39 42 47 50 53 56 59 62 65 68 71 74

Conclusioni .....................................................................................................................................

77

v

Rapporti ISTISAN 09/29

PARTE B. Coperture vaccinali negli adolescenti Obiettivi e metodi...........................................................................................................................

81

Obiettivi.......................................................................................................................................... Metodi ............................................................................................................................................ Definizione di stato vaccinale......................................................................................................... Coperture vaccinali......................................................................................................................... Motivazioni della mancata o ritardata esecuzione delle vaccinazioni ........................................... Altre vaccinazioni........................................................................................................................... Luogo di esecuzione della vaccinazione e tipo di vaccino ............................................................

81 81 81 82 82 83 83

Risultati nazionali ..........................................................................................................................

84

Popolazione in studio ..................................................................................................................... Coperture vaccinali......................................................................................................................... Luogo di esecuzione delle vaccinazioni e tipo di vaccino utilizzato ............................................. Motivazioni della mancata o ritardata esecuzione delle vaccinazioni ........................................... Altre vaccinazioni........................................................................................................................... Vaccinazione anti-papilloma virus (HPV)......................................................................................

84 84 87 87 88 89

Risultati per regione .....................................................................................................................

91

Abruzzo .......................................................................................................................................... Basilicata ........................................................................................................................................ Calabria .......................................................................................................................................... Campania e Napoli ......................................................................................................................... Emilia Romagna ............................................................................................................................. Lazio e Roma.................................................................................................................................. Liguria ............................................................................................................................................ Lombardia e Milano ....................................................................................................................... Marche............................................................................................................................................ Molise............................................................................................................................................. Piemonte......................................................................................................................................... Provincia Autonoma di Trento ....................................................................................................... Puglia.............................................................................................................................................. Sardegna ......................................................................................................................................... Sicilia.............................................................................................................................................. Toscana........................................................................................................................................... Valle d’Aosta.................................................................................................................................. Veneto ............................................................................................................................................

91 92 93 94 96 97 99 100 102 103 104 105 107 108 109 110 111 112

Conclusioni ..................................................................................................................................... 114

Bibliografia ........................................................................................................................................ 117

vi

Rapporti ISTISAN 09/29

PRESENTAZIONE Nel 1998 venne condotta per la prima volta un’indagine che coinvolse 19 delle 20 regioni italiane (studio ICONA: Indagine di COpertura vaccinale NAzionale) (1) che permise di stimare la copertura vaccinale nei bambini di età compresa tra 12-24 mesi su tutto il territorio nazionale utilizzando il metodo del campionamento a cluster, messo a punto dall’Expanded Programme of Immunization (EPI) dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) (2). I risultati evidenziarono come la copertura vaccinale per difterite, tetano, polio, epatite B fosse elevata in tutte le regioni, quella per la pertosse fosse raddoppiata rispetto ai primi anni ‘90, raggiungendo il 90%, mentre la percentuale di bambini vaccinati per morbillo fosse ancora insoddisfacente (56% in media a livello nazionale), con grandi differenze tra Regioni. Il primo studio ICONA fornì, quindi, dati indispensabili per identificare le aree prioritarie di intervento, in particolare l’aumento della copertura vaccinale per morbillo. Tra le azioni che vennero intraprese in tal senso va ricordata la pubblicazione del Piano Nazionale Vaccini (3), della Circolare “Controllo ed eliminazione di morbillo, rosolia e parotite attraverso la vaccinazione” (4), e del nuovo calendario delle vaccinazioni per l’età evolutiva (5). Questo calendario include tutte le vaccinazioni pediatriche per cui esiste una strategia nazionale, senza distinzione tra obbligatorie e non. Inoltre, l’età di vaccinazione per Morbillo, Parotite e Rosolia (MPR) venne anticipata a 12 mesi, in contemporanea con la terza dose delle altre vaccinazioni previste nel primo anno di vita, in modo da ridurre gli accessi ai servizi vaccinali e aumentare quindi l’adesione alla vaccinazione. I risultati di ICONA 1998 evidenziarono inoltre tra i principali motivi di non vaccinazione la mancata offerta gratuita del vaccino; per questo, nel 2001 il vaccino MPR venne incluso tra i Livelli Essenziali di Assistenza (LEA), prevedendo l’offerta gratuita da parte di tutte le regioni e province autonome. A distanza di cinque anni, venne condotta in tutte le regioni una nuova indagine basata sullo stesso metodo dello studio precedente, denominata ICONA 2003 (6). I risultati di ICONA 2003 mostrarono un miglioramento rispetto alla precedente indagine e il raggiungimento degli obiettivi nazionali previsti per tutte le vaccinazioni tranne Hib (Haemophilus influenzae tipo b) ed MPR; infatti, la stima nazionale di copertura per poliomielite, Difterite Tetano (DT), epatite b (Hepatitis B Virus, HBV) e pertosse era superiore al 95%. Questi risultati erano soddisfacenti anche a livello locale, dato che tutte le aree considerate tranne la Provincia Autonoma (PA) di Bolzano avevano raggiunto il 90%. La copertura vaccinale per l’Hib, pur essendo ancora inferiore al 95%, risultava aumentata di oltre quattro volte rispetto al 1998, essendo passata dal 20% all’87%, risultato presumibilmente attribuibile al largo uso di vaccini combinati, che associano questa vaccinazione alle altre previste nel primo anno di vita. L’indagine sul tipo di vaccino utilizzato infatti evidenziava come l’85% circa delle vaccinazioni anti-Hib fosse stato effettuato con prodotti combinati. Per quanto riguarda la vaccinazione MPR, ICONA 2003 mostrava un incremento delle coperture vaccinali in tutte le regioni del centro-sud e una riduzione del divario tra aree geografiche rispetto al 1998; tuttavia la stima di copertura nazionale era ancora inferiore all’80%, assai distante quindi dai valori necessari per interrompere la trasmissione dell’infezione (95%). I risultati ICONA 2003 evidenziavano inoltre che più del 99% dei bambini vaccinati contro il morbillo riceve un prodotto MPR; il raggiungimento di coperture vaccinali elevate è infatti un obiettivo prioritario di sanità pubblica non solo per eliminare il morbillo, ma anche per prevenire efficacemente la rosolia congenita.

vii

Rapporti ISTISAN 09/29

In accordo con gli obiettivi dell’OMS per la Regione Europea e in seguito alla pubblicazione dei dati ICONA, nel 2003 veniva approvato in Italia il Piano Nazionale di Eliminazione del Morbillo e della rosolia congenita (PNEM) (7), con gli obiettivi di interrompere la trasmissione indigena del morbillo e ridurre l’incidenza della rosolia congenita a < 1 caso/100.000 nati vivi, entro il 2007. Le strategie previste dal Piano includevano il miglioramento delle coperture vaccinali per la prima dose di MPR entro i due anni di età e la vaccinazione dei bambini e ragazzi più grandi, incluso il recupero dei bambini e ragazzi non vaccinati in precedenza e la vaccinazione con la seconda dose di MPR a 5-6 anni o a 11-12 anni di età. Tuttavia, mentre i dati di copertura vaccinale per la prima dose di MPR entro i due anni di età vengono raccolti su base annuale dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, non erano disponibili dati nazionali relativi alle vaccinazioni effettuate in età scolare e nell’adolescenza. Nel 2008, a distanza di cinque anni dalla seconda indagine ICONA e al termine delle attività del PNEM, si è ritenuto opportuno effettuare una nuova indagine nazionale di copertura vaccinale (ICONA 2008), che includesse, oltre ai bambini nel secondo anno di vita, anche gli adolescenti nel sedicesimo anno di età. I dati raccolti nei bambini hanno permesso di descrivere le coperture vaccinali per Difterite Tetano Pertosse (DTP), polio, HBV, Hib e MPR e hanno consentito di stimare le coperture vaccinali per meningococco C, pneumococco, varicella ed eventuali altri vaccini (es. antirotavirus). I dati raccolti tra gli adolescenti hanno invece colmato la mancanza di dati nazionali sulle vaccinazioni effettuate dopo i primi due anni di vita e hanno permesso di verificare l’impatto delle attività di recupero per la vaccinazione MPR condotte a partire dal 2003 nell’ambito del Piano nazionale di eliminazione (7). Questo rapporto illustra nella Parte A i risultati dell’indagine condotta nei bambini nel secondo anno di vita e nella Parte B i risultati dell’indagine condotta negli adolescenti nel loro sedicesimo anno di età.

viii

Rapporti ISTISAN 09/29

PARTE A Coperture vaccinali nei bambini

1

Rapporti ISTISAN 09/29

2

Rapporti ISTISAN 09/29

OBIETTIVI E METODI Obiettivi Gli obiettivi primari dell’indagine sono stati: 1. Stimare la copertura vaccinale dei bambini nel secondo anno di vita, per i vaccini previsti dal vigente calendario nazionale (9), e in particolare: a) la proporzione di bambini che hanno completato il ciclo primario (3 dosi) per poliomielite, DT, HBV, pertosse, ed Hib; b) la proporzione di bambini vaccinati con una dose di vaccino contro il morbillo, singolo o combinato contro parotite e rosolia (MPR). 2. Stimare la proporzione di bambini di età compresa tra i 12 e i 24 mesi che hanno completato i cicli primari entro i 12 mesi, in accordo con il calendario nazionale. Gli obiettivi secondari sono stati: 1. Confrontare la copertura vaccinale osservata nel 2008 con quella osservata nella precedente indagine ICONA, nel 2003. 2. Identificare i motivi della mancata o ritardata vaccinazione. 3. Descrivere i vaccini utilizzati e il luogo di esecuzione delle vaccinazioni. 4. Stimare la proporzione di bambini di età compresa tra i 12 e i 24 mesi immunizzati con vaccini non inclusi nel vigente calendario nazionale.

Metodi Partecipazione delle Regioni Hanno aderito all’indagine tutte le Regioni tranne il Friuli-Venezia Giulia, l’Umbria e la PA di Bolzano. In ogni Regione e PA partecipante è stato identificato un coordinatore, il cui compito è stato quello di coordinare l’indagine, individuando un gruppo di lavoro locale ed effettuando la formazione del personale (medici e/o assistenti sanitari) per la selezione del campione e la conduzione delle interviste.

Popolazione in studio La popolazione in studio era rappresentata da tutti i bambini nati tra il 15 gennaio 2006 e il 15 gennaio 2007, residenti nelle regioni partecipanti al momento del reperimento delle liste anagrafiche. Al momento dello svolgimento dell’indagine questi bambini avevano quindi un’età compresa tra i 12 e i 24 mesi.

3

Rapporti ISTISAN 09/29

Campionamento In tutte le Regioni e PA partecipanti allo studio, tranne in Valle d’Aosta e in Molise è stato utilizzato un campionamento a cluster (2). Secondo la metodologia EPI, proposta dall’OMS, sono stati identificati 30 gruppi o cluster, nel cui ambito sono stati selezionati sette bambini, procedendo come segue: - costruzione di una lista dei Comuni della regione con il numero di nuovi nati nel 2006 vivi e residenti, fornita dall’ISTAT; - campionamento sistematico di 30 cluster; la probabilità che uno o più cluster venissero campionati in un dato Comune era proporzionale al numero di nuovi nati nel 2006 residenti nel Comune stesso. In ognuno dei 30 cluster selezionati, si è provveduto a: - reperire le liste anagrafiche nominative dei bambini residenti nati tra il 15 gennaio 2006 e il 15 gennaio 2007; - selezionare dalle liste in modo casuale semplice sette bambini da intervistare, più sette eventuali sostituti. Il campione finale era quindi costituito in ogni regione da 210 bambini (7 x 30 cluster). Data l’impossibilità di adottare il campionamento a cluster in popolazioni di dimensioni limitate, in Valle d’Aosta e in Molise è stato effettuato un campionamento casuale semplice di 100 bambini, a partire dalle liste anagrafiche nominative dei bambini residenti nati tra il 15 gennaio 2006 e il 15 gennaio 2007. Inoltre, i comuni di Milano, Roma e Napoli sono stati indagati separatamente rispetto al resto delle rispettive Regioni, effettuando un campionamento casuale semplice a partire dalle liste anagrafiche. In questo modo, è stato possibile analizzare a parte le grandi aree metropolitane con oltre 1.000.000 di abitanti, dove si presume che le caratteristiche sociosanitarie della popolazione siano diverse rispetto al resto della popolazione regionale. Complessivamente sono quindi state condotte 21 diverse indagini (in 17 Regioni e nella PA di Trento, più nei tre comuni di Milano, Roma e Napoli).

Fonti di informazione I dati sono stati raccolti mediante intervista domiciliare ai genitori dei bambini campionati. Per ognuno dei sette bambini da intervistare sono stati effettuati fino a tre tentativi di contatto telefonico. Se la famiglia non veniva rintracciata per telefono, venivano effettuate fino a due visite domiciliari. Se la famiglia era irreperibile anche alla seconda visita domiciliare, il bambino veniva sostituito. Le interviste sono state condotte tra gennaio e giugno 2008 in tutte le aree tranne nella Regione Campania, dove le interviste si sono svolte nell’autunno dello stesso anno. Le interviste sono state condotte dal personale delle Aziende Sanitarie Locali, utilizzando un questionario standardizzato che includeva informazioni socio-demografiche sui bambini e le loro famiglie, sullo stato vaccinale, i motivi di mancata o ritardata vaccinazione, e per le vaccinazioni di più recente introduzione, il motivo di avvenuta vaccinazione. Per quanto riguarda lo stato vaccinale, le date di somministrazione delle vaccinazioni sono state considerate valide solo se era disponibile un certificato vaccinale.

4

Rapporti ISTISAN 09/29

Analisi dei dati Per archiviare i dati è stato realizzato un database relazionale sviluppato in ambiente MS Access 2007. L’inserimento dei dati è stato effettuato da una ditta esterna, previa verifica in ISS della completezza dei questionari inviati dalle regioni. Per tutelare la privacy i questionari sono stati resi anonimi dalle regioni prima dell’invio all’Istituto per l’inserimento e l’analisi dei dati. Sia durante l’inserimento dei dati che in fase di analisi è stato svolto un accurato controllo di qualità dei dati, che ha considerato la congruenza delle date di nascita e vaccinazione. L’analisi dei dati è stata effettuata con programmi costruiti utilizzando EPI-INFO versione 3.5.1. Per il calcolo degli Intervalli di Confidenza (IC) delle stime puntuali è stato utilizzato il modulo C-sample della medesima versione di EPI-INFO, che consente di calcolare proporzioni, medie, errore standard e IC tenendo in considerazione l’effetto del disegno del campionamento a cluster. C-sample è stato utilizzato anche per ottenere le stime nazionali stratificate per area e pesate per popolazione residente. Caratteristiche del campione Sono state descritte le caratteristiche demografiche dei bambini campionati e dei loro genitori. Per valutare la rappresentatività del campione, è stata calcolata con C-sample la media pesata di alcuni indicatori per i quali sono disponibili dati nazionali di confronto. In particolare, si è trattato di: - sesso del bambino, che è stato confrontato con il dato nazionale ISTAT riferito ai nuovi nati nel 2007 (8); - percentuale di bambini che frequentano il nido, livello di istruzione, tasso di occupazione, ore medie di lavoro settimanali delle madri, che è stato confrontato con i risultati dell’annuario statistico italiano 2007 (8); - percentuale di bambini nati da almeno un genitore straniero, che è stata confrontata con il dato nazionale ISTAT riferito ai nuovi nati nel 2006 (9). Definizione di stato vaccinale Per le vaccinazioni anti-polio, DT, HBV, pertosse e Hib sono state adottate le seguenti definizioni: - non vaccinato: bambino che non ha eseguito alcuna dose o per cui non è documentabile lo stato vaccinale - vaccinato: bambino che al momento dell’intervista è stato vaccinato con tre dosi, indipendentemente dall’età di somministrazione - vaccinato in accordo con il calendario vaccinale: bambino che ha completato il ciclo di base entro i 12 mesi compiuti. Poiché nel definire il rispetto del calendario vaccinale è stato stabilito un margine di tolleranza di un mese rispetto al calendario vigente, che prevede il completamento delle tre dosi entro i 12 mesi, sono stati considerati vaccinati “in tempo” i bambini fino ad un età anagrafica di l2 mesi e 29 o 30 giorni, a seconda del mese di nascita. Per la vaccinazione MPR/morbillo sono state considerate le seguenti definizioni: - non vaccinato: bambino che non è stato vaccinato o per cui non è documentabile lo stato vaccinale - vaccinato: bambino che al momento dell’intervista aveva ricevuto una dose. - vaccinato in accordo con il calendario vaccinale: bambino che ha ricevuto una dose di vaccino entro i 15 mesi compiuti.

5

Rapporti ISTISAN 09/29

Coperture vaccinali Per polio, DT, HBV, pertosse e Hib sono state calcolate due stime puntuali di copertura vaccinale, cioè: 1. la percentuale di bambini vaccinati con tre dosi, indipendentemente dall’età di somministrazione 2. la percentuale di bambini vaccinati in accordo con il calendario vaccinale. Per stimare questa copertura vaccinale sono stati esclusi i bambini che non avevano un certificato vaccinale che attestasse la data di vaccinazione. Anche per la vaccinazione MPR/morbillo sono state calcolate le seguenti stime puntuali di copertura vaccinale: 1. la percentuale di bambini vaccinati con una dose, sul totale del campione 2. la percentuale di bambini vaccinati entro i 15 mesi, in accordo con il calendario nazionale 3. per garantire la confrontabilità dei dati di ICONA 2008 con quelli ottenuti durante le precedenti indagini ICONA,la copertura vaccinale per morbillo è stata stimata anche per i bambini di età > 15 mesi. Motivazioni della mancata o ritardata esecuzione delle vaccinazioni Per ogni vaccinazione sono stati analizzati i motivi del ritardo o della mancata esecuzione. Le vaccinazioni DT, polio, pertosse, HBV e Hib sono state considerate come un gruppo unico, quindi i bambini vaccinati con meno di tre dosi, o che avevano completato le tre dosi in ritardo rispetto al calendario anche per uno solo di questi vaccini sono stati indagati per i motivi di mancata o ritardata vaccinazione. Per MPR/morbillo, sono stati considerati i bambini di età compresa tra 12 e 24 mesi non vaccinati o vaccinati dopo il 15 mese. I motivi sono stati raggruppati in quattro categorie principali: 1. malattia del bambino 2. carenza di informazione del genitore, che comprende la non conoscenza del vaccino e dell’età appropriata per la vaccinazione, il timore degli effetti collaterali, la convinzione che siano malattie poco pericolose, ecc. 3. problemi logistici e familiari, che comprendono l’assenza della famiglia al momento della vaccinazione, la dimenticanza dell’appuntamento vaccinale, la difficoltà di accesso al servizio (orario scomodo, ecc.) 4. strategia vaccinale, che comprende il mancato o ritardato invito per la vaccinazione, l’offerta non gratuita o la non disponibilità del vaccino, l’adozione di calendari vaccinali particolari, problemi organizzativi, ecc. Per la vaccinazione MPR/morbillo, sono stati considerati separatamente l’intenzione di vaccinare il bambino quando sarà più grande e i bambini non vaccinati perché avevano già avuto il morbillo.

Altre vaccinazioni Nel corso dell’indagine sono state raccolte informazioni sull’esecuzione di altre vaccinazioni disponibili per l’infanzia (anti-influenzale, anti-pneumococcica, anti-meningococcica, antivaricella, rotavirus e altre vaccinazioni). Dato che alcune di queste vaccinazioni sono

6

Rapporti ISTISAN 09/29

raccomandate per bambini che presentano particolari condizioni di rischio, sono state chieste informazioni sulla presenza di malattie di base. Per le vaccinazioni contro influenza, pneumococco e meningococco C, è stata stimata la proporzione di bambini vaccinati sia sul totale del campione, sia sui soli bambini con patologie di base. Per l’influenza è stata stimata la proporzione di bambini vaccinati con almeno una dose, mentre per pneumococco e meningococco C è stata stimata la proporzione di bambini con un ciclo vaccinale completo (tre dosi nel primo anno di vita o una dose nel secondo anno). La copertura vaccinale per la varicella è stata stimata per una dose, sul totale del campione. La stima delle coperture vaccinali per i bambini a rischio è stata calcolata solo a livello nazionale, in quanto il tipo di campionamento effettuato e l’esiguo numero di bambini con malattie croniche presenti in ogni regione, non hanno consentito una stima regionale sufficientemente accurata. Per ciascuna vaccinazione sono state inoltre raccolte informazioni sul motivo principale che ha indotto i genitori a far vaccinare il bambino.

7

Rapporti ISTISAN 09/29

RISULTATI NAZIONALI Popolazione in studio Complessivamente sono state intervistate le famiglie di 3.806 bambini. Le caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori sono riportate in Tabella A1. Tabella A1. Caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori; ICONA 2008, dati nazionali Caratteristiche dei bambini Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Età media in mesi Età mediana in mesi Maschi Frequenza asilo Ordine di nascita 1 2 3 o più Peso medio alla nascita (grammi)

Caratteristiche dei genitori 3.806 11,3% 99,5% 95,9% 17,6 18 52,0% 27,3% 9,7% 68,6% 21,8% 3.243

Età media in anni Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Almeno un genitore straniero Genitori entrambi stranieri Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

padre madre 36,9 33,6 91,2% 88,1% 94,0% 92,0% 10,1% 7,0% 2,8% 36,5% 46,4% 14,2% n.d. n.d.

2,2% 29,6% 47,7% 20,5% 57,3% 31,3

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

La percentuale nazionale di sostituzioni è stata dell’11,3% (range 1,4-37%). La percentuale di sostituzioni è stata inferiore al 10% in cinque aree, compresa tra il 10 e il 19% in tredici, e superiore al 20% in tre aree. Il motivo principale è stata l’irreperibilità della famiglia (68,5% dei casi), a seguire il rifiuto a partecipare all’indagine (17,5% dei casi) e altri motivi (14% dei casi). Nel 97% dei casi hanno risposto all’intervista i genitori: la madre nell’85% dei casi e il padre nel 12%. Nel 3% dei casi ha risposto un parente o un’altra persona. È interessante notare che la percentuale di madri di nazionalità italiana è passata dal 93% nel 2003 all’88% nel 2008, mentre la percentuale di bambini con almeno un genitore straniero è aumentata dal 7,6% nel 2003 al 10,1% nel 2008. Il confronto delle caratteristiche socio-demografiche del campione ICONA con i dati ISTAT è illustrato in Figura A1. 100 90

ICONA (2008) ISTAT (2007)

80 70

BAMBINI

MADRI

60 % 50 40 30 20 10 0

sesso

almeno 1 frequenza genitore straniero nido

occupate

≤ scuola elementare

media inf.

media sup.

università

Figura A1. Caratteristiche di bambini e madri: confronto tra risultati ICONA e dati ISTAT

8

Rapporti ISTISAN 09/29

Come si vede, le caratteristiche socio-demografiche dei bambini e delle madri sono in ottimo accordo con i dati ISTAT (8, 9). Anche per quanto riguarda il numero medio di ore lavorative settimanali delle madri lavoratrici, la stima di ICONA è sovrapponibile al dato ISTAT (31,3 ore settimanali ICONA verso 34 ore ISTAT).

Coperture vaccinali Le stime nazionali di copertura vaccinale sono illustrate in Figura A2.

Copertura vaccinale (%)

100 80 60 40 20 0 Polio

DT

entro 12 mesi

HBV

Pertosse

12-24 mesi

HIB

MPR

entro 15 mesi

Figura A2. Coperture vaccinali per i bambini tra 12 e 24 mesi di età

In Tabella A2 sono riportate le stime puntuali con i rispettivi IC95% di copertura vaccinale per polio, DT, HBV, pertosse e Hib, rilevate nei bambini di età compresa tra i 12 e i 24 mesi e entro i 12 mesi. Tabella A2. Copertura vaccinale % (IC95%) tra i 12 e 24 mesi e entro i 24 mesi per polio, DT, HBV, pertosse e Hib Vaccinazione Polio DT HBV Pertosse Hib

Copertura tra i 12 e 24 mesi

Copertura entro i 12 mesi

96,8 (96,2-97,4) 97,0 (96,3-97,6) 96,7 (96,1-97,3) 96,6 (96,0-97,7) 96,2 (95,6-96,9)

83,9 (82,3-85,5) 84,1 (82,4-85,7) 83,7 (82,1-85,3) 83,8 (82,2-85,4) 83,3 (81,7-84,9)

Per MPR/morbillo le stime di copertura vaccinale (%,) sono state tra i 12 e 24 mesi 86,5% (IC95%: 85,1-88,0), entro i 15 mesi 73,7% (IC95%: 71,7-75,7) e dopo i 15 mesi 90,2% (IC95%: 88,7-91,7).

9

Rapporti ISTISAN 09/29

La Tabella A3 riporta le coperture vaccinali regionali nei bambini di età compresa tra i 12 e i 24 mesi e per morbillo anche la copertura nei bambini >15 mesi, mentre in Figura A3 sono illustrate le coperture vaccinali regionali per MPR/morbillo nei bambini >15 mesi. Tabella A3. Copertura vaccinale % tra 12 e 24 mesi, per Regione* Regione

Polio

DT

Pertosse

HBV

Hib

MPR/ morbillo

MPR/ morbillo > 15 mesi

Abruzzo Basilicata Calabria Campania E. Romagna Lazio Liguria Lombardia Marche Milano Molise Napoli PA Trento Piemonte Puglia Roma Sardegna Sicilia Toscana Valle d’Aosta Veneto

96,2 99,0 96,2 97,2 98,6 98,5 97,1 100 98,1 100 100 91,0 97,6 96,7 93,8 93,6 97,1 93,6 95,7 100 96,2

96,2 99,0 96,2 97,2 99,0 98,5 97,1 100 98,6 100 100 91,0 97,6 96,7 94,8 93,6 97,6 93,6 96,2 100 96,7

96,2 99,0 96,2 97,2 98,6 98,5 97,1 100 98,1 99,0 99,0 91,0 97,6 96,2 93,8 93,6 96,7 93,1 94,8 100 96,2

96,2 99,0 96,2 97,2 98,1 98,5 96,7 100 98,6 100 100 91,0 97,1 95,7 93,8 93,6 97,1 94,1 95,7 100 96,2

96,2 97,6 96,2 97,2 97,6 98,5 96,2 99,5 96,2 97,0 100 91,0 97,1 95,7 93,3 93,6 97,1 93,1 94,8 100 94,8

86,1 86,7 81,2 90,6 89,0 83,2 85,2 94,8 91,9 92,0 92,0 81,0 89,5 91,0 84,8 78,7 88,1 74,7 76,7 93,0 88,1

95,9 90,5 83,6 90,9 91,3 85,4 91,0 95,8 91,0 93,3 94,4 84,2 88,7 91,4 89,5 87,5 92,1 81,0 89,2 95,9 91,0

86,5 (85,1-88,0)

90,2 (88,7-91,7)

Italia (IC95%)

96,8 97,0 (96,2-97,4) (96,3-97,6)

96,6 (96,0-97,7)

96,7 (96,1-97,3)

96,2 (95,6-96,9)

*Gli IC95% regionali sono riportati nei singoli capitoli

Le coperture vaccinali per polio, DT ed HBV sono > 90% in tutte le aree e > 95% in 17 aree, mentre per pertosse e Hib sono > 95% in 16 e 15 aree rispettivamente. La copertura vaccinale per MPR/morbillo tra i bambini di età > 15 mesi varia da un minimo del 81,0% in Sicilia, ad un massimo del 95,9% in Abruzzo e Valle d’Aosta. In particolare, la copertura vaccinale è compresa tra l’80 e l’89% in otto aree, compresa tra il 90 e il 95% in dieci, e superiore al 95% in tre aree. Le coperture considerate sul totale dei bambini tra 12 e 24 mesi sono nettamente inferiori a quelle stimate nei bambini di età > 15 mesi, con valori uguali o superiori al 90% solo in sette aree. La Tabella A4 illustra le coperture vaccinali a 12 mesi di età, per regione. I risultati evidenziano la presenza di ritardi vaccinali. A livello nazionale le coperture vaccinali per polio, DT, HBV, pertosse e Hib a 12 mesi sono inferiori dell’11% circa rispetto a quelle rilevate tra i 12 e i 24 mesi. Questa differenza varia da regione a regione, da un minimo del 5% a Milano, a un massimo del 24% a Napoli. Per il morbillo, la percentuale di bambini vaccinati entro i quindici mesi in accordo con il calendario vaccinale è pari al 73,7%.

10

Rapporti ISTISAN 09/29

Tabella A4. Copertura vaccinale % a 12 mesi per i bambini nati nel 2006 per Regione* Regione Abruzzo Basilicata Calabria Campania E. Romagna Lazio Liguria Lombardia Marche Milano Molise Napoli PA. Trento Piemonte Puglia Roma Sardegna Sicilia Toscana Valle d’Aosta Veneto Italia (IC95%)

Polio

DT

Pertosse

HBV

Hib

MPR 1 dose entro 15 mesi

86,2 89,0 84,1 79,6 88,1 79,2 87,6 89,5 88,0 95,0 92,0 67,0 90,9 86,1 80,5 75,3 90,4 79,7 87,6 89,0 80,0 83,9 (82,3-85,5)

86,2 89,0 84,1 79,6 88,1 79,2 87,6 89,5 88,5 95,0 92,0 67,0 90,9 86,2 81,4 75,3 90,9 79,7 88,1 89,0 80,5 84,1 (82,4-85,7)

86,2 89,0 84,1 79,6 88,1 79,2 87,6 89,5 88,0 94,0 91,0 67,0 90,9 85,6 81,0 75,3 90,0 79,2 86,7 89,0 80,5 83,8 (82,2-85,4)

86,2 89,0 84,1 79,0 87,6 79,2 87,1 89,0 88,5 95,0 92,0 67,0 9,9 85,2 80,0 75,3 90,4 80,2 87,6 90,0 80,0 83,7 (82,1-85,3)

86,2 88,1 84,1 79,4 87,1 79,2 86,6 88,9 87,1 93,0 92,0 67,0 90,9 84,7 79,9 75,3 90,4 79,2 86,2 89,0 79,5 83,3 (81,7-84,9)

80,5 73,1 81,3 73,4 71,4 59,9 74,3 86,0 83,3 83,0 69,0 59,0 85,7 86,2 84,8 69,9 74,4 57,4 68,6 73,0 75,2 73,7 (71,7-75,7)

*Gli IC95% regionali sono riportati nei singoli capitoli

Regione non partecipante all’indagine 80-89% 90-95% > 95%

Figura A3. MPR/morbillo:coperture vaccinali regionali in bambini nati nel 2006 di età > 15 mesi

11

Rapporti ISTISAN 09/29

Confronto con i dati di copertura osservati nelle indagini precedenti La Figura A4 mostra il confronto dei risultati attuali con quelli ottenuti dall’indagine ICONA 2003, condotta con la stessa metodologia sulla coorte di nascita del 2001 e dall’indagine del 1998 condotta sulla coorte di nascita del 1996. 100 90 % copertura vaccinale

80 70 60

DT/polio/HBV

50

Pertosse

40 30

Hib

20

MPR/morbillo

10 0 ICONA 1998

ICONA 2003

ICONA 2008

Figura A4. Confronto fra le stime di copertura vaccinale nazionale per i bambini tra i 12 e i 24 mesi di età (ICONA 2008, 2003 e 1998)

Le coperture vaccinali per polio, DT ed epatite B non mostrano variazioni di rilievo nel periodo in esame e sono superiori al 95%. La copertura vaccinale per pertosse mostra un incremento dal 1998 al 2003, quando raggiunge il 95%, valore che mantiene anche nel 2008. La copertura vaccinale per Hib invece è passata, nell’arco di un decennio, da coperture del 20% a coperture superiori al 95%. Per le vaccinazioni contro polio, DT, pertosse e Hib sono quindi stati raggiunti gli obiettivi prefissati dal Piano Sanitario Nazionale. La copertura vaccinale per MPR calcolata sui bambini di età superire ai 15 mesi è passata dal 56% nel 1998 al 90,2% nel 2008. Si apprezza quindi un notevole miglioramento, tuttavia la copertura raggiunta è ancora inferiore all’obiettivo del Piano Nazionale di eliminazione del morbillo e della rosolia congenita che prevede il raggiungimento di una copertura vaccinale del 95%.

Luogo di esecuzione delle vaccinazioni e tipo di vaccino utilizzato L’informazione sulla sede di esecuzione delle vaccinazioni è nota per il 91% delle dosi di MPR/morbillo e per il 98,6% delle dosi di polio, DT, HBV, pertosse e Hib. Il 96% di tutte le vaccinazioni è stato effettuato presso la ASL mentre il rimanente 4% presso il pediatra/medico di famiglia o altre strutture. L’informazione sul tipo di vaccino è nota per il 65% delle prime dosi di polio, DT, pertosse, HBV e Hib e il 56% delle dosi di MPR/morbillo. Nel 99% dei casi è stato somministrato un vaccino esavalente, mentre per la vaccinazione anti-morbillo è stato utilizzato il vaccino MPR nel 99% delle dosi.

12

Rapporti ISTISAN 09/29

Motivazioni della mancata o ritardata esecuzione delle vaccinazioni I motivi di mancata/ritardata vaccinazione a livello nazionale sono illustrati in Tabella A5. Tabella A5. Motivi delle mancate o ritardate vaccinazioni Vaccinazione

Motivo

% bambini

Polio, DT, HBV, pertosse, Hib

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Altro Non noto Totale

48,7 5,3 11,6 3,9 3,4 27,1 100

MPR/morbillo

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Aspetta che il bambino sia più grande Già avuto il morbillo Altro Non noto Totale

32,8 9,9 6,5 3,4 8,8 0,5 4,0 34,1 100

Analogamente a quanto rilevato nell’indagine ICONA 2003, per le vaccinazioni che hanno raggiunto coperture nazionali superiori al 95% (polio, DT, HBV, pertosse e Hib) il motivo più frequente di mancata/ritardata vaccinazione è la presenza di una malattia intercorrente del bambino riportata nel 48% dei casi, seguita da problemi logistici e familiari. La carenza di informazione dei genitori è riportata come motivo nel 5% dei casi di ritardata o mancata vaccinazione e la strategia vaccinale della ASL nel 4% dei casi. Per la vaccinazione MPR/morbillo, che ha minore copertura vaccinale (86,5%), la presenza di una malattia intercorrente viene riferita come causa nel 33% dei casi, mentre raddoppia la percentuale dei casi che riferiscono come motivo la carenza di informazione. Inoltre il 9% circa delle famiglie riferisce l’intenzione di vaccinare il bambino quando sarà più grande.

Altre vaccinazioni Dei 3.806 bambini selezionati, 198 (5,2%) presentavano a detta dei genitori una patologia di base. Si trattava in 61 casi di malattie croniche, in 27 di malformazioni congenite, in 4 di deficit della risposta immune, in 5 di diabete e in 101 casi di altre patologie. In Tabella A6 sono riportate le coperture vaccinali per altre vaccinazioni disponibili per l’infanzia (pneumococco, meningococco C, influenza, varicella, epatite A e altre vaccinazioni). Per i vaccini anti pneumococcico, anti meningococcico C e anti influenzale sono riportate le coperture stimate sia sul totale dei bambini campionati che sui bambini con patologie di base, in quanto questi vaccini sono raccomandati soprattutto in presenza di alcune malattie croniche (9). Sul totale dei bambini campionati, la percentuale di bambini vaccinati con il vaccino pneumococcico 7-valente è pari al 55,1%.

13

Rapporti ISTISAN 09/29

Tabella A6. Coperture vaccinali tra i 12 e i 24 mesi per altre vaccinazioni Altre vaccinazioni totale Pneumococco

(almeno 1 dose )

tutti i bambini bambini a rischio tutti i bambini bambini a rischio tutti i bambini bambini a rischio

Varicella Epatite A Altre vaccinazioni

(rotavirus, BCG, ecc.)

Meningococco C Influenza

55,1 (52,9-57,3) 48,9 (42,3-55,4) 36,9 (34,6-39,1) 29,9 (23,7-36,0) 1,6 (1,1-2,1) 2,4 (0,7-4,1) 17,1 (15,7-18,6) 6,1 (5,1-7,0) 0,4 (0,1-0,6)

Copertura vaccinale entro i 12 mesi tra 12 e 24 mesi 46,2 (44,0-48,3)

8,9 (7,8-10,1)

5,6 (4,6-6,6)

31,3 (29,1-33,3)

Il 46,2% dei bambini (pari all’84% del totale) è stato vaccinato con tre dosi nel primo anno di vita, mentre l’8,9% è stato vaccinato con una dose nel secondo anno di vita. La percentuale di bambini “a rischio” vaccinati è pari al 48,9%. La copertura vaccinale totale per meningococco C è pari al 36,9%. Il 5,6% dei bambini è stato vaccinato con 3 dosi nel primo anno di vita, mentre il 31,3% è stato vaccinato con una sola dose nel secondo anno di vita. La copertura vaccinale nei bambini “a rischio” è pari al 29,9%. La copertura vaccinale con almeno una dose di vaccino antinfluenzale è pari al 1,6% sul totale del campione e al 2,4% dei bambini a rischio; quella per varicella è del 17,1% sul totale dei bambini campionati. È interessante notare che le tre Regioni che hanno avviato un programma di vaccinazione universale riportano stime del 49-73%, mentre nelle altre la copertura è inferiore all’11%. Inoltre il 6,1% dei bambini è stato vaccinato per epatite A e lo 0,4% ha ricevuto altre vaccinazioni (rotavirus, BCG, meningococco ACWY, febbre gialla, ecc.). In Tabella A7 sono riportate le coperture vaccinali regionali per pneumococco, meningococco C, varicella e influenza. Tabella A7. Copertura vaccinale % per altre vaccinazioni per Regione* Regione

Pneumococco

Meningococco C

Varicella

Influenza

Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Lazio Liguria Lombardia Marche Milano Molise Napoli PA Trento Piemonte Puglia Roma Sardegna Sicilia Toscana Valle d’Aosta Veneto Italia (IC95%)

28,6 94,3 51,0 29,8 95,2 59,4 89,5 27,1 31,6 36,0 56,0 20,0 68,1 22,4 81,9 62,8 54,7 86,6 40,5 44,0 76,2 55,1 (52,9-57,3)

15,2 59,0 42,3 19,9 84,3 41,1 79,0 23,8 24,9 30,0 50,0 14,0 21,9 19,0 60,0 48,9 44,8 8,4 64,3 86,0 35,2 36,9 (34,6-39,1)

1,9 11,0 1,0 4,4 1,9 1,5 3,8 0,5 1,0 1,0 0,5 49,0 3,2 61,8 5,2 72,9 17,1 (15,7-18,6)

0,5 1,0 1,7 1,9 2,5 2,4 0,5 1,9 1,0 2,0 2,0 1,0 1,0 5,2 2,1 1,4 3,3 2,0 1,0 1,6 (1,1-2,1)

* Gli IC95% regionali sono riportati nei singoli capitoli

14

Rapporti ISTISAN 09/29

In Figura A5, A6 e A7 sono illustrate le coperture vaccinali per pneumococco, meningoccocco C e per varicella e messe a confronto con le strategie vaccinali deliberate dalle regioni, aggiornate al 2006, corrispondente all’anno di nascita dei bambini in studio. Nessuna strategia vaccinale Categorie a rischio Categorie a rischio e bambini che frequentano l’asilo nido Categorie a rischio, bambini che frequentano l’asilo nido e nuovi nati

Regione non partecipante all’indagine 15-40% 41-60% 61-80% > 81%

Figura A5. PNEUMOCOCCO: coperture vaccinali per Regione

Nessuna strategia vaccinale Categorie a rischio Categorie a rischio e bambini che frequentano l’asilo nido Categorie a rischio, bambini che frequentano l’asilo nido e nuovi nati

Regione non partecipante all’indagine 5-30% 31-60% 61-80% > 81%

Figura A6. MENINGOCOCCO: coperture vaccinali per Regione

15

Rapporti ISTISAN 09/29

Nessuna strategia vaccinale Categorie a rischio Categorie a rischio e adolescenti Categorie a rischio, adolescenti e nuovi nati

Regione non partecipante all’indagine 0% 1-15% 16-50% > 51%

Figura A7. VARICELLA: coperture vaccinali per Regione

Per ciascuna vaccinazione eseguita è stato chiesto per quale motivo era stata effettuata. In Tabella A8 sono riportati i motivi di avvenuta vaccinazione riferiti dagli intervistati. Tabella A8. Motivo di avvenuta vaccinazione (%) per altre vaccinazioni Determinanti di vaccinazione Invito del centro vaccinale Offerta gratuita della ASL Consigliata dal pediatra Consigliata da altro operatore sanitario Ritenuto opportuno Consigliata da amici/ parenti/conoscenti Altro Non noto Totale

Pneumococco

Meningococco C

Influenza

Varicella

Epatite A

33,4 3,5 48,4

32,2 3,3 45,0

1,5 5,5 66,2

41,0 4,0 33,8

43,8 5,3 25,4

2,2

3,5

2,1

3,3

4,6

9,3

11,4

9,6

12,9

6,7

0,7

1,0

0,5

1,2

1,5 1,0 100

2,0 1,6 100

1,3 3,2 100

2,8 10,2 100

16

15,1 100

Rapporti ISTISAN 09/29

RISULTATI PER REGIONE Abruzzo La Tabella A9 illustra le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati, mentre la Tabella A10 riporta le stime di copertura vaccinale a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi, e i relativi IC al 95%. Tabella A9. ABRUZZO: caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei bambini Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Età media in mesi Età mediana in mesi Bambini con età >15 mesi Maschi Frequenza asilo Ordine di nascita 1 2 3 o più Peso medio alla nascita (grammi)

Caratteristiche dei genitori 210 1,4% 100% 99,0% 17,6 18 145 58,6% 17,6% 4,7% 73,8% 21,5% 3.268

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

padre madre 93,2% 88,0% 97,1% 95,7% 2,4% 36,4 33,3 1,4% 25,8% 45,9% 26,8%

1,0% 35,4% 47,1% 16,5%

n.d.* n.d.*

55,5% 31

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tabella A10. ABRUZZO: coperture vaccinali % ( IC95%) a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi; coorte di nascita 2006 Vaccinazione Polio DT Pertosse HBV Hib MPR/morbillo

Copertura vaccinale a 12 mesi*

Copertura vaccinale tra i 12 e i 24 mesi§

86,2 (81,7-90,7) 86,2 (81,7-90,7) 86,2 (81,7-90,7) 86,2 (81,7-90,7) 86,2 (81,7-90,7) -

96,2 (93,4-99,0) 96,2 (93,4-99,0) 96,2 (93,4-99,0) 96,2 (93,4-99,0) 96,2 (93,4-99,0) 95,9 (91,7-100)

* 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib § 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età > 15 mesi

Luogo di esecuzione delle vaccinazioni e tipo di vaccino utilizzato L’83% delle vaccinazioni anti-MPR/morbillo e l’84% di tutte le altre vaccinazioni sono state somministrate presso le ASL. Il 98% dei bambini vaccinati ha ricevuto un vaccino combinato MPR e il 100% un vaccino esavalente.

17

Rapporti ISTISAN 09/29

Motivazioni della mancata o ritardata esecuzione delle vaccinazioni Come si può notare in Tabella A10, la copertura vaccinale a 12 mesi è circa del 10% inferiore a quella rilevata tra i 12 e i 24 mesi. Il motivo principale di mancata/ritardata vaccinazione per tutte le vaccinazioni è la presenza di una malattia intercorrente del bambino (Tabella A11). Nel caso di MPR/morbillo, oltre alla presenza di una malattia intercorrente, nel 15% dei casi viene riportata l’intenzione di vaccinare il bambino quando sarà più grande. Tabella A11. ABRUZZO: motivi delle mancate o ritardate vaccinazioni Vaccinazione

Motivo

N. bambini (%)

Polio, DT, HBV, pertosse, Hib

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Altro Non noto Totale

23 (79,3) 1 (3,5) 5 (17,2) 29 (100)

MPR/morbillo

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Aspetta che il bambino sia più grande Già avuto il morbillo Altro Non noto Totale

20 (37,0) 5 (9,3) 3 (5,6) 8 (14,8) 2 (3,7) 16 (29,6) 54 (100)

Confronto con i dati di copertura osservati nelle indagini precedenti La Figura A9 mostra il confronto dei risultati attuali con quelli delle indagini condotte con la stessa metodologia nel 1998 (coorte di nascita 1996) e nel 2003 (coorte di nascita 2001).

copertura vaccinale tra 12 e 24 mesi

100 90 80 70 Polio* DT Pertosse HBV Hib

60 50 40

MPR/morbillo

30 20 10 0

1996

2001

2006

coorti di nascita

*3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età >15 mesi

Figura A9. ABRUZZO: confronto fra stime di copertura vaccinale nei bambini (12-24 mesi) nelle coorti di nascita 1996, 2001 e 2006

18

Rapporti ISTISAN 09/29

Come si può notare, nel corso di un decennio si è assistito ad un netto miglioramento di tutte le coperture vaccinali. Rispetto al 2003 anche la copertura vaccinale per morbillo è molto migliorata superando il 95% (stima puntuale) nei bambini di età superiore ai 15 mesi.

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali per pneumococco, meningococco C, influenza e varicella sono illustrate in Tabella A12. Il 28,6% dei bambini ha ricevuto un ciclo vaccinale completo per pneumococco; di questi, il 21,9% è stato vaccinato nel primo anno di vita e il 6,7% con una dose nel secondo anno di vita. La copertura vaccinale per meningococco C è pari al 15,2%; l’87% dei bambini è stato vaccinato con una dose di vaccino nel secondo anno di vita. La copertura vaccinale per varicella è pari all’1,9% mentre quella per l’influenza è dello 0,5%. Tabella A12. ABRUZZO: coperture vaccinali % (IC95%) per altre vaccinazioni; coorte di nascita 2006 Altre vaccinazioni

Pneumococco Meningococco C Influenza (almeno 1 dose) Varicella Epatite A Altro

Copertura vaccinale totale

entro i 12 mesi

28,6 (17,9-39,2) 15,2 (8,2-22,2) 0,5 (0,1-3,6) 1,9 (0,6-6,3) 0,5 (0,1-3,6)

21,9 (11,3-32,5) 1,9 (0,1-3,7)

tra i 12 e i 24 mesi 6,7 (2,7-10,6) 13,3 (6,9-19,7)

I principali motivi per cui sono state effettuate le vaccinazioni sopra riportate sono descritti in Tabella A13. Tabella A13. ABRUZZO. Determinanti di avvenuta vaccinazione (%) Determinanti di vaccinazione Invito del centro vaccinale Offerta gratuita della ASL Consigliata dal pediatra Consigliata da altro operatore sanitario Ritenuto opportuno Consigliata da amici/parenti/conoscenti Altro Non noto Totale

Pneumococco 23,2 10,1 50,7 5,8 5,8 1,4 1,4 1,4 100

Meningococco C 10,8 2,7 62,1 5,4 10,8 2,7 2,7 2,7 100

19

Influenza

Varicella

-

25 75 100

Rapporti ISTISAN 09/29

Basilicata La Tabella A14 illustra le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati, mentre la Tabella A15 riporta le stime di copertura vaccinale a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi, e i relativi IC al 95%. Tabella A14. BASILICATA: caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei bambini Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Età media in mesi Età mediana in mesi Bambini con età > 15 mesi Maschi Frequenza asilo Ordine di nascita 1 2 3 o più Peso medio alla nascita (grammi)

Caratteristiche dei genitori 210 4,8% 99,5% 100% 17,5 17,5 137 46,4% 14,4% 8,5% 69,5% 22,0% 3211

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

padre 97,3% 98,9%

madre 99,5% 96,3% 0%

33,6

37,3

3,8% 39,1% 47,3% 9,8%

0,5% 28,3% 55,7% 15,5%

n.d.* n.d.*

38,3% 32

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tabella A15. BASILICATA: coperture vaccinali % (IC95%) a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi; coorte di nascita 2006 Vaccinazione Polio DT Pertosse HBV Hib MPR/morbillo

Copertura vaccinale a 12 mesi*

Copertura vaccinale tra i 12 e i 24 mesi§

89,0 (84,7-93,4) 89,0 (84,7-93,4) 89,0 (84,7-93,4) 89,0 (84,7-93,4) 88,1 (83,6-92,5) -

99,0 (97,7-100) 99,0 (97,7-100) 99,0 (97,7-100) 99,0 (97,7-100) 97,6 (95,1-100) 90,5 (85,6-95,4)

* 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib § 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età > 15 mesi

Luogo di esecuzione delle vaccinazioni e tipo di vaccino utilizzato Il 96% delle vaccinazioni anti-MPR/morbillo e il 97% di tutte le altre vaccinazioni sono state somministrate presso le ASL. Il 94% dei bambini vaccinati ha ricevuto un vaccino combinato MPR e il 100% un vaccino esavalente.

20

Rapporti ISTISAN 09/29

Motivazioni della mancata o ritardata esecuzione delle vaccinazioni Come si può notare in Tabella A15, la copertura vaccinale a 12 mesi è circa del 10% inferiore a quella rilevata tra i 12 e i 24 mesi. In oltre il 40% dei casi il motivo di mancata vaccinazione non è noto. Quando l’informazione è disponibile, il motivo di mancata/ritardata vaccinazione più frequentemente riportato per tutti i vaccini è la presenza di una malattia intercorrente del bambino (Tabella A16). Nel caso del MPR/morbillo, le madri intervistate nell’11% dei casi riferiscono l’intenzione di vaccinare il bambino quando sarà più grande. Tabella A16. BASILICATA: motivi delle mancate o ritardate vaccinazioni Vaccinazione

Motivo

N. bambini (%)

Polio, DT, HBV, pertosse, Hib

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Altro Non noto Totale

10 (43,5) 3 (13,0) 10 (43,5) 23 (100)

MPR/morbillo

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Aspetta che il bambino sia più grande Già avuto il morbillo Altro Non noto Totale

15 (27,3) 3 (5,5) 4 (7,2) 6 (10,9) 27 (49,1) 55 (100)

Confronto con i dati di copertura osservati nelle indagini precedenti La Figura A10 mostra il confronto dei risultati dell’attuale indagine con quelli di ICONA 2003 e ICONA 1998. copertura vaccinale tra 12 e 24 mesi

100 90 80 70 Polio* DT Pertosse HBV Hib

60 50 40

MPR/morbillo

30 20 10

coorti di nascita

0 1996

2001

2006

*3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età >15 mesi

Figura A10. BASILICATA: confronto fra stime di copertura vaccinale nei bambini (12-24 mesi) nelle coorti di nascita 1996, 2001 e 2006

21

Rapporti ISTISAN 09/29

Le coperture vaccinali per polio, DTP, epatite B e Hib sono rimaste pressoché invariate rispetto al 2003, mentre si osserva un miglioramento della copertura vaccinale per morbillo che è passata dall’81% al 90% nel 2008.

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali per pneumococco, meningococco C, influenza e varicella sono illustrate in Tabella A17. Il 94,3% dei bambini ha ricevuto un ciclo vaccinale completo per pneumococco; di questi, il 93,3% è stato vaccinato nel primo anno di vita e l’1% nel secondo anno di vita. La copertura vaccinale per meningococco C è pari al 59%; tutti i bambini hanno ricevuto una dose di vaccino nel secondo anno di vita. La copertura vaccinale per varicella è pari al 10,9%, mentre quella per influenza è pari all’1%. Tabella A17. BASILICATA: coperture vaccinali (% e IC95%) per altre vaccinazioni; coorte di nascita 2006 Altre vaccinazioni

Pneumococco Meningococco C Influenza (almeno 1 dose) Varicella Epatite A Altro

Copertura vaccinale totale

entro i 12 mesi

tra i 12 e i 24 mesi

94,3 (90,4-98,1) 59,0 (49,2-68,9) 1,0 (0,2-3,9) 10,9 (3,7-18,2) 0,5 (0,1-3,6) -

93,3 (89,4-97,2) -

1,0 (0,2-3,9) 59,0 (49,2-68,9)

I principali motivi per cui sono state effettuate le vaccinazioni sopra riportate sono descritti in Tabella A18. Tabella A18. BASILICATA: determinanti di avvenuta vaccinazione (%) Determinanti di vaccinazione Invito del centro vaccinale Offerta gratuita della ASL Consigliata dal pediatra Consigliata da altro operatore sanitario Ritenuto opportuno Consigliata da amici/parenti/conoscenti Altro Non noto Totale

Pneumococco 68,5 6,4 8,9 0,5 0,5 15,2 100

Meningococco C 57,6 13,3 13,3 1,2 14,6 100

22

Influenza 50 50 100

Varicella 17,4 34,8 34,8 4,3 8,7 100

Rapporti ISTISAN 09/29

Calabria La Tabella A19 illustra le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati, mentre la Tabella A20 riporta le stime di copertura vaccinale a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi, e i relativi IC al 95%. Tabella A19. CALABRIA: caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei bambini Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Età media in mesi Età mediana in mesi Bambini con età > 15 mesi Maschi Frequenza asilo Ordine di nascita 1 2 3 o più Peso medio alla nascita (grammi)

Caratteristiche dei genitori 208 20,2% 100% 99,0% 17,4 17,0 128 51,2% 23,2% 13,1% 64,5% 22,4% 3.133

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

padre 97,9% 98,4%

madre 94,5% 96,0%

35,9

32,0

2,6% 47,1% 40,5% 9,8%

6,7% 33,9% 47,9% 11,5%

n.d.* n.d.*

53,3% 32

* n.d.:non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tabella A20. CALABRIA: coperture vaccinali % (IC95%) a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi; coorte di nascita 2006 Vaccinazione Polio DT Pertosse HBV Hib MPR/morbillo

Copertura vaccinale a 12 mesi*

Copertura vaccinale tra i 12 e i 24 mesi§

84,1 (76,1-92,2) 84,1 (76,1-92,2) 84,1 (76,1-92,2) 84,1 (76,1-92,2) 84,1 (76,1-92,2) -

96,2 (91,0-100) 96,2 (91,0-100) 96,2 (91,0-100) 96,2 (91,0-100) 96,2 (91,0-100) 83,6 (73,9-93,2)

* 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib § 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età > 15 mesi

Luogo di esecuzione delle vaccinazioni e tipo di vaccino utilizzato La percentuale di dosi di vaccino somministrate presso le ASL è del 99,6 % per DT, polio, HBV, pertosse e Hib e del 100% per MPR/morbillo. Il 100% dei bambini è stato vaccinato con un vaccino esavalente e il 99% con un vaccino MPR.

23

Rapporti ISTISAN 09/29

Motivazioni della mancata o ritardata esecuzione delle vaccinazioni Come si può notare in Tabella A20, la copertura vaccinale a 12 mesi è circa del 12% inferiore a quella rilevata tra i 12 e i 24 mesi. Il motivo principale di mancata/ritardata vaccinazione sia per DT, polio, HBV, pertosse e Hib che per MPR/morbillo è la presenza di una malattia intercorrente del bambino (Tabella A21). Tabella A21. CALABRIA: motivi delle mancate o ritardate vaccinazioni Vaccinazione

Motivo

N. bambini (%)

Polio, DT, HBV, pertosse, Hib

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Altro Non noto Totale

13 (39,4) 3 (9,1) 17 (51,5) 33 (100)

MPR/morbillo

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Aspetta che il bambino sia più grande Già avuto il morbillo Altro Non noto Totale

33 (42,3) 1 (1,3) 7 (9,0) 1 (1,3) 10 (12,8) 2 (2,6) 24 (30,7) 78 (100)

Confronto con i dati di copertura osservati nelle indagini precedenti La Figura A11 mostra il confronto dei risultati dell’attuale indagine con quelli di ICONA 1998. copertura vaccinale tra 12 e 24 mesi

100 90 80 70 Polio* DT Pertosse

60 50

HBV Hib

40

MPR/morbillo

30 20 10 0

coorti di nascita 1996

2001

2006

*3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età >15 mesi

Figura A11. CALABRIA: confronto fra stime di copertura vaccinale nei bambini (12-24 mesi) nelle coorti di nascita 1996, 2001 e 2006

24

Rapporti ISTISAN 09/29

Rispetto alla coorte di nascita del 2001, le coperture per polio, DTP e HBV sono migliorate, passando dal 90% al 96% e per l’Hib dal 64% al 96%. Anche la copertura vaccinale per MPR/morbillo è migliorata considerevolmente passando dal 55% all’83,6%.

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali per altre vaccinazioni sono illustrate in Tabella A22. Il 51,0% dei bambini ha ricevuto un ciclo vaccinale completo per pneumococco; di questi, il 36,1% è stato vaccinato nel primo anno di vita e il 14,9% con una dose nel secondo anno di vita. La copertura vaccinale per meningococco C è pari al 41,8%, per varicella è 1%, mentre nessun bambino risulta vaccinato contro l’influenza. Tabella A22. CALABRIA: coperture vaccinali % (IC95%) per altre vaccinazioni; coorte di nascita 2006 Altre vaccinazioni

Pneumococco Meningococco C Influenza (almeno 1 dose) Varicella Altro

Copertura vaccinale totale

entro i 12 mesi

tra i 12 e i 24 mesi

51,0 (28,3-54,4) 42,3 (32,2-52,4)

36,1 (23,0-50,1) 12,5 (3,3-21,7)

14,9 (1,6-8,1) 29,8 (20,8-38,8)

1,0 (0,2-3,9) -

I principali motivi per cui sono state effettuate le vaccinazioni sopra riportate sono descritti in Tabella A23. Tabella A23. CALABRIA: determinanti di avvenuta vaccinazione (%) Determinanti di vaccinazione Invito del centro vaccinale Offerta gratuita della ASL Consigliata dal pediatra Consigliata da altro operatore sanitario Ritenuto opportuno Consigliata da amici/parenti/conoscenti Altro Non noto Totale

Pneumococco 60,4 0,9 35,1 1,8 0,9 0,9 100

Meningococco C 66,0 1,0 28,2 33,9 1,0 100

25

Influenza

Varicella

100

100 100

Rapporti ISTISAN 09/29

Campania e Napoli Le Tabelle A24 e A24 bis illustrano le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati rispettivamente nella Regione Campania, escluso il capoluogo, e nel comune di Napoli. Tabella A24. CAMPANIA (escluso il comune di Napoli): caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei bambini Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Età media in mesi Età mediana in mesi Bambini con età > 15 mesi Maschi Frequenza asilo Ordine di nascita 1 2 3 o più Peso medio alla nascita (grammi)

Caratteristiche dei genitori 181 14,9% 99,4% 100% 17,9 18,0 132 47,2% 27,6% 13,5% 59,5% 27,0% 3.190

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

padre 97,8 100%

madre 93,9% 97,2% -

35,7

32,2

5,0% 40,8% 44,2% 10,0%

3,9% 37,8% 46,7% 11,7%

n.d.* n.d.*

31,5% 29

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tabella A24 bis. COMUNE DI NAPOLI: caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei bambini Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Età media in mesi Età mediana in mesi Bambini con età > 15 mesi Maschi Frequenza asilo Ordine di nascita 1 2 3 o più Peso medio alla nascita (grammi)

Caratteristiche dei genitori 100 16% 99% 100% 17,0 17,0 57 49,5% 29,3 14,3% 46,0% 39,7% 3.129

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

padre 95,8% 96,9%

madre 96% 96% 2%

36,2

33,2

11,5% 41,7% 39,6% 7,3%

11,3% 45,5% 30,9% 12,4%

n.d.* n.d.*

27,3% 28

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Le Tabelle A25 e A25 bis riportano le coperture vaccinali e i relativi IC al 95%, rispettivamente a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi nella Regione Campania, escluso il capoluogo, e nel comune di Napoli.

26

Rapporti ISTISAN 09/29

Tabella A25. CAMPANIA (escluso il comune di Napoli): coperture vaccinali % (IC95%) a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi; coorte di nascita 2006 Vaccinazione Polio DT Pertosse HBV Hib MPR/morbillo

Copertura vaccinale a 12 mesi*

Copertura vaccinale § tra i 12 e i 24 mesi

79,6 (72,2-86,9) 79,6 (72,2-86,9) 79,6 (72,2-86,9) 79,0 (71,6-86,4) 79,4 (72,0-86,8) -

97,2 (94,9-99,6) 97,2 (94,9-99,6) 97,2 (94,9-99,6) 97,2 (94,9-99,6) 97,2 (94,9-99,6) 90,9 (83,3-98,5)

* 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib § 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età > 15 mesi

Tabella A25 bis. COMUNE DI NAPOLI: coperture vaccinali % (IC95%) a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi; coorte di nascita 2006 Vaccinazione Polio DT Pertosse HBV Hib MPR/morbillo

Copertura vaccinale a 12 mesi*

Copertura vaccinale tra i 12 e i 24 mesi§

67,0 (56,9-76,1) 67,0 (56,9-76,1) 67,0 (56,9-76,1) 67,0 (56,9-76,1) 67,0 (56,9-76,1) -

91,0 (83,6-95,8) 91,0 (83,6-95,8) 91,0 (83,6-95,8) 91,0 (83,6-95,8) 91,0 (91-91) 84,2 (72,1-92,5)

* 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib § 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età > 15 mesi

Luogo di esecuzione delle vaccinazioni e tipo di vaccino utilizzato In Campania la percentuale di dosi somministrate presso le ASL è superiore al 95% per tutti i vaccini. Il 100% dei bambini è stato vaccinato con vaccino esavalente e il 97% con un vaccino MPR. A Napoli la percentuale di dosi somministrate presso le ASL è superiore al 95% per MPR/morbillo e al 98% per gli altri vaccini. Anche a Napoli il 100% dei bambini è stato vaccinato con un vaccino esavalente e l’88,5% con un vaccino combinato MPR.

Motivazioni della mancata o ritardata esecuzione delle vaccinazioni Sia in Campania che a Napoli, il motivo di mancata/ritardata vaccinazione per polio, DT, HBV, pertosse e Hib non è riportato rispettivamente nel 24% e nel 36% dei casi. Nei casi in cui questa informazione è nota, il motivo principale di mancata/ritardata vaccinazione è la presenza di una malattia intercorrente del bambino, seguito da problemi logistici e familiari (Tabella A26). Per MPR/morbillo, il motivo principale rimane sempre una malattia intercorrente del bambino sia in Campania che a Napoli, seguito dall’intenzione di vaccinare il bambino quando sarà più grande in Campania e da problemi logistici e familiari a Napoli.

27

Rapporti ISTISAN 09/29

Tabella A26. CAMPANIA E COMUNE DI NAPOLI: motivi delle mancate o ritardate vaccinazioni Vaccinazione

Motivo

N. bambini (%) Campania

Napoli

Polio, DT, HBV, pertosse, Hib

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Altro Non noto Totale

20 (54,1) 1 (2,7) 5 (13,5) 2 (5,4) 9 (24,3) 37 (100)

13 (39,4) 1 (3,0) 6 (18,2) 1 (3,0) 12 (36,4) 33 (100)

MPR/morbillo

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Aspetta che il bambino sia più grande Già avuto il morbillo Altro Non noto Totale

20 (37,0) 5 (9,3) 3 (5,6) 8 (14,8) 2 (3,7) 16 (29,6) 54 (100)

12 (29,3) 2 (4,9) 4 (9,8) 1 (2,4) 1 (2,4) 21 (51,2) 41 (100)

Confronto con i dati di copertura osservati nelle indagini precedenti Le Figure A12 e A12 bis mostrano il confronto dei risultati attuali con quelli delle indagini condotte con la stessa metodologia nel 1998 (coorte di nascita 1996) e nel 2003 (coorte di nascita 2001). Come si può notare, nel corso di un decennio si è assistito ad un netto miglioramento delle coperture vaccinali nella Regione Campania. Rispetto al 2003 non si osservano variazioni della copertura vaccinale per polio, DTP e HBV, mentre si registra un notevole miglioramento delle coperture per Hib e MPR che passano rispettivamente dal 73 % al 97% e dal 77% al 91%.

copertura vaccinale tra 12 e 24 mesi

100 90 80 70 Polio* DT Pertosse HBV Hib

60 50 40

MPR/morbillo

30 20 10 0

coorti di nascita 1996

2001

2006

*3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età >15 mesi

Figura A12. CAMPANIA (escluso il comune di Napoli): confronto fra stime di copertura vaccinale nei bambini (12-24 mesi) nelle coorti di nascita 1996, 2001 e 2006

28

Rapporti ISTISAN 09/29

copertura vaccinale tra 12 e 24 mesi

100 90 80 70 Polio* DT Pertosse HBV Hib

60 50 40

MPR/morbillo

30 20 10 0

coorti di nascita 1996

2001

2006

*3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età >15 mesi

Figura A12 bis. COMUNE DI NAPOLI: confronto fra stime di copertura vaccinale nei bambini (12-24 mesi) nelle coorti di nascita 1996, 2001 e 2006

Nel comune di Napoli, rispetto alla coorte di nascita del 2001 le coperture vaccinali per polio, DT ed HBV e pertosse sono diminuite dal 95% al 91% mentre la copertura vaccinale per Hib è rimasta sostanzialmente invariata. La copertura vaccinale per MPR/morbillo è aumentata dal 72% all’84%.

Altre vaccinazioni In Campania, il 29,8% dei bambini ha ricevuto un ciclo vaccinale completo per pneumococco; di questi, il 19,3% è stato vaccinato con 2o 3 dosi nel primo anno di vita e il 10,5% con una dose nel secondo anno di vita. La copertura vaccinale per meningococco C è pari al 19,9%, per varicella al 4,4%, e per influenza all’1,7% (Tabella A27). Tabella A27. CAMPANIA (escluso il comune di Napoli): coperture vaccinali %( IC95%) per altre vaccinazioni; coorte di nascita 2006 Altre vaccinazioni

Copertura vaccinale totale

Pneumococco Meningococco C Influenza (almeno 1 dose) Varicella Epatite A Altro

entro i 12 mesi

29,8 (17,3-42,4) 19,9 (9,7-30,1) 1,7 (0,4-7,2) 4,4 (0,7-23,1) 0,6 (0,1-4,2) 0,6 (0,1-4,2),

29

19,3 (7,0-31,7) 1,1 (0,1-8,1)

tra i 12 e i 24 mesi 10,5 (5,7-15,3) 18,8 (8,7-28,9)

Rapporti ISTISAN 09/29

A Napoli, il 20% dei bambini ha ricevuto un ciclo vaccinale completo per pneumococco; di questi, il 13% è stato vaccinato con 3 dosi nel primo anno di vita e il 7% con una dose nel secondo anno di vita. La copertura vaccinale per meningococco C è pari al 14%, per influenza al 2% e per varicella all’1%. (Tabella A27 bis). Tabella A27 bis. COMUNE DI NAPOLI: coperture vaccinali % (IC95%) per altre vaccinazioni; coorte di nascita 2006 Altre vaccinazioni

Copertura vaccinale totale

Pneumococco Meningococco C Influenza (almeno 1 dose) Varicella Altro

20,0 (12,7-29,2) 14,0 (7,9-22,4) 2,0 (0,2-7,0) 1,0 (0-5,4) -

entro i 12 mesi

tra i 12 e i 24 mesi

13,0 (7,1-21,2) 1,0 (0-5,4)

7,0 (2,9-13,9) 13,0 (7,1-21,2)

I principali motivi per cui sono state effettuate le vaccinazioni sopra riportate sono descritti in Tabella A28 e in Tabella A28bis. Tabella A28. CAMPANIA (escluso il comune di Napoli): determinanti di avvenuta vaccinazione (%) Determinanti di vaccinazione Invito del centro vaccinale Offerta gratuita della ASL Consigliata dal pediatra Consigliata da altro operatore sanitario Ritenuto opportuno Consigliata da amici/parenti/conoscenti Altro Non noto Totale

Pneumococco 8,1 3,2 64,5 8,1 12,9 1,6 1,6 100

Meningococco C 9,5 2,4 61,9 7,1 16,7 2,4 100

Influenza 33,3 66,7 100

Varicella 50 12,5 25 12,5 100

Tabella A28 bis. COMUNE DI NAPOLI: determinanti di avvenuta vaccinazione (%) Determinanti di vaccinazione

Pneumococco

Invito del centro vaccinale Offerta gratuita della ASL Consigliata dal pediatra Consigliata da altro operatore sanitario Ritenuto opportuno Consigliata da amici/parenti/conoscenti Altro Non noto Totale

58,8 35,4 5,8 100

30

Meningococco C 61,1 33,3 5,6 100

Influenza 50 50 100

Varicella 100 100

Rapporti ISTISAN 09/29

Emilia Romagna La Tabella A29 illustra le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati, mentre la Tabella A30 riporta le stime di copertura vaccinale rispettivamente a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi, e i relativi IC al 95%. Tabella A29. EMILIA ROMAGNA: Caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei bambini Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Età media in mesi Età mediana in mesi Bambini con età > 15 mesi Maschi Frequenza asilo Ordine di nascita 1 2 3 o più Peso medio alla nascita (grammi)

Caratteristiche dei genitori 210 10,5% 100% 90,0% 17,7 18,0 149 49,5% 33,8% 14,4% 65,8% 19,8% 3.248

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

padre madre 83,3% 81,9% 86,5% 85,6% 12,4% 37,3 34,2 2,4% 29,0% 52,4% 16,2%

1,9% 20,1% 56,0% 22,0%

n.d.* n.d.*

70% 34

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tabella A30. EMILIA ROMAGNA: coperture vaccinali % (IC95%) a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi; coorte di nascita 2006 Vaccinazione

Copertura vaccinale a 12 mesi*

Polio DT Pertosse HBV Hib MPR/morbillo

88,1 (82,0-94,2) 88,1 (82,0-94,2) 88,1 (82,0-94,2) 87,6 (81,6-93,7) 87,1 (81,1-93,1) -

Copertura vaccinale tra i 12 e i 24 mesi§ 98,6 (96,9-100) 99,0 (97,7-100) 98,6 (96,9-100) 98,1 (96,3-99,9) 97,6 (95,6-99,6) 91,3 (86,5-96,1)

* 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib § 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età > 15 mesi

Luogo di esecuzione delle vaccinazioni e tipo di vaccino utilizzato Il 98% delle vaccinazioni anti-MPR/morbillo e il 95% di tutte le altre vaccinazioni sono state somministrate presso le ASL. Il 98,5% dei bambini è stato vaccinato per DT, polio, HBV, pertosse e Hib con un vaccino esavalente e il 100% dei bambini con un vaccino combinato MPR.

31

Rapporti ISTISAN 09/29

Motivazione della mancata o ritardata esecuzione delle vaccinazioni Come si può notare in Tabella A30, la copertura vaccinale a 12 mesi è circa del 10% inferiore a quella rilevata tra i 12 e i 24 mesi. Il motivo principale di mancata/ritardata vaccinazione per DT, polio, HBV, pertosse e Hib è la presenza di una malattia intercorrente del bambino (Tabella A31). Per la vaccinazione anti-MPR/morbillo, i motivi più frequenti sono la presenza di una malattia intercorrente del bambino e la strategia vaccinale della ASL. Tabella A31. EMILIA ROMAGNA: motivi delle mancate o ritardate vaccinazioni Vaccinazione

Motivo

N. bambini (%)

Polio, DT, HBV, pertosse, Hib

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Altro Non noto Totale

13 (52) 2 (8) 5 (20) 1 (4) 1 (4) 3 (12) 25 (100)

MPR/morbillo

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Aspetta che il bambino sia più grande Già avuto il morbillo Altro Non noto Totale

14 (23,7) 7 (11,9) 3 (5,1) 9 (15,3) 1 (1,7) 25 (42,3) 60 (100)

Confronto con i dati di copertura osservati nelle indagini precedenti La Figura A13 mostra il confronto dei risultati dell’attuale indagine con quelli di ICONA 1998 e ICONA 2003.

copertura vaccinale tra 12 e 24 mesi

100 90 80 70 Polio* DT Pertosse HBV Hib

60 50 40

MPR/morbillo

30 20 10 0

coorti di nascita 1996

2001

2006

*3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età >15 mesi

Figura A13. EMILIA ROMAGNA: confronto fra stime di copertura vaccinale nei bambini (12-24 mesi) nelle coorti di nascita 1996, 2001 e 2006

32

Rapporti ISTISAN 09/29

Tutte le coperture vaccinali sono migliorate rispetto al 2003. Le coperture per polio, DTP, HBV e Hib sono aumentate dal 94% al 98% mentre la copertura per MPR è passata dall’84% al 91%.

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali per altre vaccinazioni sono illustrate in Tabella A32. Il 95,2% dei bambini campionati sono stati vaccinati contro lo pneumococco; di questi il 94,3% ha ricevuto 2 o 3 dosi di vaccino anti-pneumococcico eptavalente nel primo anno di vita. La copertura vaccinale per meningococco C è pari all’84,3%, per varicella e influenza è pari all’1,9%. Il 4,3% dei bambini ha effettuato inoltre altre vaccinazioni. Tabella A32. EMILIA ROMAGNA: coperture vaccinali % (IC95%) per altre vaccinazioni; coorte di nascita 2006 Altre vaccinazioni

Pneumococco Meningococco C Influenza (almeno 1 dose) Varicella Epatite A Altro

Copertura vaccinale totale

entro i 12 mesi

tra i 12 e i 24 mesi

95,2 (92,3-98,1) 84,3 (72,2-91,3) 1,9 (0,1-3,7) 1,9 (0,1-3,7) 3,3 (1,0-5,6) 1,0 (0,2-3,9)

94,3 (91,0-97,6) -

0,9 (0,2-3,9) 84,3 (72,2-91,3)

I principali motivi per cui sono state effettuate le vaccinazioni sopra riportate sono descritti in Tabella A33. Tabella A33. EMILIA ROMAGNA: determinanti di avvenuta vaccinazione (%) Determinanti di vaccinazione Invito del centro vaccinale Offerta gratuita della ASL Consigliata dal pediatra Consigliata da altro operatore sanitario Ritenuto opportuno Consigliata da amici/parenti/conoscenti Altro Non noto Totale

Pneumococco 73,8 2,5 15,3 5,9 0,5 2,0 100

Meningococco C 72,3 2,1 15,4 6,4 0,5 2,7 0,5 100

33

Influenza

Varicella

75 25 100

25 50 25 100

Rapporti ISTISAN 09/29

Lazio e Roma La Tabella A34 illustra le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati, mentre la Tabella A34 bis riporta le coperture vaccinali e i relativi IC al 95% rispettivamente a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi. Tabella A34. LAZIO (escluso il comune di Roma): caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei bambini Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Età media in mesi Età mediana in mesi Bambini con età > 15 mesi Maschi Frequenza asilo Ordine di nascita 1 2 3 o più Peso medio alla nascita (grammi)

Caratteristiche dei genitori 202 14,4% 100% 97,4% 17,9 18,0 151 49,5% 18,8% 5,9% 77,3% 16,8% 3.291

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

padre madre 92,5% 88,1% 94,9% 91,5% 3,9% 36,4 33,0 1,5% 37,8% 50,8% 9,9%

2,0% 25,7% 50,5% 21,8%

n.d.* n.d.*

53,9% 30

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tabella A34 bis. COMUNE DI ROMA: caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitorI Caratteristiche dei bambini Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Età media in mesi Età mediana in mesi Bambini con età > 15 mesi Maschi Frequenza asilo Ordine di nascita 1 2 3 o più Peso medio alla nascita (grammi)

Caratteristiche dei genitori 94 13,8% 100% 96,7% 17,4 17,0 64 55,9% 50,0% 8,3% 68,8% 22,9% 3.181

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Madre occupata Media ore lavoro settimanali

padre madre 91,1% 84,9% 92,1% 85,9% 5,3% 37,8 34,8 1,1% 24,4% 50,0% 24,5%

1,1% 15,2% 48,9% 34,8%

n.d.* n.d.*

64,5% 31

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Le Tabelle A35 e A35 bis riportano le coperture vaccinali a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi nella Regione Lazio, escluso il capoluogo, e nel comune di Roma e i relativi IC al 95%.

34

Rapporti ISTISAN 09/29

Tabella A35. LAZIO (escluso il comune di Roma): coperture vaccinali % (IC95%) a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi; coorte di nascita 2006 Vaccinazione Polio DT Pertosse HBV Hib MPR/morbillo

Copertura vaccinale a 12 mesi* 79,2 (73,3-85,1) 79,2 (73,3-85,1) 79,2 (73,3-85,1) 79,2 (73,3-85,1) 79,2 (73,3-85,1) -

Copertura vaccinale § tra i 12 e i 24 mesi 98,5 (96,8-100) 98,5 (96,8-100) 98,5 (96,8-100) 98,5 (96,8-100) 98,5 (96,8-100) 85,4 (76,8-94,1)

* 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib § 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV,Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età > 15 mesi

TabellaA35 bis. COMUNE DI ROMA: coperture vaccinali % (IC95%) a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi; coorte di nascita 2006 Vaccinazione

Copertura vaccinale a 12 mesi*

Copertura vaccinale tra i 12 e i 24 mesi§

Polio DT Pertosse HBV Hib MPR/morbillo

75,3 (65,2-83,6) 75,3 (65,2-83,6) 75,3 (65,2-83,6) 75,3 (65,2-83,6) 75,3 (65,2-83,6) -

93,6 (86,6-97,6) 93,6 (86,6-97,6) 93,6 (86,6-97,6) 93,6 (86,6-97,6) 93,6 (86,6-97,6) 87,5 (76,8-94,4)

* 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib § 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età > 15 mesi

Luogo di esecuzione delle vaccinazioni e tipo di vaccino utilizzato Nel Lazio la percentuale di dosi di vaccino somministrate presso le ASL è del 98% per MPR/morbillo e del 99% per le altre vaccinazioni. Il 100% dei bambini vaccinati ha ricevuto un vaccino esavalente e il 97% un vaccino combinato MPR. A Roma, la percentuale di dosi di vaccino somministrate presso le ASL è del 93% per MPR/morbillo e del 96% per le altre vaccinazioni. L’informazione sul tipo di vaccino somministrato è disponibile nel 47% dei casi. Il 100% dei bambini vaccinati per i quali l’informazione è disponibile, ha ricevuto un vaccino esavalente e l’84% un vaccino combinato MPR.

Motivazioni della mancata o ritardata esecuzione delle vaccinazioni Nel Lazio il motivo di mancata/ritardata vaccinazione non è riportato nel 37% dei casi per MPR/morbillo e nel 19% dei casi per tutte le altre vaccinazioni. Nei casi in cui questa informazione è nota, il motivo principale di mancata/ritardata vaccinazione per DT, polio, HBV, pertosse e Hib è la presenza di una malattia intercorrente del bambino. Anche per MPR/morbillo il motivo riportato più di frequente è una malattia intercorrente del bambino, seguito dalla carenza di informazione dei genitori (Tabella A36). A Roma il motivo di mancata/ritardata vaccinazione non è riportato nel 21% dei casi per MPR/morbillo e nel 30% dei casi per tutte le altre vaccinazioni. Nei casi in cui questa informazione è nota, per DT, polio, HBV, pertosse e Hib il motivo riportato più di frequente è la

35

Rapporti ISTISAN 09/29

malattia intercorrente del bambino, seguita da problemi logistici e familiari. Per MPR/morbillo il motivo riportato più di frequente è una malattia intercorrente del bambino, seguita dall’intenzione di vaccinare il bambino quando sarà più grande (Tabella A36). Tabella A36. LAZIO E COMUNE DI ROMA: motivi delle mancate o ritardate vaccinazioni Vaccinazione

Motivo

N. bambini (%) Lazio

Roma

Polio, DT, HBV, pertosse, Hib

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Altro Non noto Totale

28 (66,6) 2 (4,8) 2 (4,8) 2 (4,8) 8 (19,0) 42 (100)

10 (43,5) 1 (4,3) 4 (17,4) 1 (4,3) 7 (30,5) 23 (100)

MPR/morbillo

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Aspetta che il bambino sia più grande Già avuto il morbillo Altro Non noto Totale

30 (37,0) 10 (12,3) 4 (4,9) 1 (1,2) 3 (3,7) 3 (3,7) 30 (37,2) 81 (100)

8 (28,6) 3 (10,7) 3 (10,7) 4 (14,3) 4 (14,3) 6 (21,4) 28 (100)

Confronto con i dati di copertura osservati nelle indagini precedenti La Figura A14 e la figura A14bis mostrano il confronto dei risultati dell’attuale indagine con quelli di ICONA 2003 nel Lazio e nel Comune di Roma.

copertura vaccinale tra 12 e 24 mesi

100 90 80 70 Polio* DT Pertosse HBV Hib

60 50 40

MPR/morbillo

30 20 10 0

2001

2006

coorti di nascita

*3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età >15 mesi

Figura A14. LAZIO (escluso il comune di Roma): confronto fra stime di copertura vaccinale nei bambini (12-24 mesi) nelle coorti di nascita 1996, 2001 e 2006

36

Rapporti ISTISAN 09/29

copertura vaccinale tra 12 e 24 mesi

100 90 80 70 Polio* DT Pertosse HBV Hib

60 50 40

MPR/morbillo

30 20 10 0

coorti di nascita 2001

2006

*3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età >15 mesi

Figura A14bis. COMUNE DI ROMA: confronto fra stime di copertura vaccinale nei bambini (12-24 mesi) nelle coorti di nascita 1996, 2001 e 2006

Nella Regione Lazio, la copertura vaccinale per polio, DTP e HBV è leggermente migliorata, mentre sono sensibilmente migliorate le coperture vaccinali per Hib e MPR che sono passate rispettivamente dal 65,2% al 98,5% e dal 67,7% all’85,4%. Nel comune di Roma invece le coperture vaccinali per polio, DTP e HBV sono diminuite dal 97% al 93,6%, mentre sono aumentate quelle per Hib e MPR rispettivamente dall’86% al 93,6% e dal 75% all’87,5%.

Altre vaccinazioni Nel Lazio il 59,4% dei bambini ha ricevuto un ciclo vaccinale completo per pneumococco; di questi, il 49,5% è stato vaccinato con 3 dosi nel primo anno di vita e il 9,9% con una dose nel secondo anno di vita. La copertura vaccinale per meningococco C è pari al 41,1% complessivamente, e all’11,4% e al 29,7% nel primo e nel secondo anno di vita rispettivamente. La proporzione di bambini vaccinati contro la varicella e del l’1,5% mentre quella dei bambini vaccinati contro l’influenza è del 2,5% (Tabella A37). Tabella A37. LAZIO (escluso il comune di Roma): coperture vaccinali % (IC95%) per altre vaccinazioni; coorte di nascita 2006. Altre vaccinazioni

Pneumococco Meningococco C Influenza (almeno 1 dose) Varicella Epatite A

Copertura vaccinale totale

entro i 12 mesi

tra i 12 e i 24 mesi

59,4 (48,8-70,0) 41,1 (30,0-52,1) 2,5 (0,9-6,8) 1,5 (0,3-6,5) 0,5 (0,1-3,7)

49,5 (38,2-60,8) 11,4 (5,1-17,6)

9,9 (5,3-14,5) 29,7 (19,7-39,7)

37

Rapporti ISTISAN 09/29

A Roma, il 62,8% dei bambini ha ricevuto un ciclo vaccinale completo per pneumococco; di questi, il 57,4% è stato vaccinato con 3 dosi nel primo anno di vita e il 5,4% con una dose nel secondo anno di vita. La percentuale di bambini a rischio vaccinati contro lo pneumococco è del 53,8%. La copertura vaccinale per meningococco C è pari al 46,2% complessivamente, e al 7,4% e al 41,5% nel primo e nel secondo anno di vita rispettivamente, mentre la percentuale di bambini a rischio vaccinati è del 46,2%. La proporzione di bambini vaccinati contro la varicella è del 3,2% mentre quella dei bambini vaccinati contro l’influenza è del 2,1%. Nessun bambino a rischio è stato vaccinato con questi vaccini (Tabella A37 bis). Tabella A37 bis. COMUNE DI ROMA: coperture vaccinali % (IC95%) per altre vaccinazioni; coorte di nascita 2006 Altre vaccinazioni

Pneumococco Meningococco C Influenza (almeno 1 dose) Varicella

Copertura vaccinale totale

entro i 12 mesi

tra i 12 e i 24 mesi

62,8 (52,2-72,5) 48,9 (38,5-59,5) 2,1 (0,3-7,5) 3,2 (0,7-9,0)

57,4 (46,8-67,6) 7,4 (3,0-14,7)

5,4 (1,7-12,0) 41,5 (31,4-52,1)

I principali motivi per cui sono state effettuate le vaccinazioni sopra riportate sono descritti in Tabella A38 e in Tabella A38 bis. Tabella A38. LAZIO: determinanti di avvenuta vaccinazione (%) Determinanti di vaccinazione Invito del centro vaccinale Offerta gratuita della ASL Consigliata dal pediatra Consigliata da altro operatore sanitario Ritenuto opportuno Consigliata da amici/parenti/conoscenti Altro Non noto Totale

Pneumococco 18,4 2,9 68,4 2,2 6,6 0,7 0,7 100

Meningococco C

Influenza

20,7 67,4 3,4 5,3 1,1 2,1 100

60 40 100

Varicella 33,0 67,0 100

Tabella A38 bis. COMUNE DI ROMA: determinanti di avvenuta vaccinazione (%) Determinanti di vaccinazione Invito del centro vaccinale Offerta gratuita della ASL Consigliata dal pediatra Consigliata da altro operatore sanitario Ritenuto opportuno Consigliata da amici/parenti/conoscenti Altro Non noto Totale

Pneumococco 15,5 4,2 64,8 1,4 8,5 2,8 1,4 1,4 100

Meningococco C 13,0 5,6 59,3 3,7 13,0 1,8 3,6 100

38

Influenza

Varicella

100 100

33,0 33,0 34,0 100

Rapporti ISTISAN 09/29

Liguria La Tabella A39 illustra le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati, mentre la Tabella A40 riporta le stime di copertura vaccinale a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi, e i relativi IC al 95%. Tabella A39. LIGURIA: caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei bambini Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Età media in mesi Età mediana in mesi Bambini con età > 15 mesi Maschi Frequenza asilo Ordine di nascita 1 2 3 o più Peso medio alla nascita (grammi)

Caratteristiche dei genitori 210 12,9% 99,0% 93,7% 17,5 17,0 134 51,2% 28,6% 8,2% 73,2% 18,6% 3.192

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

padre madre 89,4% 88,6% 90,4% 89,5% 8,6% 37,0 33,6 1,9% 28,8% 50,0% 19,3%

1,9% 20,1% 55,1% 22,9%

n.d.* n.d.*

62,4% 32

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tabella A40. LIGURIA: coperture vaccinali % (IC95%) a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi; coorte di nascita 2006 Vaccinazione Polio DT Pertosse HBV Hib MPR/morbillo

Copertura vaccinale a 12 mesi*

Copertura vaccinale tra i 12 e i 24 mesi§

78,9 (73,5-84,3) 82,7 (77,6-87,7) 78,9 (73,5-84,3) 79,4 (74,0-84,8) 78,9 (73,5-84,3) -

97,1 (95,0-99,3) 97,1 (95,0-99,3) 97,1 (95,0-99,3) 96,7 (94,4-99,0) 96,2 (93,8-98,6) 91,0 (84,5-97,6)

* 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib § 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età > 15 mesi

Luogo di esecuzione delle vaccinazioni e tipo di vaccino utilizzato Sono state somministrate presso le ASL l’85% circa di tutte le vaccinazioni. Oltre il 99% dei bambini è stato vaccinato con un vaccino esavalente e il 94% con un vaccino MPR.

Motivazioni della mancata o ritardata esecuzione delle vaccinazioni Come si può notare in Tabella A40, la copertura vaccinale a 12 mesi è inferiore dell’11% circa rispetto a quella rilevata tra i 12 e i 24 mesi.

39

Rapporti ISTISAN 09/29

Il motivo principale di mancata/ritardata vaccinazione per DT/polio/HBV e pertosse è una malattia intercorrente del bambino (Tabella A41). L’informazione per la vaccinazione anti-Hib manca nel 33% dei bambini; nei restanti casi vengono riportati soprattutto altri motivi e malattie intercorrenti. Per MPR/morbillo, la maggioranza delle madri riferisce l’intenzione di vaccinare il bambino quando sarà più grande. Anche la carenza di informazione è un motivo frequente di mancata vaccinazione. Tabella A41. LIGURIA: motivi delle mancate o ritardate vaccinazioni Vaccinazione

Motivo

N. bambini (%)

Polio, DT, HBV, pertosse, Hib

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Altro Non noto Totale

MPR/morbillo

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Aspetta che il bambino sia più grande Già avuto il morbillo Altro Non noto Totale

18 (69,2) 3 (11,5) 2 (7,7) 1 (3,9) 2 (7,7) 26 (100) 22 (40,7) 5 (9,3) 1 (1,8) 2 (3,7) 4 (7,4) 5 (9,3) 15 (27,8) 54 (100)

Confronto con i dati di copertura osservati nelle indagini precedenti La Figura A15 mostra il confronto dei risultati attuali con quelli delle indagini condotte con la stessa metodologia nel 1998 (coorte di nascita 1996) e nel 2003 (coorte di nascita 2001).

copertura vaccinale tra 12 e 24 mesi

100 90 80 70 Polio* DT Pertosse HBV Hib

60 50 40

MPR/morbillo

30 20 10 0

coorti di nascita 1996

2001

2006

*3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età >15 mesi

Figura A15. LIGURIA: confronto fra stime di copertura vaccinale nei bambini (12-24 mesi) nelle coorti di nascita 1996, 2001 e 2006

40

Rapporti ISTISAN 09/29

Nel periodo in esame, le coperture vaccinali per polio, DTP, pertosse e HBV,pur con piccole oscillazioni, si mantengono su valori elevati dal 1998, mentre si evidenzia un incremento progressivo della copertura vaccinale per Hib che passa dal 33,8% del 1998 al 96,2% del 2008 e per MPR che passa dal 62,1 % al 91%.

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali per influenza, pneumococco e varicella sono illustrate in Tabella A42. L’89,5% dei bambini ha ricevuto un ciclo vaccinale completo per pneumococco; di questi, l’87,6% è stato vaccinato con 3 dosi nel primo anno di vita e l’1,9% con una dose nel secondo anno di vita. La copertura vaccinale per meningococco C è pari al 79% complessivamente, e al 7,1% e al 71,9% nel primo e nel secondo anno di vita rispettivamente. La proporzione di bambini vaccinati per la varicella è del 3,8% mentre per l’influenza è del 2,4%. Tabella A42. LIGURIA: coperture vaccinali % (IC95%) per altre vaccinazioni; coorte di nascita 2006 Altre vaccinazioni

Pneumococco Meningococco C Influenza (almeno 1 dose) Varicella Epatite A Altro

Copertura vaccinale totale

entro i 12 mesi

tra i 12 e i 24 mesi

89,5 (84,9-94,2) 79,0 (71,2-86,9) 2,4 (0,8-6,6) 3,8 (0,4-7,2) 1,4 (0,5-4,4) 0,5 (0,1-3,6)

87,6 (82,8-92,4) 7,1 (0,9-13,4)

1,9 (0,1-3,7) 71,9 (61,6-82,1)

I principali motivi per cui sono state effettuate le vaccinazioni sopra riportate sono descritti in Tabella A43. Tabella A43. LIGURIA: determinanti di avvenuta vaccinazione (%) Determinanti di vaccinazione Invito del centro vaccinale Offerta gratuita della ASL Consigliata dal pediatra Consigliata da altro operatore sanitario Ritenuto opportuno Consigliata da amici/parenti/conoscenti Altro Non noto Totale

Pneumococco 25,2 8,0 46,2 6,5 11,6 0,5 0,5 1,5 100

Meningococco C 23,4 6,3 49,7 6,3 12,6 0,6 1,2 100

41

Influenza 60 40 100

Varicella 12,5 62,5 12,5 12,5 100

Rapporti ISTISAN 09/29

Lombardia e Milano Le Tabelle A44 e A44 bis illustrano le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati rispettivamente nella Regione Lombardia, escluso il capoluogo, e nel comune di Milano. Tabella A44. LOMBARDIA (escluso il comune di Milano): caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei bambini Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Età media in mesi Età mediana in mesi Bambini con età > 15 mesi Maschi Frequenza asilo Ordine di nascita 1 2 3 o più Peso medio alla nascita (grammi)

Caratteristiche dei genitori 210 19,5% 99,5% 93,3% 17,9 18,0 166 52,9% 26,2% 5,5% 74,1% 20,4% 3.280

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

padre 89,9% 90,8%

madre 84,2% 87,5% 8,1

37,5

33,8

1,9% 32,9% 51,9% 13,3%

0,9% 31,0% 47,1% 21,0%

n.d.* n.d.*

72,7% 31

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tabella A44 bis. COMUNE DI MILANO: caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei bambini Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Età media in mesi Età mediana in mesi Bambini con età > 15 mesi Maschi Frequenza asilo Ordine di nascita 1 2 3 o più Peso medio alla nascita (grammi)

Caratteristiche dei genitori 100 37% 100% 90,7% 17,6 18,0 89 57,0% 51,0% 9,3% 75,9% 14,9% 3.254

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Madre occupata Media ore lavoro settimanali

padre madre 82,8% 79,0% 84,5% 81,8% 14,0% 38,6 36,2 1,0% 19,2% 38,4% 41,4%

1,0% 16,0% 34,0% 49,0%

n.d.* n.d.*

75,0% 34

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Le Tabelle A45 e A45 bis riportano le coperture vaccinali a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi e i relativi IC al 95%.

42

Rapporti ISTISAN 09/29

Tabella A45. LOMBARDIA (escluso il comune di Milano): coperture vaccinali % (IC95%) a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi; coorte di nascita 2006 Vaccinazione Polio DT Pertosse HBV Hib MPR/morbillo

Copertura vaccinale a 12 mesi* 89,5 (84,0-94,9) 89,5 (84,0-94,9) 89,5 (84,0-94,9) 89,0 (83,5-94,6) 88,9 (83,5-94,4) -

Copertura vaccinale § tra i 12 e i 24 mesi 100 100 100 100 99,5 (98,5-100) 95,8 (92,4-99,1)

* 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib § 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età > 15 mesi

Tabella A45 bis. COMUNE DI MILANO: coperture vaccinali% (IC95%) a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi; coorte di nascita 2006 Vaccinazione

Copertura vaccinale a 12 mesi*

Polio DT Pertosse HBV Hib MPR/morbillo

95,0 (88,7-98,4) 95,0 (88,7-98,4) 94,0 (87,4-97,8) 95,0 (88,7-98,4) 93,0 (86,1-97,1) -

Copertura vaccinale tra i 12 e i 24 mesi§ 100 100 99,0 (94,6-100) 100 97,0 (97,0-97,0) 93,3 (85,9-97,5)

* 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib § 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età > 15 mesi

Luogo di esecuzione delle vaccinazioni e tipo di vaccino utilizzato In Lombardia la percentuale di dosi somministrate presso le ASL è superiore al 99,5% per MPR/morbillo e al 98% per tutti gli altri vaccini. Il 100% dei bambini ha ricevuto un vaccino esavalente e il 94% un vaccino combinato MPR. A Milano la percentuale di dosi di vaccino somministrate presso le ASL è del 100% per MPR/morbillo e superiore al 98% per tutti gli altri vaccini. L’informazione sul tipo di vaccino somministrato è disponibile per il 43% dei bambini. Di questi, il 100% ha ricevuto un vaccino MPR e l’86% ha ricevuto un vaccino esavalente.

Motivazioni della mancata o ritardata esecuzione delle vaccinazioni In Lombardia, il motivo principale di mancata/ritardata vaccinazione per DT, polio, HBV, pertosse e Hib è la presenza di una malattia intercorrente del bambino, mentre a Milano sono i problemi logistici e familiari (Tabella A46). Per MPR/morbillo, in Lombardia viene riportata con maggiore frequenza la presenza di una malattia intercorrente del bambini, mentre a Milano il motivo più frequente è la carenza di informazione dei genitori.

43

Rapporti ISTISAN 09/29

Tabella A46. LOMBARDIA E COMUNE DI MILANO: motivi delle mancate o ritardate vaccinazioni Vaccinazione

Motivo

N. bambini (%) Lombardia

Milano

Polio, DT, HBV, pertosse, Hib

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Altro Non noto Totale

6 (27,3) 5 (22,7) 5 (22,7) 1 (4,6) 5 (27,7) 22 (100)

1 (20) 1 (20) 2 (40) 1 (20) 5 (100)

MPR/morbillo

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Aspetta che il bambino sia più grande Già avuto il morbillo Altro Non noto Totale

11 (37,9) 2 (6,9) 3 (10,3) 1 (3,5) 1 (3,5) 2 (6,9) 9 (31,0) 29 (100)

2 (11,8) 6 (35,2) 2 (11,8) 7 (41,2) 17 (100)

Confronto con i dati di copertura osservati nelle indagini precedenti Le Figure A16 e A16 bis mostrano il confronto dei risultati attuali con quelli delle indagini condotte con la stessa metodologia nel 1998 (coorte di nascita 1996) e nel 2003 (coorte di nascita 2001).

copertura vaccinale tra 12 e 24 mesi

100 90 80 70 Polio* DT Pertosse HBV Hib

60 50 40

MPR/morbillo

30 20 10 0

coorti di nascita 1996

2001

2006

*3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età >15 mesi

Figura A16. LOMBARDIA (escluso il comune di Milano): confronto fra stime di copertura vaccinale nei bambini (12-24 mesi) nelle coorti di nascita 1996, 2001 e 2006

44

Rapporti ISTISAN 09/29

copertura vaccinale tra 12 e 24 mesi

100 90 80 70 Polio* DT Pertosse HBV Hib

60 50 40

MPR/morbillo

30 20 10 0

coorti di nascita 1996

2001

2006

*3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età >15 mesi

Figura A16 bis. COMUNE DI MILANO: confronto fra stime di copertura vaccinale nei bambini (12-24 mesi) nelle coorti di nascita 1996, 2001 e 2006

Come si può notare dai grafici, nel corso di un decennio sia nella Regione Lombardia che nel comune di Milano si è assistito ad un netto miglioramento di tutte le coperture vaccinali che hanno raggiunto una stima puntuale del 100% per polio, DT e HBV, in entrambe le aree e una copertura per MPR del 95,8% in Lombardia e del 93,3% nel comune di Milano.

Altre vaccinazioni In Lombardia, il 27,1% dei bambini ha ricevuto un ciclo vaccinale completo per pneumococco; di questi, il 14,7% è stato vaccinato con 3 dosi nel primo anno di vita e il 12,4% con una dose nel secondo anno di vita. La copertura vaccinale per meningococco C è pari al 23,8% complessivamente, e al 4,8% e al 19% nel primo e nel secondo anno di vita rispettivamente. Le coperture vaccinali per varicella, influenza e epatite A sono pari a 0,5% (Tabella A47). Tabella A47. LOMBARDIA (escluso il comune di Milano): coperture vaccinali % (IC95%) per altre vaccinazioni; coorte di nascita 2006 Altre vaccinazioni

Copertura vaccinale totale

Pneumococco Meningococco C Influenza (almeno 1 dose) Varicella Epatite A Altro

entro i 12 mesi

27,1 (18,9-35,4) 23,8 (15,1-32,4) 0,5 (0,1-3,6) 0,5 (0,1-3,6) 0,5 (0,1-3,6) 0,5 (0,1-3,6)

45

14,7 (8,4-21,1) 4,8 (1,0-8,6)

tra i 12 e i 24 mesi 12,4 (7,2-17,6) 19,0 (11,7-26,3)

Rapporti ISTISAN 09/29

Nel comune di Milano il 36% dei bambini ha ricevuto un ciclo vaccinale completo per pneumococco; di questi, il 30% è stato vaccinato con 3 dosi nel primo anno di vita e il 6% con una dose nel secondo anno di vita. La copertura vaccinale per meningococco C è pari al 30% complessivamente, e al 6% e al 24% nel primo e nel secondo anno di vita rispettivamente. Le coperture vaccinali per varicella, influenza e epatite A sono pari a 1% (Tabella A47 bis). Tabella A47bis. COMUNE DI MILANO: coperture vaccinali% (IC95%) per altre vaccinazioni; coorte di nascita 2006 Altre vaccinazioni

Pneumococco Meningococco C Influenza (almeno 1 dose) Varicella Epatite A Altro

Copertura vaccinale totale

entro i 12 mesi

tra i 12 e i 24 mesi

36,0 (26,6-46,2) 30,0 (21,1-40,0) 1,0 (0-5,4) 1,0 (0-5,4) 1,0 (0-5,4) -

30,0 (21,2-40,0) 6,0 (2,2-12,6)

6,0 (2,2-12,6) 24,0 (16,0-33,6)

I principali motivi per cui sono state effettuate le vaccinazioni sopra riportate sono descritti in Tabella A48 e in Tabella A48bis. Tabella A48. LOMBARDIA (escluso il comune di Milano): determinanti di avvenuta vaccinazione (%) Determinanti di vaccinazione Invito del centro vaccinale Offerta gratuita della ASL Consigliata dal pediatra Consigliata da altro operatore sanitario Ritenuto opportuno Consigliata da amici/parenti/conoscenti Altro Non noto Totale

Pneumococco 3,1 4,6 75,4 12,3 3,1 1,5 100

Meningococco C

Influenza

1,8 3,6 74,5 3,6 9,2 1,8 5,5 100

-

Varicella 100 100

Tabella A48 bis. COMUNE DI MILANO: determinanti di avvenuta vaccinazione (%) Determinanti di vaccinazione Invito del centro vaccinale Offerta gratuita della ASL Consigliata dal pediatra Consigliata da altro operatore sanitario Ritenuto opportuno Consigliata da amici/parenti/conoscenti Altro Non noto Totale

Pneumococco 7,3 3,6 61,8 23,6 1,8 1,8 100

Meningococco C 6,3 6,3 62,5 3,1 15,6 3,1 3,1 100

46

Influenza

Varicella

100 100

100 100

Rapporti ISTISAN 09/29

Marche La Tabella A49 illustra le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati, mentre la Tabella A50 riporta le stime di copertura vaccinale a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi, e i relativi IC al 95% . Tabella A49. MARCHE: caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei bambini Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Età media in mesi Età mediana in mesi Bambini con età > 15 mesi Maschi Frequenza asilo Ordine di nascita 1 2 3 o più Peso medio alla nascita (grammi)

Caratteristiche dei genitori 209 10,5% 97,1% 92,6% 17,5 17,0 144 52,4% 30,15 15,7% 63,7% 20,6% 3.341

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

padre madre 85,5% 81,3% 89,3% 84,5% 10,0% 37,5 33,8 1,5% 35,3% 45,4% 17,9%

1,4% 28,8% 50,0% 19,8%

n.d.* n.d.*

70,3% 32

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tabella A50. MARCHE: coperture vaccinali% (IC95%) a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi; coorte di nascita 2006 Vaccinazione

Copertura vaccinale a 12 mesi*

Copertura vaccinale tra i 12 e i 24 mesi§

Polio DT Pertosse HBV Hib MPR/morbillo

88,0 (83,6-92,5) 88,5 (83,9-93,0) 88,0 (83,1-92,9) 88,5 (83,9-93,0) 87,1 (82,2-92,0) -

98,1 (95,8-100) 98,6 (96,4-100) 98,1 (95,8-100) 98,6 (96,4-100) 96,2 (93,0-99,3) 91,0 (86,0-95,9)

* 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib § 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età > 15 mesi

Luogo di esecuzione delle vaccinazioni e tipo di vaccino utilizzato Il 100% della vaccinazione MPR/morbillo e il 99% delle altre sono state somministrate presso la ASL. Il 99% dei bambini è stato vaccinato con un vaccino esavalente e il 100% dei bambini sono stati vaccinati contro il morbillo con prodotti trivalenti.

47

Rapporti ISTISAN 09/29

Motivazioni della mancata o ritardata esecuzione delle vaccinazioni Come si può notare in Tabella A50, la copertura vaccinale a 12 mesi è inferiore del 10% circa rispetto a quella rilevata tra i 12 e i 24 mesi. La presenza di una malattia intercorrente del bambino è il motivo riportato più di frequente per tutte le vaccinazioni (Tabella A51). Tabella A51. MARCHE: motivi delle mancate o ritardate vaccinazioni Vaccinazione

Motivo

N. bambini (%)

Polio, DT, HBV, pertosse, Hib

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Altro Non noto Totale

15 (56 ,0) 1 (4,0) 1 (4,0) 1 (4,0) 8 (32,0) 25 (100)

MPR/morbillo

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Aspetta che il bambino sia più grande Già avuto il morbillo Altro Non noto Totale

13 (37,1) 5 (14,3) 1 (2,9) 2 (5,7) 14 (40,0) 35 (100)

Confronto con i dati di copertura osservati nelle indagini precedenti La Figura A17 mostra il confronto dei risultati attuali con quelli delle indagini condotte con la stessa metodologia nel 1998 (coorte di nascita 1996) e nel 2003 (coorte di nascita 2001). copertura vaccinale tra 12 e 24 mesi*

100 90 80 70 Polio* DT Pertosse HBV Hib

60 50 40

MPR/morbillo

30 20 10 0

coorti di nascita 1996

2001

2006

*3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età >15 mesi

Figura A17. MARCHE: confronto fra stime di copertura vaccinale nei bambini (12-24 mesi) nelle coorti di nascita 1996, 2001 e 2006

48

Rapporti ISTISAN 09/29

Nel 2008 si osserva un lieve incremento delle coperture vaccinali per polio, DTP,HBV e Hib e un notevole miglioramento della copertura per MPR che raggiunge il 91%.

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali per pneumococco, meningococco C, influenza, varicella e epatite A sono illustrate in Tabella A52. Il 31,6% dei bambini ha ricevuto un ciclo vaccinale completo per pneumococco; di questi, il 12,9% è stato vaccinato con 3 dosi nel primo anno di vita e il 18,7% con una dose nel secondo anno di vita. La copertura vaccinale per meningococco C è pari al 24,9% complessivamente, e al 2,9% e al 22% nel primo e nel secondo anno di vita rispettivamente. La copertura vaccinale per influenza è dell’1,9%, quella per epatite A è dell’1%. Tabella A52. MARCHE: coperture vaccinali% (IC95%) per altre vaccinazioni; coorte di nascita 2006 Altre vaccinazioni

Copertura vaccinale totale

Pneumococco Meningococco C Influenza (almeno 1 dose) Varicella Epatite A Altro

entro i 12 mesi

31,6 (24,7-38,4) 24,9 (18,1-31,7) 1,9 (0,6-6,3) 1,0 (0,2-3,9) -

12,9 (6,9-19,0) 2,9 (1,0-7,8)

tra i 12 e i 24 mesi 18,7 (13,3-24,0) 22,0 (15,4-28,6)

I principali motivi per cui sono state effettuate le vaccinazioni sopra riportate sono descritti in Tabella A53 . Tabella A53. MARCHE: determinanti di avvenuta vaccinazione (%) Determinanti di vaccinazione Invito del centro vaccinale Offerta gratuita della ASL Consigliata dal pediatra Consigliata da altro operatore sanitario Ritenuto opportuno Consigliata da amici/parenti/conoscenti Altro Non noto Totale

Pneumococco 94,1 5,9 100

Meningococco C 91,2 8,8 100

49

Influenza 75,0 25,0 100

Varicella -

Rapporti ISTISAN 09/29

Molise La Tabella A54 illustra le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati, mentre la Tabella A55 riporta le stime di copertura vaccinale a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi, e i relativi IC al 95%. Tabella A54. MOLISE: caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei bambini Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Età media in mesi Età mediana in mesi Bambini con età > 15 mesi Maschi Frequenza asilo Ordine di nascita 1 2 3 o più Peso medio alla nascita (grammi)

Caratteristiche dei genitori 100 7% 100% 100% 17,7 18,0 71 44,4% 11,1% 6,8% 78,0% 15,2% 3.245

padre 96,9% 100%

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università

madre 94,9% 99,0% 0%

38,0

34,2

0% 26,5% 55,1% 18,4%

1,0% 24,2% 49,5% 25,3%

n.d.* n.d.*

51,5% 32

Occupati Media ore lavoro settimanali

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tabella A55. MOLISE: coperture vaccinali % (IC95%) a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi; coorte di nascita 2006 Vaccinazione Polio DT Pertosse HBV Hib MPR/morbillo

Copertura vaccinale a 12 mesi*

Copertura vaccinale tra i 12 e i 24 mesi§

92,0 (84,8-96,5)

100

92,0 (84,8-96,5) 91,0 (83,6-95,8) 92,0 (84,8-96,5) 92,0 (84,8-96,5) -

100 99,0 (94,6-100) 100 100 94,4 (86,2-98,4)

* 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib § 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età > 15 mesi

Luogo di esecuzione delle vaccinazioni e tipo di vaccino utilizzato La percentuale di vaccinazioni effettuate presso le ASL è superiore al 97% per MPR e al 95% per tutte le altre vaccinazioni. L’informazione sul tipo di vaccino somministrato è disponibile nell’89% dei bambini. Di questi, il 100% ha ricevuto un vaccino esavalente e il 100% un vaccino MPR.

50

Rapporti ISTISAN 09/29

Motivazioni della mancata o ritardata esecuzione delle vaccinazioni La presenza di una malattia intercorrente è stato il motivo più frequente (62,5%) di mancata/ritardata vaccinazione anti DT, polio, HBV, pertosse e Hib. Per quanto riguarda la vaccinazione anti MPR/morbillo, i motivi più frequenti sono la malattia del bambino, altri motivi e la carenza di informazione dei genitori (Tabella A56). Tabella A56. MOLISE: motivi delle mancate o ritardate vaccinazioni Vaccinazione

Motivo

N. bambini (%)

Polio, DT, HBV, pertosse, Hib

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Altro Non noto Totale

MPR/morbillo

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Aspetta che il bambino sia più grande Già avuto il morbillo Altro Non noto Totale

5 (62,5) 1 (12,5) 2 (25,0) 8 (100) 8 (25,8) 5 (16,1) 1 (3,2) 2 (6,5) 2 (6,5) 6 (19,4) 7 (22,5) 31 (100)

Confronto con i dati di copertura osservati nelle indagini precedenti La Figura A18 mostra il confronto dei risultati attuali con quelli delle indagini condotte con la stessa metodologia nel 1998 (coorte di nascita 1996) e nel 2003 (coorte di nascita 2001). copertura vaccinale tra 12 e 24 mesi

100 90 80 70 Polio* DT Pertosse HBV Hib

60 50 40

MPR/morbillo

30 20 10 0

coorti di nascita 1996

2001

2006

*3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età >15 mesi

Figura A18. MOLISE: confronto fra stime di copertura vaccinale nei bambini (12-24 mesi) nelle coorti di nascita 1996, 2001 e 2006

51

Rapporti ISTISAN 09/29

Nel periodo in esame si osserva un progressivo miglioramento di tutte le coperture vaccinali inclusa quella per MPR che raggiunge il 94,4%.

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali per pneumococco, meningococco C e influenza sono illustrate in Tabella A57. Il 61% dei bambini ha ricevuto un ciclo vaccinale completo per pneumococco; di questi, il 48% è stato vaccinato con 3 dosi nel primo anno di vita e il 13% con una dose nel secondo anno di vita. La copertura vaccinale per meningococco C è pari al 50% complessivamente, e all’8% e al 42% nel primo e nel secondo anno di vita rispettivamente. La proporzione di bambini vaccinati per l’influenza è del 2%, mentre nessuno è vaccinato per varicella. Tabella A57. MOLISE: coperture vaccinali % (IC95%) per altre vaccinazioni; coorte di nascita 2006 Altre vaccinazioni

Pneumococco Meningococco Influenza (almeno 1 dose) Varicella Altro Pneumococco

Copertura vaccinale totale

entro i 12 mesi

tra i 12 e i 24 mesi

61,0 (50,7-70,6) 50,0 (39,8-60,2) 2 (0,2-7) 61,0 (50,7-70,6)

48,0 (37,9-58,2) 8,0 (3,5-15,2)

13,0 (7,1-21,2) 42,0 (32,2-52,3)

48,0 (37,9-58,2)

13,0 (7,1-21,2)

I principali motivi per cui sono state effettuate le vaccinazioni sopra riportate sono descritti in Tabella A58. Tabella A58. MOLISE: determinanti di avvenuta vaccinazione (%) Determinanti di vaccinazione Invito del centro vaccinale Offerta gratuita della ASL Consigliata dal pediatra Consigliata da altro operatore sanitario Ritenuto opportuno Consigliata da amici/parenti/conoscenti Altro Non noto Totale

Pneumococco 11,4 1,4 77,1 7,1 1,4 1,4 100

Meningococco C 6,0 2,0 80,0 8,0 4,0 100

52

Influenza

Varicella

100 100

-

Rapporti ISTISAN 09/29

Piemonte La Tabella A59 illustra le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati, mentre la Tabella A60 riporta le stime di copertura vaccinale a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi, e i relativi IC al 95%. Tabella A59. PIEMONTE: caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei bambini Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Età media in mesi Età mediana in mesi Bambini con età > 15 mesi Maschi Frequenza asilo Ordine di nascita 1 2 3 o più Peso medio alla nascita (grammi)

Caratteristiche dei genitori 210 17,1% 99,5% 96,2% 17,7 17,0 140 50,0% 26,7% 7,0% 78,3% 14,7% 3.215

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

padre madre 90,0% 87,6% 90,5% 89,0% 7,1% 37,0 34,1 0,5% 41,9% 44,8% 12,8%

0,5% 26,4% 52,4% 20,7%

n.d.* n.d.*

70,3% 33

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tabella A60. PIEMONTE: coperture vaccinali % (IC95%) a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi; coorte di nascita 2006 Vaccinazione Polio DT Pertosse HBV Hib MPR/morbillo

Copertura vaccinale a 12 mesi* 86,1 (81,3-90,9) 86,2 (81,4-90,9) 85,6 (80,9-90,3) 85,2 (80,3-90,2) 84,7 (79,7-89,7) -

Copertura vaccinale tra i 12 e i 24 mesi§ 96,7 (94,4-99,0) 96,7 (94,4-99,0) 96,2 (93,8-98,6) 95,7 (93,2-98,2) 95,7 (93,2-98,2) 91,4 (87,4-95,4)

* 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib § 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV,Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età > 15 mesi

Luogo di esecuzione delle vaccinazioni e tipo di vaccino utilizzato La percentuale di vaccinazioni somministrate presso le ASL è del 93% per MPR/morbillo e del 94% per tutte le altre vaccinazioni.L’88% dei bambini sono stati vaccinati con un vaccino MPR e il 99% con un vaccino esavalente.

Motivazioni della mancata o ritardata esecuzione delle vaccinazioni Come si può notare in Tabella A60, la copertura vaccinale a 12 mesi è circa del 10% inferiore a quella rilevata tra i 12 e i 24 mesi.

53

Rapporti ISTISAN 09/29

Il motivo principale di mancata/ritardata vaccinazione per DT, polio, HBV,e pertosse e Hib non è noto nel 45% dei casi. Quando l’informazione è disponibile, il motivo più frequentemente riportato è la presenza di una malattia intercorrente del bambino (Tabella A61). Nel caso di MPR/ morbillo, i motivi riportati più di frequente sono la presenza di una malattia intercorrente del bambino e la carenza di informazione. Tabella A61. PIEMONTE: motivi delle mancate o ritardate vaccinazioni Vaccinazione

Motivo

N. bambini (%)

Polio, DT, HBV, pertosse, Hib

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Altro Non noto Totale

10 (34,6) 3 (10,3) 2 (6,9) 1 (3,4) 13 (44,8) 29 (100)

MPR/morbillo

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Aspetta che il bambino sia più grande Già avuto il morbillo Altro Non noto Totale

7 (24,1) 7 (24,1) 1 (3,4) 3 (10,4) 1 (3,4) 10 (34,6) 29 (100)

Confronto con i dati di copertura osservati nelle indagini precedenti La Figura A19 mostra il confronto dei risultati dell’attuale indagine con quelli di ICONA 1998 e ICONA 2003.

copertura vaccinale tra 12 e 24 mesi

100 90 80 70 Polio* DT Pertosse HBV Hib

60 50 40

MPR/morbillo

30 20 10 0

coorti di nascita 1996

2001

2006

*3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età >15 mesi

Figura A19. PIEMONTE: confronto fra stime di copertura vaccinale nei bambini (12-24 mesi) nelle coorti di nascita 1996, 2001 e 2006

54

Rapporti ISTISAN 09/29

Tutte le coperture vaccinali tranne Hib e MPR/morbillo sono rimaste pressoché stabili, con variazioni non significative rispetto al 2003. La copertura per l’Hib è aumentata dal 79,5% al 95,7%; la copertura per MPR/morbillo è aumentata dal 75,7% al 91,4%.

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali per le altre vaccinazioni disponibili per l’infanzia sono illustrate in Tabella A62. Il 22,4% dei bambini ha ricevuto un ciclo vaccinale completo per pneumococco; di questi, il 12,9% è stato vaccinato con 3 dosi nel primo anno di vita e il 9,5% con una dose nel secondo anno di vita.La copertura vaccinale per meningococco C è pari al 18,6%, per influenza all’1%, per varicella allo 0,5%, per epatite A al 2,4% e per altri vaccini all’1%. Tabella A62. PIEMONTE: coperture vaccinali % (IC95%) per altre vaccinazioni; coorte di nascita 2006 Altre vaccinazioni

Copertura vaccinale totale

Pneumococco Meningococco C Influenza (almeno 1 dose) Varicella Epatite A Altro

entro i 12 mesi

22,4 (14,9-29,9) 19,0 (12,0-26,1) 1,0 (0,2-3,9) 0,5 (0,1-3,6) 2,4 (0,4-4,4) 1,0 (0,2-3,9)

12,9 (6,2-19,5) 3,8 (0,7-6,9)

tra i 12 e i 24 mesi 9,5 (5,2-13,8) 15,2 (8,8-21,6)

I principali motivi per cui sono state effettuate le vaccinazioni sopra riportate sono descritti in Tabella A63. Tabella A63. PIEMONTE: determinanti di avvenuta vaccinazione (%) Determinanti di vaccinazione Invito del centro vaccinale Offerta gratuita della ASL Consigliata dal pediatra Consigliata da altro operatore sanitario Ritenuto opportuno Consigliata da amici/parenti/conoscenti Altro Non noto Totale

Pneumococco 5,9 78,4 3,9 9,8 2,0 100

55

Meningococco C

Influenza

Varicella

6,2 68,7 6,3 12,5 2,1 2,1 2,1 100

50 50 100

100 100

Rapporti ISTISAN 09/29

Provincia Autonoma di Trento La Tabella A64 illustra le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati, mentre la Tabella A65 riporta le stime di copertura vaccinale a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi, e i relativi IC al 95%. Tabella A64. PA TRENTO: caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei bambini Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Età media in mesi Età mediana in mesi Bambini con età > 15 mesi Maschi Frequenza asilo Ordine di nascita 1 2 3 o più Peso medio alla nascita (grammi)

Caratteristiche dei genitori 210 12,0% 100% 91,3% 17,7 17,0 151 55,1% 28,2% 9,8% 65,6% 24,6% 3.189

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

padre madre 85,6% 81,9% 87,5% 83,7% 11,4% 36,8 33,3 0,5% 33,2% 49,5% 16,8%

1,0% 22,1% 55,3% 21,6%

n.d.* n.d.*

67,3% 27

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tabella A65. PA TRENTO: coperture vaccinali % (IC95%) a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi; coorte di nascita 2006 Vaccinazione

Copertura vaccinale a 12 mesi*

Copertura vaccinale tra i 12 e i 24 mesi§

Polio DT Pertosse HBV Hib MPR/morbillo

90,9 (86,8-95,0) 90,9 (86,8-95,0) 90,9 (86,8-95,0) 90,9 (86,8-95,0) 90,9 (86,8-95,0) -

97,6 (95,6-99,6) 97,6 (95,6-99,6) 97,6 (95,6-99,6) 97,1 (95,0-99,3) 97,1 (95,0-99,3) 88,7 (81,6-95,8)

* 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib § 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV,Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età > 15 mesi

Luogo di esecuzione delle vaccinazioni e tipo di vaccino utilizzato Il 92% delle vaccinazioni MPR/morbillo e il 93% di tutte le altre vaccinazioni è stato somministrato presso le ASL. Il 99% circa dei bambini è stato vaccinato con un vaccino esavalente e il 100% con un vaccino trivalente (MPR).

Motivazioni della mancata o ritardata esecuzione delle vaccinazioni Come si può notare in Tabella A65, la copertura vaccinale a 12 mesi è circa del 7% inferiore a quella rilevata tra i 12 e i 24 mesi.

56

Rapporti ISTISAN 09/29

Il motivo principale di mancata/ritardata vaccinazione per DT, polio, HBV, pertosse e Hib è la presenza di una malattia intercorrente del bambino (Tabella A66). Nel caso di MPR/morbillo, i motivi riportati più di frequente sono la malattia del bambino e la carenza di informazione. Tabella A66. PA TRENTO: motivi delle mancate o ritardate vaccinazioni Vaccinazione

Motivo

N. bambini (%)

Polio, DT, HBV, pertosse, Hib

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Altro Non noto Totale

10 (52,6) 2 (10,5) 2 (10,5) 1 (5,2) 4 (21,2) 19 (100)

MPR/morbillo

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Aspetta che il bambino sia più grande Già avuto il morbillo Altro Non noto Totale

10 (33,3) 7 (23,3) 1 (3,4) 1 (3,4) 3 (10,0) 2 (6,7) 6 (8,9) 30 (100)

Confronto con i dati di copertura osservati nelle indagini precedenti La Figura A20 mostra il confronto dei risultati attuali con quelli dell’indagine condotta con la stessa metodologia nel 1998 (coorte di nascita 1996) e nel 2003 (ICONA, coorte di nascita 2001).

copertura vaccinale tra 12 e 24 mesi

100 90 80 70 Polio* DT Pertosse HBV Hib

60 50 40

MPR/morbillo

30 20 10 coorti di nascita

0 1996

2001

2006

*3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età >15 mesi

Figura A20. PA TRENTO: confronto fra stime di copertura vaccinale nei bambini (12-24 mesi) nelle coorti di nascita 1996, 2001 e 2006

57

Rapporti ISTISAN 09/29

Rispetto al 2003, rimangono pressoché stabili le coperture per polio, DTP, HBV e Hib, mentre si osserva un buon incremento della copertura per MPR che passa dal 78,9% all’88,7%.

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali per pneumococco, meningococco C, influenza e varicella sono illustrate in Tabella A67. Il 68,1% dei bambini ha ricevuto un ciclo vaccinale completo per pneumococco; di questi, il 54,8% è stato vaccinato con 3 dosi nel primo anno di vita e il 13,3% con una dose nel secondo anno di vita. La copertura vaccinale per meningococco C è pari al 21,9% complessivamente, e allo 0,5% e al 21,4% nel primo e nel secondo anno di vita rispettivamente. L’1% dei bambini è vaccinato per l’influenza, lo 0,5% per epatite A e nessun bambino è vaccinato per varicella. Tabella A67. PA TRENTO: coperture vaccinali% (IC95%) per altre vaccinazioni; coorte di nascita 2006 Altre vaccinazioni

Pneumococco Meningococco C Influenza (almeno 1 dose) Varicella Epatite A Altro

Copertura vaccinale totale

entro i 12 mesi

tra i 12 e i 24 mesi

68,1 (57,9-78,3) 21,9 (15,2-28,6) 1,0 (0,2-3,9) 0,5 (0,1-3,6) -

54,8 (43,9-65,6) 0,5 (0,1-3,6)

13,3 (7,4-19,3) 21,4 (14,7-28,1)

I principali motivi per cui sono state effettuate le vaccinazioni sopra riportate sono descritti in Tabella A68. Tabella A68. PA TRENTO: determinanti di avvenuta vaccinazione (%) Determinanti di vaccinazione Invito del centro vaccinale Offerta gratuita della ASL Consigliata dal pediatra Consigliata da altro operatore sanitario Ritenuto opportuno Consigliata da amici/parenti/conoscenti Altro Non noto Totale

Pneumococco 10,3 4,1 61,7 6,8 14,4 1,3 0,7 0,7 100

Meningococco C 9,4 4,1 60,8 6,8 12,2 1,3 5,4 100

58

Influenza 50 50 100

Varicella -

Rapporti ISTISAN 09/29

Puglia La Tabella A69 illustra le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati, mentre la Tabella A70 riporta le stime di copertura vaccinale a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi, e i relativi IC al 95%. Tabella A69. PUGLIA: caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei bambini Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Età media in mesi Età mediana in mesi Bambini con età > 15 mesi Maschi Frequenza asilo Ordine di nascita 1 2 3 o più Peso medio alla nascita (grammi)

Caratteristiche dei genitori 210 4,8% 100% 99,5% 17,8 18,0 152 49,5% 15,7% 12,1% 70,2% 17,7% 3.248

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

padre madre 95,5% 95,7% 99,0% 96,6% 1,0% 36,0 33,3 4,0% 39,2% 44,7% 12,1%

2,9% 37,9% 45,1% 14,1%

n.d.* n.d.*

41,5% 31

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tabella A70. PUGLIA: coperture vaccinali % (IC95%) a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi; coorte di nascita 2006 Vaccinazione

Copertura vaccinale a 12 mesi*

Copertura vaccinale tra i 12 e i 24 mesi§

Polio DT Pertosse HBV Hib MPR/morbillo

80,5 (75,1-85,8) 81,4 (76,2-86,7) 81,0 (75,8-86,1) 80,0 (74,6-85,3) 79,9 (74,5-85,3) -

93,8 (89,9-97,7) 94,8 (90,9-98,6) 93,8 (89,9-97,7) 93,8(89,9-97,7) 93,3 (89,4-97,2) 89,5 (83,0-95,9)

* 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib § 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV,Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età > 15 mesi

Luogo di esecuzione delle vaccinazioni e tipo di vaccino utilizzato La percentuale di vaccinazioni somministrate presso le ASL è del 99% per MPR/morbillo e del 100% per tutte le altre vaccinazioni.Il 98% dei bambini sono stati vaccinati con un vaccino MPR e il 100% con un vaccino esavalente.

Motivazioni della mancata o ritardata esecuzione delle vaccinazioni Come si può notare in Tabella A70, la copertura vaccinale a 12 mesi è circa del 13% inferiore a quella rilevata tra i 12 e i 24 mesi.

59

Rapporti ISTISAN 09/29

Il motivo principale di mancata/ritardata vaccinazione per DT, polio, HBV, pertosse e Hib è la presenza di una malattia intercorrente del bambino (Tabella A71). Nel caso di MPR/morbillo, il motivo principale di mancata vaccinazione, quando noto, è una malattia intercorrente del bambino, seguito dall’intenzione di vaccinare il bambino quando sarà più grande. Tabella A71. PUGLIA: motivi delle mancate o ritardate vaccinazioni Vaccinazione

Motivo

N. bambini (%)

Polio, DT, HBV, pertosse, Hib

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Altro Non noto Totale

19 (46,3) 1 (2,4) 3 (7,3) 1 (2,5) 17 (41,5) 41 (100)

MPR/morbillo

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Aspetta che il bambino sia più grande Già avuto il morbillo Altro Non noto Totale

20 (37,0) 5 (9,3) 3 (5,6) 8 (14,8) 2 (3,7) 16 (29,6) 54 (100)

Confronto con i dati di copertura osservati nelle indagini precedenti La Figura A21 mostra il confronto dei risultati dell’attuale indagine con quelli di ICONA 1998 e 2003.

copertura vaccinale tra 12 e 24 mesi

100 90 80 70 Polio* DT Pertosse HBV Hib

60 50 40

MPR/morbillo

30 20 10 0

coorti di nascita 1996

2001

2006

*3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età >15 mesi

Figura A21. PUGLIA: confronto fra stime di copertura vaccinale nei bambini (12-24 mesi) nelle coorti di nascita 1996, 2001 e 2006

60

Rapporti ISTISAN 09/29

Le coperture vaccinali per polio, DTP, HBV e Hib sono diminuite rispetto al 2003, mentre la copertura per MPR/morbillo è passata dal 76,6% al l’89,5%.

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali tra i 12 e i 24 mesi per le altre vaccinazioni disponibili per l’infanzia sono illustrate in Tabella A72. L’81,9% dei bambini ha ricevuto un ciclo vaccinale completo per pneumococco; di questi, il 75,2% è stato vaccinato con 3 dosi nel primo anno di vita e il 6,7% con una dose nel secondo anno di vita. La copertura vaccinale per meningococco C è pari al 60%, per varicella al 49%, per epatite A al 64,8% e per influenza al 5,2%. Tabella A72. PUGLIA: coperture vaccinali % (IC95%) per altre vaccinazioni; coorte di nascita 2006 Altre vaccinazioni

Pneumococco Meningococco C Influenza (almeno 1 dose) Varicella Epatite A Altro

Copertura vaccinale totale

entro i 12 mesi

tra i 12 e i 24 mesi

81,9 (72,7-91,1) 60,0 (49,4-70,6) 5,2 (1,2-9,3) 49,0 (40,0-58,1) 64,8 (52,7-76,9) -

75,2 (64,6-85,8) 0,5 (0,1-3,6)

6,7 (3,3-10,0) 59,5 (49,1-69,9)

I principali motivi per cui sono state effettuate le vaccinazioni sopra riportate sono descritti in Tabella A73. Tabella A73. PUGLIA: determinanti di avvenuta vaccinazione (%) Determinanti di vaccinazione Invito del centro vaccinale Offerta gratuita della ASL Consigliata dal pediatra Consigliata da altro operatore sanitario Ritenuto opportuno Consigliata da amici/parenti/conoscenti Altro Non noto Totale

Meningococco C

Influenza

38,1 1,7 50,2

32,8 3,1 44,5

63,6

40,7 2,9 37,9

44,1 5,1 28,7

1,1

2,3

-

2,9

0,7

6,1

11,7

18,2

7,8

7,4

0,6

0,8

-

-

-

1,1 1,1 100

1,6 3,2 100

18,2 100

1,0 6,8 100

0,7 13,3 100

61

Varicella

Epatite A

Pneumococco

Rapporti ISTISAN 09/29

Sardegna La Tabella A74 illustra le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati, mentre la Tabella A75 riporta le stime di copertura vaccinale a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi, e i relativi IC al 95%. Tabella A74. SARDEGNA: caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei bambini Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Età media in mesi Età mediana in mesi Bambini con età > 15 mesi Maschi Frequenza asilo Ordine di nascita 1 2 3 o più Peso medio alla nascita (grammi)

Caratteristiche dei genitori 210 10,9% 100% 100% 17,6 18,0 140 55,2% 34,8% 12,0% 65,7% 22,2% 3.198

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

padre madre 98,1% 97,1% 98,6% 98,1% 0,1% 37,8 34,5 3,8% 50,2% 37,3% 8,6%

0,9% 36,2% 43,3% 19,5%

n.d.* n.d.*

55,7% 30,9

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tabella A75. SARDEGNA: coperture vaccinali % (IC95%) a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi; coorte di nascita 2006 Vaccinazione

Copertura vaccinale a 12 mesi*

Copertura vaccinale tra i 12 e i 24 mesi§

Polio DT Pertosse HBV Hib MPR/morbillo

90,4 (85,9-94,9) 90,9 (86,3-95,4) 89,9 (85,5-94,4) 90,4 (85,9-94,9) 90,4 (85,9-94,9) -

97,1% (94,6-99,7) 97,6% (95,2-100,0) 96,7% (94,0-99,3) 97,1% (94,6-99,7) 97,1% (94,6-99,7) 92,1% (87,9-96,3)

* 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib § 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV,Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età > 15 mesi

Luogo di esecuzione delle vaccinazioni e tipo di vaccino utilizzato La percentuale di vaccinazioni somministrate presso le ASL è del 98% per MPR/morbillo e del 99% per tutte le altre vaccinazioni. Il 96% dei bambini sono stati vaccinati con un vaccino MPR e il 99% con un vaccino esavalente.

Motivazioni della mancata o ritardata esecuzione delle vaccinazioni Come si può notare in Tabella A75, la copertura vaccinale a 12 mesi è circa del 17% inferiore a quella rilevata tra i 12 e i 24 mesi.

62

Rapporti ISTISAN 09/29

Il motivo principale di mancata/ritardata vaccinazione per DT, polio, HBV, pertosse e Hib è la presenza di una malattia intercorrente del bambino (Tabella A76). Nel caso del MPR/morbillo, oltre alla presenza di una malattia intercorrente, viene riportata frequentemente l’intenzione di vaccinare il bambino quando sarà più grande. Tabella A76. SARDEGNA: motivi delle mancate o ritardate vaccinazioni Vaccinazione

Motivo

N. bambini (%)

Polio, DT, HBV, pertosse, Hib

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Altro Non noto Totale

14 (70,0) 1 (5,0) 1 (5,0) 4 (20,0) 20 (100)

MPR/morbillo

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Aspetta che il bambino sia più grande Già avuto il morbillo Altro Non noto Totale

18 (34,0) 4 (7,5) 4 (7,5) 8 (15,1) 2 (3,8) 17 (32,1) 53 (100)

Confronto con i dati di copertura osservati nelle indagini precedenti La Figura A22 mostra il confronto dei risultati dell’attuale indagine con quelli di ICONA 1998 e 2003. copertura vaccinale tra 12 e 24 mesi

100 90 80 70 Polio* DT Pertosse HBV Hib

60 50 40

MPR/morbillo

30 20 10 coorti di nascita

0 1996

2001

2006

*3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età >15 mesi

Figura A22. SARDEGNA: confronto fra stime di copertura vaccinale nei bambini (12-24 mesi) nelle coorti di nascita 1996, 2001 e 2006

63

Rapporti ISTISAN 09/29

Tutte le coperture vaccinali tranne l’Hib e MPR/morbillo sono rimaste pressoché stabili, con variazioni non significative rispetto al 2003. La copertura per l’Hib è aumentata dal 91,4% nel 2003 al 97,1% nel 2008, mentre la copertura per MPR/morbillo è aumentata dal 75,9% al 92,1% nel 2008.

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali per pneumococco, meningococco C, varicella, influenza, epatite A e altre vaccinazioni sono illustrate in Tabella A77. Il 54,7% dei bambini ha ricevuto un ciclo vaccinale completo per pneumococco; di questi, il 40% è stato vaccinato con 3 dosi nel primo anno di vita e il 14,7% con una dose nel secondo anno di vita. La copertura vaccinale per meningococco C è pari al 44,8% e per influenza al 1,4%. Nessun bambino è stato vaccinato per varicella o ha ricevuto altre vaccinazioni. Tabella A77. SARDEGNA: coperture vaccinali % (IC95%) per altre vaccinazioni; coorte di nascita 2006 Altre vaccinazioni

Copertura vaccinale totale

Pneumococco Meningococco C Influenza (almeno 1 dose) Varicella Epatite A Altro

entro i 12 mesi

54,7 (43,1-66,4) 44,8 (34,3-55,2) 1,4 (0,5-4,4) -

tra i 12 e i 24 mesi

40,0 (27,7-52,3) 8,6 (3,4-13,7)

14,7 (8,6-20,9) 36,2 (26,9-45,5)

I principali motivi per cui sono state effettuate le vaccinazioni sopra riportate sono descritti in Tabella A78. Tabella A78. SARDEGNA: determinanti di avvenuta vaccinazione (%) Determinanti di vaccinazione Invito del centro vaccinale Offerta gratuita della ASL Consigliata dal pediatra Consigliata da altro operatore sanitario Ritenuto opportuno Consigliata da amici/parenti/conoscenti Altro Non noto Totale

Pneumococco 29,1 4,3 52,1 5,1 8,5 0,9 100

Meningococco C 27,9 7,7 47,1 5,8 9,6 1,9 100

64

Influenza 66,7 33,3 100

Varicella -

Rapporti ISTISAN 09/29

Sicilia La Tabella A79 illustra le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati, mentre la Tabella A80 riporta le stime di copertura vaccinale a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi, e i relativi IC al 95%. Tabella A79. SICILIA: caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei bambini Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Età media in mesi Età mediana in mesi Bambini con età > 15 mesi Maschi Frequenza asilo Ordine di nascita 1 2 3 o più Peso medio alla nascita (grammi)

Caratteristiche dei genitori 202 11,9% 99,5% 99,0% 17,6 18,0 126 56,7% 19,3% 8,7% 63,5% 27,8% 3.255

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

padre 98,0% 99,0%

madre 96,5% 98,0% 1%

36,6

33,0

3,6% 38,1% 46,7% 11,6%

3,5% 36,1% 44,1% 16,3%

n.d.* n.d.*

40,6% 27

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tabella A80. SICILIA: coperture vaccinali % (IC95%) a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi; coorte di nascita 2006 Vaccinazione Polio DT Pertosse HBV Hib MPR/morbillo

Copertura vaccinale a 12 mesi*

Copertura vaccinale tra i 12 e i 24 mesi§

79,7 (72,4-87,0) 79,7 (72,4-87,0) 79,2 (71,9-86,6) 80,2 (72,9-87,5) 79,2 (71,9-86,6) -

93,6 (89,8-97,3) 93,6 (89,8-97,3) 93,1 (89,3-96,8) 94,1(90,6-97,5) 93,1 (89,3-96,8) 81,0 (72,9-89,0)

* 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib § 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età > 15 mesi

Luogo di esecuzione delle vaccinazioni e tipo di vaccino utilizzato Il 95% delle vaccinazioni anti-MPR/morbillo e il 94% di tutte le altre vaccinazioni sono state somministrate presso le ASL. Il 99% dei bambini è stato vaccinato per DT, polio, HBV, pertosse e Hib con un vaccino esavalente e l’89% dei bambini con un vaccino combinato MPR.

Motivazioni della mancata o ritardata esecuzione delle vaccinazioni Come si può notare in Tabella A80, la copertura vaccinale a 12 mesi è circa del 14% inferiore a quella rilevata tra i 12 e i 24 mesi.

65

Rapporti ISTISAN 09/29

Il motivo principale di mancata/ritardata vaccinazione per DT, polio, HBV, pertosse e Hib è la presenza di una malattia intercorrente del bambino (Tabella A81). Nel caso di MPR/morbillo, oltre alla presenza di una malattia intercorrente, viene frequentemente riportata l’intenzione di vaccinare il bambino quando sarà più grande. Tabella A81. SICILIA: motivi delle mancate o ritardate vaccinazioni Vaccinazione

Motivo

N. bambini (%)

Polio, DT, HBV, pertosse, Hib

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Altro Non noto Totale

26 (65,0) 3 (7,5) 2 (5,0) 1 (2,5) 2 (5,0) 6 (15,0) 40 (100)

MPR/morbillo

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Aspetta che il bambino sia più grande Già avuto il morbillo Altro Non noto Totale

30 (34,9) 7 (8,1) 6 (7,0) 3 (3,5) 11 (12,8) 1 (1,2) 3 (3,5) 25 (29,0) 86 (100)

Confronto con i dati di copertura osservati nelle indagini precedenti La Figura A23 mostra il confronto dei risultati dell’attuale indagine con quelli di ICONA 1998 e 2003.

copertura vaccinale tra 12 e 24 mesi

100 90 80 70 Polio* DT Pertosse HBV Hib

60 50 40

MPR/morbillo

30 20 10 0

coorti di nascita 1996

2001

2006

*3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età >15 mesi

Figura A23. SICILIA: confronto fra stime di copertura vaccinale nei bambini (12-24 mesi) nelle coorti di nascita 1996, 2001 e 2006

66

Rapporti ISTISAN 09/29

Le coperture vaccinali per polio, DT ed HBV sono rimaste pressoché stabili, con variazioni non significative rispetto al 2003. La copertura per MPR/morbillo è aumentata dal 70,9% nel 2003 all’81% nel 2008.

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali per altre vaccinazioni sono illustrate in Tabella A82. L’86,6% dei bambini ha ricevuto un ciclo vaccinale completo per pneumococco; di questi, il 85,1% è stato vaccinato con 3 dosi nel primo anno di vita e l’1,5% con una dose nel secondo anno di vita. La copertura vaccinale per meningococco C è pari all’8,4% mentre la copertura vaccinale per varicella è del 61,9% sul totale dei bambini campionati. Tabella A82. SICILIA: coperture vaccinali % (IC95%) per altre vaccinazioni; coorte di nascita 2006 Altre vaccinazioni

Copertura vaccinale totale

Pneumococco Meningococco C Influenza (almeno 1 dose) Varicella Epatite A Altro

86,6 (82,0-91,2) 8,4 (2,5-14,4)

entro i 12 mesi

tra i 12 e i 24 mesi

85,1 (80,0-90,3) 0,5 (0,1-3,7)

1,5 (0,5-4,6) 7,9 (2,1-13,7)

61,9 (52,8-70,9) -

I principali motivi per cui sono state effettuate le vaccinazioni sopra riportate sono descritti in Tabella A83. Tabella A83. SICILIA: determinanti di avvenuta vaccinazione (%) Determinanti di vaccinazione Invito del centro vaccinale Offerta gratuita della ASL Consigliata dal pediatra Consigliata da altro operatore sanitario Ritenuto opportuno Consigliata da amici/parenti/conoscenti Altro Non noto Totale

Pneumococco 46,6 7,3 40,3 3,1 0,5 1,6 0,5 100

Meningococco C 36,4 9,1 40,9 4,5 9,1 100

67

Influenza -

Varicella 51,2 5,6 34,4 5,6 0,8 2,4 100

Rapporti ISTISAN 09/29

Toscana La Tabella A84 illustra le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati, mentre la Tabella A85 riporta le stime di copertura vaccinale a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi, e i relativi IC al 95%. Tabella A84. TOSCANA: caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei bambini Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Età media in mesi Età mediana in mesi Bambini con età > 15 mesi Maschi Frequenza asilo Ordine di nascita 1 2 3 o più Peso medio alla nascita (grammi)

Caratteristiche dei genitori 210 6,7% 100% 90,9% 17,7 18,0 148 50,7% 29,2% 9,5% 74,3% 16,2 3.295

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

padre madre 83,7% 81,9% 84,5% 83,1% 14,3% 36,6 33,6 3,9% 44,9% 36,2% 15,0%

2,9% 27,5% 48,3% 21,3%

n.d.* n.d.*

61,7% 32

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tabella A85. TOSCANA: coperture vaccinali % (IC95%) a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi; coorte di nascita 2006 Vaccinazione Polio DT Pertosse HBV Hib MPR/morbillo

Copertura vaccinale a 12 mesi*

Copertura vaccinale tra i 12 e i 24 mesi§

87,6 (81,4-93,8) 88,1 (81,8-94,4) 86,7 (80,4-92,9) 87,6 (81,4-93,8) 86,2 (79,5-92,8) -

95,7 (92,9-98,6) 96,2 (93,4-99,0) 94,8 (91,8-97,7) 95,7 (92,9-98,6) 94,8 (91,5-98,0) 89,2 (83,1-95,3)

* 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib § 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età > 15 mesi

Luogo di esecuzione delle vaccinazioni e tipo di vaccino utilizzato Il 94% di tutte le vaccinazioni sono state somministrate presso le ASL. Il 100% dei bambini è stato vaccinato per DT, polio, HBV, pertosse e Hib con un vaccino esavalente e il 96% dei bambini con un vaccino combinato MPR.

Motivazioni della mancata o ritardata esecuzione delle vaccinazioni Come si può notare in Tabella A85, la copertura vaccinale a 12 mesi è circa dell’8% inferiore a quella rilevata tra i 12 e i 24 mesi.

68

Rapporti ISTISAN 09/29

Il motivo principale di mancata/ritardata vaccinazione per DT, polio, HBV, pertosse e Hib è la presenza di una malattia intercorrente del bambino (Tabella A86). Nel caso di MPR/morbillo, il motivo più frequentemente riferito è l’intenzione di vaccinare il bambino quando sarà più grande (26,5%), seguito dalla presenza di una malattia intercorrente del bambino. Tabella A86. TOSCANA: motivi delle mancate o ritardate vaccinazioni Vaccinazione

Motivo

N. bambini (%)

Polio, DT, HBV, pertosse, Hib

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Altro Non noto Totale

12 (46,2) 3 (11,5) 3 (11,5) 1 (3,9) 7 (26,9) 26 (100)

MPR/morbillo

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Aspetta che il bambino sia più grande Già avuto il morbillo Altro Non noto Totale

15 (23,4) 5 (7,8) 4 (6,2) 4 (6,2) 17 (26,5) 4 (6,2) 15 (23,4) 65 (100)

Confronto con i dati di copertura osservati nelle indagini precedenti La Figura A24 mostra il confronto dei risultati attuali con quelli delle indagini condotte con la stessa metodologia nel 1998 (coorte di nascita 1996) e nel 2003 (coorte di nascita 2001).

copertura vaccinale tra 12 e 24 mesi

100 90 80 70 Polio* DT Pertosse HBV Hib

60 50 40

MPR/morbillo

30 20 10 0

coorti di nascita 1996

2001

2006

*3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età >15 mesi

Figura A24. TOSCANA: confronto fra stime di copertura vaccinale nei bambini (12-24 mesi) nelle coorti di nascita 1996, 2001 e 2006

69

Rapporti ISTISAN 09/29

Nel 2003 si osservano incrementi significativi di tutte le coperture vaccinali rispetto a quelle stimate nel 1998, mentre tra il 2003 e il 2008 non si osservano differenze significative.

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali per pneumococco,meningococco C, varicella e influenza sono illustrate in Tabella A87. Il 40,5% dei bambini ha ricevuto un ciclo vaccinale completo per pneumococco; di questi, il 28,1% è stato vaccinato con 3 dosi nel primo anno di vita e il 12,4% con una dose nel secondo anno di vita. La copertura vaccinale per meningococco C è pari al 64,3% complessivamente, e al 39,5% e al 24,8% nel primo e nel secondo anno di vita rispettivamente. Il 3,3% dei bambini è vaccinato per l’influenza, il 5,2% per varicella e l’1,4% per epatite A. Tabella A87. TOSCANA: coperture vaccinali % (IC95%) per altre vaccinazioni; coorte di nascita 2006 Altre vaccinazioni

Pneumococco Meningococco C Influenza (almeno 1 dose) Varicella Epatite A Altro

Copertura vaccinale totale

entro i 12 mesi

tra i 12 e i 24 mesi

40,5 (30,0-51,0) 64,3 (55,6-73,0) 3,3 (1,0-5,6) 5,2 (1,8-13,9) 1,4 (0,3-6,2) -

28,1 (17,1-39,1) 39,5 (27,6-51,5)

12,4 (7,6-17,2) 24,8 (17,2-32,3)

I principali motivi per cui sono state effettuate le vaccinazioni sopra riportate sono descritti in Tabella A88. Tabella A88. TOSCANA: determinanti di avvenuta vaccinazione (%) Determinanti di vaccinazione Invito del centro vaccinale Offerta gratuita della ASL Consigliata dal pediatra Consigliata da altro operatore sanitario Ritenuto opportuno Consigliata da amici/parenti/conoscenti Altro Non noto Totale

Pneumococco 8,2 69,1 1,0 16,5 1,0 1,0 3,2 100

Meningococco C 23,9 4,8 49,1 4,2 11,4 2,4 1,2 3,0 100

70

Influenza

Varicella

14,3 71,4 14,3 100

9,1 27,3 63,6 100

Rapporti ISTISAN 09/29

Valle d’Aosta La Tabella A89 illustra le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati, mentre la Tabella A90 riporta le stime di copertura vaccinale a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi, e i relativi IC al 95%. Tabella A89. VALLE D’AOSTA: caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei bambini Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Età media in mesi Età mediana in mesi Bambini con età > 15 mesi Maschi Frequenza asilo Ordine di nascita 1 2 3 o più Peso medio alla nascita (grammi)

Caratteristiche dei genitori 100 17% 100% 99,0% 17,7 17,5 74 54,5% 29,0% 18,4% 69,4% 12,2% 3.113

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

padre madre 88,0% 86,0% 89,0% 89,0% 9,0% 36,1 33,4 5,0% 42,0% 45,0% 8,0%

1,0% 33,0% 55,0% 11,0%

n.d.* n.d.*

55,0% 33

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tabella A90. VALLE D’AOSTA: coperture vaccinali % (IC95%) a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi; coorte di nascita 2006 Vaccinazione

Copertura vaccinale a 12 mesi*

Copertura vaccinale tra i 12 e i 24 mesi§

Polio DT Pertosse HBV Hib MPR/morbillo

89,0 (81,2-94,4) 89,0 (81,2-94,4) 89,0 (81,2-94,4) 90,0 (82,4-95,1) 89,0 (81,2-94,4) -

100 100 100 100 100 95,9 (88,6-99,2)

* 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib § 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età > 15 mesi

Luogo di esecuzione delle vaccinazioni e tipo di vaccino utilizzato L’informazione sul luogo di esecuzione della vaccinazione e sul tipo di vaccino somministrato è disponibile per tutti i bambini. La percentuale di dosi di vaccino somministrate presso le ASL è del 91% per MPR/morbillo e del 92% per tutte le altre vaccinazioni. Il 99% circa dei bambini è stato vaccinato contro il morbillo con prodotti MPR e il 100% sono stati vaccinati con un prodotto esavalente.

Motivazioni della mancata o ritardata esecuzione delle vaccinazioni Come si può notare in Tabella A90, la copertura vaccinale a 12 mesi inferiore dell’ 11% a quella rilevata tra i 12 e i 24 mesi.

71

Rapporti ISTISAN 09/29

Il motivo principale di mancata/ritardata vaccinazione per DT, polio, HBV, pertosse e Hib è la presenza di una malattia intercorrente del bambino (Tabella A91). Nel caso di MPR/morbillo, il motivo di mancata vaccinazione non è riportato per il 74% circa dei bambini; nei restanti casi la carenza di informazione è il motivo più frequente. Tabella A91. VALLE D’AOSTA: motivi delle mancate o ritardate vaccinazioni Vaccinazione

Motivo

N. bambini (%)

Polio, DT, HBV, pertosse, Hib

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Altro Non noto Totale

4 (36,4) 1 (9,1) 2 (18,2) 1 (9,1) 3 (27,3) 11 (100)

MPR/morbillo

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Aspetta che il bambino sia più grande Già avuto il morbillo Altro Non noto Totale

2 (7,4) 4 (14,8) 1 (3,7) 20 (74,1) 27 (100)

Confronto con i dati di copertura osservati nelle indagini precedenti La Figura A25 mostra il confronto dei risultati dell’attuale indagine con quelli di ICONA 1998 e 2003.

copertura vaccinale tra 12 e 24 mesi

100 90 80 70 Polio* DT Pertosse HBV Hib

60 50 40

MPR/morbillo

30 20 10 0

coorti di nascita 1996

2001

2006

*3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età >15 mesi

Figura A25. VALLE D’AOSTA: confronto fra stime di copertura vaccinale nei bambini (12-24 mesi) nelle coorti di nascita 1996, 2001 e 2006

72

Rapporti ISTISAN 09/29

Le coperture per polio, DTP, HBV e Hib sono rimaste pressoché stabili, con variazioni non significative rispetto alla precedente indagine. La copertura per MPR/morbillo è invece aumentata passando dal 78,3% al 95,9%

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali per pneumococco meningococco e influenza sono illustrate in Tabella A92. Il 44% dei bambini ha ricevuto un ciclo vaccinale completo per pneumococco; di questi, il 43% è stato vaccinato con 3 dosi nel primo anno di vita e il 1% con una dose nel secondo anno di vita. 5%. La copertura vaccinale per meningococco C è pari all’86%, quella per influenza al 2%. Tabella A92. VALLE D’AOSTA: coperture vaccinali % (IC95%) per altre vaccinazioni; coorte di nascita 2006 Altre vaccinazioni

Pneumococco Meningococco C Influenza (almeno 1 dose) Varicella Epatite A Altro

Copertura vaccinale totale

entro i 12 mesi

tra i 12 e i 24 mesi

44,0 (34,1-55,3) 86,0 (77,6-92,1) 2,0 (0,2-7,0) -

43,0 (33,1-53,3) 1,0 (0-5,4)

1,0 (0-5,4) 85,0 (76,5-91,4)

I principali motivi per cui sono state effettuate le vaccinazioni sopra riportate sono descritti in Tabella A93. Tabella A93: VALLE D’AOSTA: determinanti di avvenuta vaccinazione (%) Determinanti di vaccinazione Invito del centro vaccinale Offerta gratuita della ASL Consigliata dal pediatra Consigliata da altro operatore sanitario Ritenuto opportuno Consigliata da amici/parenti/conoscenti Altro Non noto Totale

Pneumococco 80,0 2,2 11,1 6,7 100

Meningococco C 89,5 5,8 1,2 3,5 100

73

Influenza

Varicella

50 50 100

-

Rapporti ISTISAN 09/29

Veneto La Tabella A94 illustra le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati, mentre la Tabella A95 riporta le stime di copertura vaccinale a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi, e i relativi IC al 95%. Tabella A94. VENETO: caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei bambini Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Età media in mesi Età mediana in mesi Bambini con età > 15 mesi Maschi Frequenza asilo Ordine di nascita 1 2 3 o più Peso medio alla nascita (grammi)

Caratteristiche dei genitori 210 10,5% 98,6% 89,4% 17,5 17,0 145 54,8% 29,5% 8,7% 67,0% 24,3% 3.272

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

padre madre 85,7% 82,4% 88,0% 85,7% 11,4% 37,8 34,4 2,9% 36,7% 45,2% 15,2%

0,5% 27,7% 46,9% 24,9%

n.d.* n.d.*

63,3% 32

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tabella A95. VENETO: coperture vaccinali % (IC95%) a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi; coorte di nascita 2006 Vaccinazione

Copertura vaccinale a 12 mesi*

Copertura vaccinale tra i 12 e i 24 mesi§

Polio DT Pertosse HBV Hib MPR/morbillo

80,0 (73,2-86,8) 80,5 (73,8-87,1) 80,5 (73,8-87,1) 80,0 (73,2-86,8) 79,5 (72,9-86,2) -

96,2 (93,8-98,6) 96,7 (94,4-99,0) 96,2 (93,8-98,6) 96,2 (93,8-98,6) 94,8 (92,1-97,4) 91,0 (85,9-96,1)

* 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib § 3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV,Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età > 15 mesi

Luogo di esecuzione delle vaccinazioni e tipo di vaccino utilizzato La percentuale di vaccinazioni effettuate presso le ASL è superiore al 98% per morbillo/MPR e al 97% per tutti gli altri vaccini. Il 99% dei bambini è stato vaccinato con un prodotto esavalente, mentre per quanto riguarda la vaccinazione contro il morbillo/MPR, il 47,7% dei bambini ha ricevuto un prodotto MPR e il 52,3% un prodotto tetravalente MPRV.

Motivazioni della mancata o ritardata esecuzione delle vaccinazioni Come si può notare in Tabella A95, la copertura vaccinale a 12 mesi è circa del 16% inferiore a quella rilevata tra i 12 e i 24 mesi.

74

Rapporti ISTISAN 09/29

Il motivo principale di mancata/ritardata vaccinazione per DT, polio, HBV, pertosse e Hib è la presenza di una malattia intercorrente del bambino (Tabella A96). Nel caso di MPR/morbillo, il motivo più frequente è la presenza di una malattia intercorrente, seguito dalla carenza di informazione dei genitori. Tabella A96. VENETO: motivi delle mancate o ritardate vaccinazioni Vaccinazione

Motivo

N. bambini (%)

Polio, DT, HBV, pertosse, Hib

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Altro Non noto Totale

18 (42,9) 4 (9,5) 4 (9,5) 1 (2,4) 3 (7,2) 12 (28,5) 42 (100)

MPR/morbillo

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Aspetta che il bambino sia più grande Già avuto il morbillo Altro Non noto Totale

24 (47,1) 6 (11,8) 2 (3,9) 1 (2,0) 2 (3,9) 16 (31,3) 52 (100)

Confronto con i dati di copertura osservati nelle indagini precedenti La Figura A26 mostra il confronto dei risultati dell’attuale indagine con quelli di ICONA 1998 (coorte di nascita del 1996) e ICONA 2003 (coorte di nascita del 2001).

copertura vaccinale tra 12 e 24 mesi

100 90 80 70 Polio* DT Pertosse HBV Hib

60 50 40

MPR/morbillo

30 20 10 coorti di nascita

0 1996

2001

2006

*3 dosi di polio, DT, pertosse, HBV, Hib; 1 dose di MPR/morbillo per i bambini di età >15 mesi

Figura A26. VENETO: confronto fra stime di copertura vaccinale nei bambini (12-24 mesi) nelle coorti di nascita 1996, 2001 e 2006

75

Rapporti ISTISAN 09/29

Le coperture vaccinali per polio, DTP,HBV non mostrano differenze significative rispetto a quelle rilevate nella precedente indagine. Le coperture vaccinali per Hib e per MPR/morbillo evidenziano invece un miglioramento, passando rispettivamente dall’89,0% al 94,8% e dall’80,1% al 91%.

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali per pneumococco, meningococco C, influenza e altre vaccinazioni sono illustrate in Tabella A97. Il 76,2% dei bambini ha ricevuto un ciclo vaccinale completo per pneumococco; di questi, il 74,3% è stato vaccinato con 3 dosi nel primo anno di vita. La copertura vaccinale per meningococco C è pari al 35,2%, per varicella al 72,9%, per epatite A al 6,7%, per influenza all’1% e per altre vaccinazioni all’1,5%. Tabella A97. VENETO: coperture vaccinali 5 (IC95%) per altre vaccinazioni; coorte di nascita 2006 Altre vaccinazioni

Copertura vaccinale totale

Pneumococco Meningococco C Influenza (almeno 1 dose) Varicella Epatite A Altro

76,2 (70,2-82,2) 35,2 (26,5-44,0) 1,0 (0,1-7,0) 72,9 (66,1-79,6) 6,7 (1,7-11,7) 1,5 (0,5-4,4)

entro i 12 mesi

tra i 12 e i 24 mesi

74,3 (68,0-80,6) 0,5 (0,1-3,6)

1,9 (0,1-3,7) 34,8 (26,0-43,5)

I principali motivi per cui sono state effettuate le vaccinazioni sopra riportate sono descritti in Tabella A98. Tabella A98. VENETO: determinanti di avvenuta vaccinazione (%) Determinanti di vaccinazione Invito del centro vaccinale Offerta gratuita della ASL Consigliata dal pediatra Consigliata da altro operatore sanitario Ritenuto opportuno Consigliata da amici/parenti/conoscenti Altro Non noto Totale

Pneumococco

Meningococco C

39,1 2,1 32,3

38,3 2,1 30,6

100

Influenza

Varicella

Epatite A

35,9 3,2 31,3

73,3 6,7 13,3

5,7

5,7

-

4,6

-

17,7

20,2

-

20,3

-

0,5

0,5

-

0,7

-

2,6 100

2,6 100

100

2,0 2,0 100

76

6,7 100

Rapporti ISTISAN 09/29

CONCLUSIONI In accordo con gli obiettivi dell’OMS, l’attuale Piano Sanitario Nazionale prevede il raggiungimento di coperture vaccinali del 95% per poliomielite, DT, HBV, pertosse, Hib e MPR entro i 24 mesi di età (10). Inoltre, sin dal 1996, gli obiettivi operativi dalla Regione Europea dell’OMS (11) prevedono che nell’ambito dei territori nazionali nessuna area abbia coperture inferiori al 90% per poliomielite, DT e pertosse e al 95% per morbillo. I risultati di ICONA 2008 mostrano un miglioramento rispetto alla precedente indagine e il raggiungimento degli obiettivi nazionali previsti per tutte le vaccinazioni tranne MPR; infatti, la stima nazionale di copertura per poliomielite, DT, HBV, pertosse e Hib è superiore al 95%. Per queste vaccinazioni, i motivi riferiti di mancata o ritardata vaccinazione dei pochi bambini non vaccinati adeguatamente sono sovrapponibili a quanto osservato in passato, essendo nella maggior parte dei casi riconducibili a malattie intercorrenti (6). Per quanto riguarda la vaccinazione MPR, grazie all’incremento delle coperture vaccinali osservato in tutte le regioni del centro-sud, il divario tra aree geografiche si è ulteriormente ridotto rispetto al 2003. Questo incremento è il risultato delle numerose attività intraprese nell’ambito del Piano Nazionale di Eliminazione del morbillo e della rosolia congenita negli ultimi cinque anni; tuttavia la stima di copertura nazionale è ancora inferiore al 95% fissato come obiettivo da raggiungere dal PNEM e valore necessario per interrompere la trasmissione. L’elevato livello di suscettibilità al morbillo della popolazione italiana, dovuto al fatto che per anni le coperture vaccinali nei bambini sono state insoddisfacenti, è testimoniato dal fatto che da settembre 2007 al 31 dicembre 2008 (12) sono stati segnalati al sistema di sorveglianza speciale 4.895 casi di morbillo da 18 regioni e province autonome. Sono stati riportati focolai in scuole, ospedali, comunità Rom/Sinti e casi tra operatori sanitari. In assenza di un ulteriore miglioramento della percentuale di bambini vaccinati con MPR, continueremo ad avere in Italia periodiche epidemie di morbillo, associate ad un elevato numero di ricoveri, complicanze gravi e decessi. Inoltre, i numerosi casi verificatisi nelle popolazioni Rom/Sinti e tra gli operatori sanitari indicano che oltre a migliorare le coperture vaccinali nei bambini sotto i due anni e negli adolescenti e giovani adulti nella popolazione generale, è necessario implementare strategie specifiche per aumentare le coperture vaccinali anche in questi gruppi di popolazione. Va inoltre sottolineato come il 9% delle famiglie riporti ancora come motivo di mancata vaccinazione MPR/morbillo l’intenzione di vaccinare il bambino quando sarà più grande. L’attuale calendario prevede la somministrazione di questa vaccinazione tra i 12 e i 15 mesi; tutti i bambini che hanno partecipato all’indagine erano quindi eleggibili alla vaccinazione. La copertura vaccinale stimata entro i 15 mesi è pari al 73,7% e inferiore del 17% rispetto a quella stimata oltre i 15 mesi. I valori di copertura nei bambini di età superiore ai 15 mesi stimati dall’indagine ICONA 2008 sono invece assolutamente in linea con quanto rilevato dal Ministero della Salute nel 2007 con il metodo amministrativo (13), calcolato sui bambini a 24 mesi di età. È quindi evidente che esiste una quota non trascurabile di bambini che viene vaccinata in ritardo; tuttavia, data l’elevata incidenza del morbillo nel nostro Paese, ritardare la vaccinazione anche di pochi mesi espone inutilmente i bambini ad un rischio di malattia e quindi è fondamentale vaccinarli nel rispetto dei tempi previsti dal calendario vaccinale. I risultati ICONA 2008 mostrano che oltre il 99% dei bambini vaccinati contro il morbillo riceve un prodotto MPR; pertanto il raggiungimento di coperture vaccinali elevate è un obiettivo prioritario di sanità pubblica non solo per eliminare il morbillo, ma anche per controllare efficacemente la rosolia congenita.

77

Rapporti ISTISAN 09/29

In Italia, la recente introduzione sul mercato di nuovi vaccini di elevata sicurezza ed efficacia, il trasferimento alle Regioni e alle Province Autonome di sempre maggiori responsabilità in materia di tutela della salute, unite alla mancanza, nel Piano Nazionale Vaccini 2003-2005, di orientamenti nazionali specifici, hanno portato alcune regioni a deliberare strategie per l’adozione di alcuni nuovi vaccini. In particolare, alcune regioni hanno introdotto la possibilità di offerta di vaccinazione anti-meningococco C, antipneumococco e antivaricella attraverso la compartecipazione alla spesa, mentre altre regioni hanno adottato l’offerta universale, alcune nel secondo anno di vita, altre ai nuovi nati o, nel caso della vaccinazione antivaricella, nel dodicesimo anno di età (14). Nel corso di questa indagine, è stata quindi stimata anche la copertura vaccinale per questi vaccini e i risultati evidenziano una copertura nazionale del 50% circa per pneumococco, inferiore al 40% per meningococco C e al 20% per varicella. Tra le motivazioni all’effettuazione della vaccinazione più frequentemente riportate vanno menzionate il consiglio del pediatra e l’invito del centro vaccinale. Le coperture a livello regionale sono molto eterogenee e rispecchiano fedelmente le strategie vaccinali che le regioni avevano adottato nel 2006. Ad esempio per pneumococco, le cinque regioni che hanno raggiunto livelli di copertura > 81% sono le regioni che avevano deliberato l’offerta gratuita del vaccino non solo alle categorie a rischio e ai bambini che frequentano l’asilo nido ma anche ai nuovi nati. Il 5,3% dei bambini campionati presentavano, a detta dei genitori, patologie di base, tra cui malattie croniche dell’apparato respiratorio, circolatorio e renale, malformazioni congenite, deficit della risposta immune e altre patologie in percentuali congruenti con la rilevazione precedente. Questi bambini sono stati considerati “bambini a rischio” e hanno fornito il denominatore per il calcolo delle coperture vaccinali in questa categoria specifica. La copertura vaccinale per i vaccini antimeningococco C e pneumococco è scarsa anche nei bambini appartenenti a categorie a rischio, per i quali esiste una specifica raccomandazione nel Piano Nazionale Vaccini, e non supera il 50%. Per evitare coperture vaccinali a macchia di leopardo, conseguenti a comportamenti regionali fortemente differenziati, che possono limitare l’efficacia di campo dei programmi stessi, è necessario che le regioni definiscano strategie condivise di intervento e venga messa in atto la ricerca attiva dei bambini classificati come “a rischio”. Il confronto con i dati ISTAT (8, 9) di alcuni indicatori socio-demografici dei bambini e delle loro famiglie ci conferma che il campione è rappresentativo della realtà nazionale e i risultati di ICONA forniscono stime attendibili sullo stato attuale delle vaccinazioni in Italia.

78

Rapporti ISTISAN 09/29

PARTE B Coperture vaccinali negli adolescenti

79

Rapporti ISTISAN 09/29

80

Rapporti ISTISAN 09/29

OBIETTIVI E METODI Obiettivi L’obiettivo primario dell’indagine è stato quello di stimare la copertura vaccinale, per vaccino e numero di dosi, degli adolescenti nel sedicesimo anno di età, per i vaccini previsti dal calendario nazionale (5), e in particolare: a) b) c) d) e) f) g) h) i)

DT, polio, HBV, pertosse; morbillo, rosolia, parotite; pneumococco; meningococco; varicella; influenza; epatite A papilloma virus (Human Papilloma Virus, HPV) (solo per le ragazze); altri vaccini.

Gli obiettivi secondari sono stati: 1. Identificare i motivi di mancata vaccinazione per i vaccini elencati al punto a) e b). 2. Descrivere i prodotti utilizzati e il luogo di esecuzione per i vaccini elencati al punto a) e b). 3. Identificare i determinanti di avvenuta vaccinazione per pneumococco, meningococco, varicella, influenza, HPV.

Metodi I metodi utilizzati per l’indagine negli adolescenti sono identici a quelli utilizzati per i bambini di età compresa tra i 12 e i 24 mesi. L’unica differenza riguarda la popolazione in studio che nel caso degli adolescenti era rappresentata dai ragazzi nati tra il 15 gennaio 1992 e il 15 gennaio 1993, residenti nelle regioni partecipanti al momento del reperimento delle liste anagrafiche. Al momento dello svolgimento dell’indagine questi ragazzi erano quindi nel loro sedicesimo anno di età.

Definizione di stato vaccinale Per le vaccinazioni anti-polio, DT, HBV, pertosse sono state adottate le seguenti definizioni: - non vaccinato o vaccinato incompletamente: ragazzo che non ha eseguito alcuna dose o non ha completato il ciclo primario e i successivi richiami o per cui non è documentabile lo stato vaccinale. - vaccinato completamente: ragazzo che al momento dell’intervista ha ricevuto il ciclo primario e i successivi richiami previsti dal calendario vaccinale, indipendentemente dall’età di somministrazione. Per la vaccinazione MPR/morbillo sono stati considerate le seguenti definizioni:

81

Rapporti ISTISAN 09/29

- non vaccinato: ragazzo che non è stato vaccinato o per cui non è documentabile lo stato vaccinale; - vaccinato con una dose; - vaccinato con due dosi.

Coperture vaccinali Per polio, DT, HBV, pertosse è stata calcolata la stima puntuale di copertura vaccinale completa, cioè la percentuale di ragazzi che ha ricevuto il ciclo primario e tutti i successivi richiami, indipendentemente dall’età di somministrazione; Per la vaccinazione MPR/morbillo sono state calcolate due stime puntuali di copertura vaccinale, cioè: 1. la percentuale di ragazzi vaccinati con una dose, sul totale del campione; 2. la percentuale di ragazzi vaccinati con due dosi, sul totale del campione.

Motivazioni della mancata o ritardata esecuzione delle vaccinazioni Per queste vaccinazioni sono stati analizzati i motivi di mancata esecuzione. Per le vaccinazioni DT, polio e HBV sono stati indagati i motivi di mancata vaccinazione per gli adolescenti che presentavano almeno una delle seguenti condizioni: - somministrazione di meno di 4 dosi di DT o Polio - somministrazione di meno di 3 dosi di HBV Sono state inoltre considerate separatamente le motivazioni per la mancata somministrazione della 5 dose di richiamo del vaccino DT e la mancata vaccinazione con almeno 3 dosi di vaccino anti-pertosse. Per MPR/morbillo, sono stati considerati i ragazzi non vaccinati o vaccinati con una sola dose. Per tutte le vaccinazioni i motivi sono stati raggruppati in quattro categorie principali: 1. presenza di una malattia del ragazzo; 2. carenza di informazione dei genitori, che comprende la non conoscenza del vaccino e dell’età appropriata per la vaccinazione, il timore degli effetti collaterali, la convinzione che siano malattie poco pericolose, ecc.; 3. problemi logistici e familiari, che comprendono l’assenza della famiglia al momento della vaccinazione, la dimenticanza dell’appuntamento vaccinale, la difficoltà di accesso al servizio (orario scomodo, ecc.); 4. strategia vaccinale della ASL/regione, che comprende il mancato o ritardato invito per la vaccinazione, l’offerta non gratuita o la non disponibilità del vaccino, l’adozione di calendari vaccinali particolari, problemi organizzativi, ecc. Per la vaccinazione MPR/morbillo, sono stati considerati separatamente i ragazzi non vaccinati perché i genitori riferivano che avevano già avuto il morbillo.

82

Rapporti ISTISAN 09/29

Altre vaccinazioni Nel corso dell’indagine sono state raccolte informazioni sull’esecuzione di altre vaccinazioni disponibili (HPV, pneumococco, meningococco C, varicella, influenza, epatite A e altre vaccinazioni). Dato che alcune di queste vaccinazioni sono raccomandate per persone che presentano particolari patologie, sono state chieste informazioni sulla presenza di malattie croniche. Per le vaccinazioni contro influenza, pneumococco e meningococco, è stata stimata la proporzione di adolescenti vaccinati sia sul totale del campione, che sui soli ragazzi con patologie di base. Sono state inoltre raccolte informazioni sul motivo principale che ha indotto i genitori a far vaccinare il ragazzo.

Luogo di esecuzione della vaccinazione e tipo di vaccino Per i cicli primari di DT, polio, HBV e pertosse e per il vaccino MPR/morbillo è stato indagato se la somministrazione fosse avvenuta presso la ASL, il pediatra/medico curante o in altre strutture. Per quanto riguarda il tipo di vaccino, l’analisi è stata limitata al vaccino MPR/morbillo. Infatti, all’inizio degli anni 90 quando gli adolescenti campionati hanno ricevuto il ciclo primario i vaccini combinati non erano ancora disponibili (a parte DT/DTP).

83

Rapporti ISTISAN 09/29

RISULTATI NAZIONALI Popolazione in studio Complessivamente sono state intervistate le famiglie di 3.804 ragazzi; nell’85,7% dei casi la madre ha risposto all’intervista. Le caratteristiche degli adolescenti campionati e dei loro genitori sono riportate in Tabella B1. Tabella B1. Caratteristiche degli adolescenti campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei ragazzi Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Maschi

Caratteristiche dei genitori 3.804 14,3% 96,9% 97,6% 49,8%

Ordine di nascita 1 2 3 o più Scuola attualmente frequentata Liceo Istruzione e formazione professionale altro

44,3% 42,0% 13,7% 52,1% 31,5% 16,4%

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Almeno un genitore straniero Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Madre occupata Media ore lavoro settimanali

padre madre 96,1% 94,6% 97,0% 96,6% 2,8% 3,9% 48,0 44,5 7,0% 40,8% 40,0% 12,2%

8,1% 38,4% 42,3% 11,2%

n.d.* n.d.*

58,3% 31,4

* n. d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

La percentuale nazionale di sostituzione è stata del 14,3% (range: 1% - 32,3%). Il motivo principale è stata l’irreperibilità della famiglia (69%), seguita dal rifiuto a partecipare all’indagine (20%) e altri motivi (11%). La percentuale di ragazzi con genitori entrambi stranieri è del 2,8%, significativamente inferiore a quella riscontrata nel campione di bambini di età 1224 mesi (7%) ed è presumibilmente attribuibile all’aumento dell’immigrazione verificatosi negli ultimi anni in Italia.

Coperture vaccinali Le stime nazionali di copertura vaccinale per numero di dose sono illustrate in Tabella B2. Tabella B2. Coperture vaccinali % (IC95%) per numero di dose per gli adolescenti Vaccinazione Polio DT HBV Pertosse

Coperture vaccinali per dose 3 dosi 99,0 (98,7-99,4) 99,3 (99,0-99,6) 97,3 (96,7-97,9) 45,6 (43,4-47,8)

4 dosi 97,3 (96,7-97,9) 96,7 (96,0-97,5) 26,7 (24,6-28,7)

5 dosi 52,9 (50,0-55,9) 14,1 (12,5-15,8) segue

84

Rapporti ISTISAN 09/29

continua

Vaccinazione

Coperture vaccinali per dose 1 dose 78,1 (75,9-80,1) 74,9 (72,7-77,0) 75,0 (72,9-77,1)

Morbillo Rosolia Parotite

2 dosi 53,9 (51,4-56,3) -

Le coperture vaccinali per il ciclo primario per i vaccini polio, DT e HBV e per il primo richiamo di polio e DT sono superiori al 96%. Tuttavia la percentuale di adolescenti che ha ricevuto la 5ª dose di DT è pari solo al 52,9% e la copertura vaccinale per 3 dosi di vaccino antipertosse è pari al 45,6%. Complessivamente il 78,1% dei ragazzi ha ricevuto una dose di vaccino contro il morbillo (MPR o vaccino singolo) e il 53,9% ha ricevuto 2 dosi. La copertura vaccinale per una dose di vaccino anti rosolia è pari al 74,9% e per vaccino anti parotite al 75,0%. La Tabella B3 riporta le coperture vaccinali negli adolescenti per regione, mentre in Figura B1a e B1b sono illustrate le coperture vaccinali per una e due dosi di MPR/morbillo. Tabella B3. Copertura vaccinale (%) negli adolescenti. ICONA 2008, dati regionalia Regione Abruzzo Basilicata Calabria Campania E.Romagna Lazio Liguria Lombardia Marche Milano Molise Napoli PA Trento Piemonte Puglia Roma Sardegna Sicilia Toscana V. d’Aosta Veneto Italia (IC95%)

Polio

DT

DT

HBV

Pertosse

MPR/mor*

MPR/mor*

4 dosi

4 dosi

5 dosi

3 dosi

3 dosi

1 dose

2 dosi

98,6 97,6 94,1 97,8 96,5 98,5 97,2 99,5 99,0 99,0 95,0 93,0 98,1 98,1 94,8 98,0 98,1 97,5 93,8 95,0 98,6

98,6 99,5 89,6 96,7 98,5 97,0 98,1 98,1 99,5 100 99,0 87,0 97,6 97,1 97,6 96,0 98,1 93,5 96,7 98,0 99,0

44,3 83.8 33,0 43,4 62,9 40,9 60,4 43,3 61,9 32,4 61,0 26,0 79,0 63,8 64,8 52,5 43,3 39,3 60,5 69,0 88,1

98,1 97,6 94,6 98,3 96,0 99,0 96,7 99,5 98,1 97,1 98,0 92,0 99,0 98,1 97,6 96,0 98,6 95,0 96,2 100 99,5

32,4 41,4 23,6 10,4 56,4 43,3 41,0 80,5 43,3 68,6 33,0 13,0 74,3 54,8 50,0 50,5 57,6 26,9 50,5 67,0 80,0

80,5 79,5 53,2 62,1 94,0 67,0 79,7 89,5 90,0 82,4 86,0 71,0 90,5 83,3 78,6 83,8 83,3 59,7 90,9 84,0 97,1

60,5 48,1 21,2 32,4 79,2 38,4 57,1 70,9 69,0 61,8 70,0 35,0 76,7 61,9 53,8 57,6 42,4 29,8 75,2 72,0 80,5

78,1 79,0 52,7 61,5 89,6 62,6 74,5 89,0 87,1 84,3 85,0 57,0 90,0 78,1 76,2 81,8 81,9 58,7 88,1 82,0 95,2

78,6 79,0 52,2 61,5 88,6 62,6 71,7 89,0 87,1 80,4 83,0 57,0 89,5 77,6 76,2 81,8 82,8 59,2 87,6 82,0 95,2

97,3 (96,797,9)

96,7 (96,097,5)

52,9 (50,055,9)

97,3 (96,797,9)

45,6 (43,447,8)

78,1 (75,9-80,1)

53,9 (51,4-56,3)

74,9 (72,777,0)

75,0 (72,977,1)

a

Gli IC95% regionali sono riportati nei singoli capitoli *MPR/morbillo

85

Rosolia Parotite

Rapporti ISTISAN 09/29

Trento Trento

Regione non partecipante all’indagine 50-70% 71-80% 81-90% > 90%

Figura B1a. MPR/morbillo (1 dose): coperture vaccinali regionali nei ragazzi di 16 anni

Regione non partecipante all’indagine 20-50% 51-70% 71-81%

Figura B1b. MPR/morbillo (2 dosi): coperture vaccinali regionali nei ragazzi di 16 anni

86

Rapporti ISTISAN 09/29

Luogo di esecuzione delle vaccinazioni e tipo di vaccino utilizzato L’informazione sulla sede di esecuzione delle vaccinazioni è nota nel 92-94% dei casi. Il ciclo primario per DT, polio e HBV è stato somministrato nell’83% degli adolescenti presso la ASL, nel 7,5% dal medico curante/pediatra e nei rimanenti casi presso altre strutture. Il ciclo primario per anti-pertosse invece è stato somministrato dal centro vaccinale della ASL nel 73% degli adolescenti e dal medico curante/pediatra nel 18% dei casi. Una situazione simile si riscontra per il vaccino MPR, somministrato dalla ASL nel 79% dei casi e dal medico curante/pediatra nell’11% dei casi. La Tabella B4 illustra in dettaglio le percentuali di utilizzo dei diversi tipi di vaccino contro il morbillo (monovalente o trivalente) e il numero di dosi somministrate per ogni tipo. Tabella B4. Copertura vaccinale % (IC95%) per MPR/morbillo per tipo di vaccino e numero di dosi somministrate Tipo di vaccino

1 dose

2 dosi

MPR Morbillo Morbillo e MPR

21,7 (19,9-23,4) 2,5 (1,8-3,1) -

48,2 (45,6-50,7) 1,5 (0,9-2,1) 4,2 (3,4-5,0)

Motivazioni della mancata o ritardata esecuzione delle vaccinazioni I motivi di mancata vaccinazione a livello nazionale sono illustrati in Tabella B5. Per le vaccinazioni polio 4, DT4 e HBV3 nel 43% dei casi il motivo di mancata vaccinazione non è noto. A differenza di quanto rilevato nei bambini, la malattia del ragazzo viene raramente riportata come motivo di mancata vaccinazione, mentre i motivi più frequentemente riferiti sono la carenza di informazione e altri motivi. Analogamente, per la mancata somministrazione della 5ª dose di Td, il motivo più frequentemente riferito è la carenza di informazione (19,4%), mentre il 18,7% delle famiglie riferisce l’intenzione di vaccinare a breve il ragazzo. È d’altra parte possibile che l’intervista effettuata dagli operatori sanitari per raccogliere le informazioni sia stata anche una buona occasione per ricordare ai genitori la necessità di effettuare il 5° richiamo del vaccino Td. Per la vaccinazione anti-pertosse la carenza di informazione come motivo di mancata vaccinazione ammonta al 52,6%. Infine, per quanto riguarda il morbillo, il motivo riferito più di frequente (32%) è l’aver già avuto la malattia mentre nel 22% dei casi il motivo di mancata vaccinazione è la carenza di informazione.

87

Rapporti ISTISAN 09/29

Tabella B5. Motivi di mancata vaccinazione negli adolescenti Vaccinazione

Motivo

% adolescenti

Polio 4, DT4, HBV3 Ragazzi: n. 107

Malattia del ragazzo Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Altro Non noto Totale

4,1 19,2 9,4 3,7 20,2 43,4 100

DT 5 Ragazzi: n. 1671

Malattia del bambino Carenza di informazione Problemi logistici e familiari Strategia vaccinale Effettuerà la vaccinazione a breve Altro Non noto Totale

1,9 19,4 18,4 4,1 18,7 18,0 19,5 100

Pertosse Ragazzi: n. 1988

Problemi logistici e familiari Carenza di informazione Strategia vaccinale Altro Non noto Totale

52,6 0,5 27,5 19,4 100

MPR Ragazzi: n. 747

Carenza di informazione Il medico non ha ritenuto opportuna la vaccinazione Strategia vaccinale Già avuto il morbillo Altro Non noto Totale

22,0 6,9 1,4 32,0 18,4 19,3 100

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali per le altre vaccinazioni disponibili in commercio sono inferiori al 10% per tutti i vaccini, tranne che per quello anti-meningococcico che ha una copertura pari al 16% (Tabella B6). Tabella B6. Coperture vaccinali % (IC95%) negli adolescenti per altre vaccinazioni Vaccinazione??

Totale

Nei ragazzi con patologie di base

Pneumococco Meningococco C Influenza Varicella Epatite A Hib BCG HPV Altro

0,3 (0,1-0,5) 16,0 (14,2-17,8) 1,5 (1,0-1,9) 2,4 (1,7-3,1) 7,6 (6,6-8,5) 1,7 (1,0-2,3) 1,5 (1,1-1,9) 2,6 (1,8-3,4) 0,5 (0,3-0,7)

88

0,3 (0-1,0) 14,0 (8,3-19,6) 7,3 (3,5-11,0) -

Rapporti ISTISAN 09/29

Vaccinazione anti-papilloma virus (HPV) La copertura vaccinale per il vaccino anti-papilloma virus nelle adolescenti, a livello nazionale, è pari al 2,6%. La Regione Basilicata che ha iniziato ad offrire attivamente e gratuitamente la vaccinazione dal luglio 2007 alle coorti di ragazze dodicenni, quindicenni e diciottenni ha una copertura vaccinale nelle sedicenni per una dose del 50%, mentre la Valle d’Aosta che dall’ottobre 2007 offre la vaccinazione alle dodicenni e alle sedicenni ha una copertura vaccinale nelle sedicenni pari al 66,7%. Nelle altre regioni il numero di ragazze vaccinate è estremamente basso (<5). L’80% dei genitori riferisce di essere a conoscenza dell’esistenza di un vaccino e la maggior parte (60%) ne è venuto a conoscenza tramite i media, mentre solo il 30% ha ricevuto informazioni da medici/ginecologi o operatori della ASL. Tra i motivi che hanno spinto alla vaccinazione quello più frequentemente riportato è il consiglio del pediatra o di un altro medico (36%), seguito da altro motivo (20%) e dall’offerta gratuita del vaccino (13%). Dei 3.804 adolescenti campionati, 194 (5,1%) presentavano a detta dei genitori una patologia di base. Si trattava in 107 casi di malattie croniche, in 27 di malformazioni congenite, in 3 di deficit della risposta immune, in 13 di diabete e in 44 di altre patologie. La percentuale di ragazzi a rischio vaccinati contro pneumococco, meningococco o influenza non supera il 15%. Per meningococco e pneumococco la copertura vaccinale è sovrapponibile a quella rilevata nel totale del campione mentre per l’influenza, pur essendo più elevata, (7,3% vs 1,5%) è comunque inadeguata (Tabella B7). Tabella B7. Copertura vaccinale % (IC95%) negli adolescenti per altre vaccinazioni Regione

Pneumococco

Meningococco C

Varicella

Influenza

Epatite A

Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Lazio Liguria Lombardia Marche Milano Molise Napoli PA Trento Piemonte Puglia Roma Sardegna Sicilia Toscana Valle d’Aosta Veneto

0,9 (0,2-3,9) 0,5 (0,1-3,7) 0,5 (0,1-3,7) 0,5 (0,1-3,6) 1,0 (0-5,3) 1,0 (0-5,4) 0,5 (0,1-3,6) 1,0 (0-5,5) 0,9 (0,2-3,9) 0,5 (0,1-3,6)

3,3 (1,0-5,6) 0,5 (0,1-3,6) 0,5 (0-1,5) 4,4 (0,8-8,0) 48,0 (34,9-61,6) 5,4 (2,7-8,1) 40,1 (29,1-51,0) 7,6 (3,5-11,7) 6,2 (2,3-10,1) 9,8 (4,8-17,3) 6,0 (2,2-12,6) 21,4 (12,6-30,3) 2,8 (0,7-5,0) 4,8 (1,7-12,9) 4,0 (1,1-10,0) 2,4 (0,3-4,4) 1,0 (0,2-4,0) 21,4 (14,7-28,1) 72,4 (62,8-82,0)

0,5 (0,1-3,6) 1,9 (0-3,7) 1,0 (0,1-7,3) 3,3 (1,0-9,9) 1,0 (0,2-4,0) 3,3 (0,6-6,0) 0,9 (0,-3,9) 1,4 (0,3-6,2) 0,5 (0,1-3,6) 2,8 (0,7-5,0) 3,0 (0,6-8,6) 7,5 (3,1-11,8) 1,9 (0,1-3,7) 2,8 (0,7-5,0)

0,9 (0,2-3,9) 1,6 (0,5-5,0) 2,0 (0,1-3,9) 1,0 (0,2-4,0) 1,9 (0,1-3,7) 1,9 (0,1-3,7) 0,5 (0,1-3,6) 1,0 (0-5,3) 2,0 (0,2-7,0) 1,0 (0-5,4) 1,9 (0,5-6,3) 2,4 (0,3-4,4) 1,9 (0,1-3,7) 3,0 (0,6-8,6) 0,5 (0,1-3,6) 0,5 (0,1-3,7) 1,9 (0,1-3,7) 0,5 (0,1-3,6)

0,5 (0,1-3,6) 0,5 (0,1-4,1) 4,9 (1,0-8,9) 1,4 (0,3-6,2) 2,4 (0,3-4,4) 5,9 (2,2-12,4) 1,0 (0-5,4) 1,4 (0,4-4,4) 0,9 (0,2-3,9) 67,6 (58,4-76,8) 1,0 (0-5,5) 1,0 (0,2-4,0) 1,4 (0,3-6,2) 1,0 (0-5,4) 2,4 (0,7-7,6)

Italia (IC95%)

0,3 (0,1-0,5)

16,0 (14,2-17,8)

2,4 (1,7-3,1)

1,5 (1,0-1,9)

7,6 (6,6-8,5)

Per ciascuna vaccinazione eseguita è stato chiesto per quale motivo era stata effettuata. In Tabella B8 sono riportati i motivi di avvenuta vaccinazione riferiti dagli intervistati.

89

Rapporti ISTISAN 09/29

Tabella B8. Motivo di avvenuta vaccinazione (%) per altre vaccinazioni negli adolescenti Determinanti di vaccinazione Invito del centro vaccinale Offerta gratuita della ASL Consigliata dal pediatra Consigliata da altro operatore sanitario Ritenuto opportuno Consigliata da amici/ parenti/conoscenti Altro Non noto Totale

Pneumococco

Meningococco C

Influenza

Varicella

Epatite A

15,3 14,3 50,0 -

43,1 8,9 25,5 2,9

6,1 52,2 13,5

33,0 5,2 37,4 5,1

48,5 2,8 19,9 2,4

13,6 -

14,3 1,6

8,5 -

10,3 -

8,3 0,2

6,8 100

2,1 1,6 100

7,9 11,8 100

6,4 2,6 100

6,1 11,8 100

L’invito del centro vaccinale ad effettuare la vaccinazione e il consiglio del pediatra sono i due motivi più importanti nel determinare la decisione di sottoporre il proprio figlio ad una delle vaccinazioni sopra riportate.

90

Rapporti ISTISAN 09/29

RISULTATI PER REGIONE Abruzzo La Tabella B9 illustra le caratteristiche degli adolescenti e dei genitori campionati, mentre la Tabella B10 riporta le stime di copertura vaccinale negli adolescenti, e i relativi IC al 95%. Tabella B9. ABRUZZO: caratteristiche degli adolescenti campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei ragazzi Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Maschi Ordine di nascita 1 2 3 o più Scuola attualmente frequentata Liceo Istruzione e formazione professionale altro

Caratteristiche dei genitori 210 1% 95,7% 97,6% 49,5%

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università

38,2 43,5 18,3 54,3% 19,0% 26,7%

Occupati Media ore lavoro settimanali

padre madre 95,6% 93,2% 97,5% 98,0% 2,9% 48,1 43,8 5,0% 40,0% 41,0% 14,0%

2,9% 45,1% 39,7% 12,3%

n.d.* n.d.*

60,3% 30,8

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tabella B10. ABRUZZO: coperture vaccinali % (IC95%) per numero di dosi negli adolescenti; coorte di nascita 1992 Vaccinazione Polio DT HBV Pertosse Morbillo Rosolia Parotite

Coperture vaccinali per dose 3 dosi 100 100 98,1 (95,8-100) 32,4 (23,1-41,7) 1 dose 80,5 (72,6-88,3) 78,1 (70,1-86,1) 78,6 (70,4-86,7)

4 dosi 98,6 (96,4 -100) 98,6 (96,4-100) 20,9 (12,2-29,7)

5 dosi 44,3 (31,1-57,4) 3,3 (0,6-6,0) 2 dosi 60,4 (50,5-70,4) -

Tipo di vaccino utilizzato La Tabella B11 illustra in dettaglio le percentuali di utilizzo dei diversi tipi di vaccino (monovalente o trivalente) contro il morbillo e il numero di dosi somministrate per ogni tipo. Tabella B11. ABRUZZO: copertura vaccinale% (IC95%) per MPR/morbillo per tipo di vaccino e dosi somministrate Tipo di vaccino

1 dose

2 dosi

MPR Morbillo Morbillo e MPR

19,0 (12,0-26,1) 0,9 (0,2-3,9) -

55,7 (45,4-66,0) 1,4 (0,4-4,4) 3,3 (1,2-2,9)

91

Rapporti ISTISAN 09/29

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali per le altre vaccinazioni disponibili sul mercato sono inferiori all’1% per pneumococco, varicella, influenza, Hib e epatite A e pari al 3,3% per meningococco. Il 2,4% dei ragazzi campionati è stato vaccinato con il BCG. Le stime puntuali di copertura per i singoli vaccini e i relativi IC sono riportati in Tabella B7 (Risultati nazionali).

Basilicata La Tabella B12 illustra le caratteristiche degli adolescenti e dei genitori campionati, mentre la Tabella B13 riporta le stime di copertura vaccinale e i relativi IC al 95%. Tabella B12. BASILICATA: caratteristiche degli adolescenti campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei ragazzi Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Maschi Ordine di nascita 1 2 3 o più Scuola attualmente frequentata Liceo Istruzione e formazione professionale altro

Caratteristiche dei genitori 210 6,2% 98,9% 99,4% 45,7% 43,5% 41,2% 15,3% 50,8% 29,0% 20,2%

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali Età media

padre madre 98,9% 96,7% 99,5% 98,9% 0,9% 47,5 44,1 7,9% 49,1% 31,6% 11,4% n.d.* n.d.* 48,0

8,3% 44,4% 38,4% 8,9% 47,2% 31,2 44,1

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tabella B13. BASILICATA: coperture vaccinali % (IC95%) negli adolescenti; coorte di nascita 1992 Vaccinazione Polio DT HBV Pertosse Morbillo Rosolia Parotite

Coperture vaccinali per dose 3 dosi 100 100 97,6 (94,8-100) 41,4 (28,0-54,8) 1 dose 79,5 (71,5-87,5) 79,0 (71,0-87,1) 79,0 (71,0-87,1)

4 dosi 97,6 (95,6-99,6) 99,5 (98,5-100) 26,2 (14,7-37,7)

5 dosi 83,8 (75,1-92,5) 17,1 (8,1-26,1) 2 dosi 48,1 (35,4-60,7) -

Tipo di vaccino utilizzato La Tabella B14 illustra in dettaglio le percentuali di utilizzo dei diversi tipi di vaccino (monovalente o trivalente) contro il morbillo e il numero di dosi somministrate per ogni tipo.

92

Rapporti ISTISAN 09/29

Tabella B14. BASILICATA: copertura vaccinale% (IC95%) per MPR/morbillo per tipo di vaccino e dosi somministrate Tipo di vaccino

1 dose

2 dosi

MPR Morbillo Morbillo e MPR

30,9 (22,2-41,3) 0,5 (0,1-3,6) -

46,7 (34,8-58,9) 0,5 (0,1-3,6) 0,9 (0,2-3,9)

Altre vaccinazioni Lo 0,5% degli adolescenti è vaccinato contro la meningite e l’1,9% contro la varicella. Un adolescente ha ricevuto il BCG. Le stime puntuali di copertura per i singoli vaccini e i relativi IC sono riportati in Tabella B7 (Risultati nazionali).

Calabria La Tabella B15 illustra le caratteristiche degli adolescenti e dei genitori campionati, mentre la Tabella B16 riporta le stime di copertura vaccinale e i relativi IC al 95%. Tabella B15. CALABRIA: caratteristiche degli adolescenti campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei ragazzi Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Maschi Ordine di nascita 1 2 3 o più Scuola attualmente frequentata Liceo Istruzione e formazione professionale altro

Caratteristiche dei genitori 203 22,2% 99,0% 100% 49,3% 40,0% 38,7% 21,3% 39,9% 38,9% 21,2%

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

padre 99,5% 99,5%

madre 99,5% 99,5% 0%

48,6

44,2

12,8% 41,9% 35,2% 10,1%

20,1% 32,1% 39,6% 8,2%

n.d.* n.d.*

55,5% 31,6

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tabella B16. CALABRIA: coperture vaccinali % (IC95%) negli adolescenti; coorte di nascita 1992 Vaccinazione Polio DT HBV Pertosse Morbillo Rosolia Parotite

Coperture vaccinali per dose 3 dosi 96,0 (92,7-99,4) 96,0 (92,4-99,7) 94,6 (90,7-98,4) 23,6 (12,0-35,3) 1 dose 53,2 (41,6-64,8) 52,7 (41,5-63,9) 52,2 (41,1-63,3)

93

4 dosi 94,1 (90,5-97,7) 89,6 (83,6-95,7) 6,4 (2,0-10,8)

5 dosi 33,0 (21,9-44,1) 3,4 (0,3-6,5) 2 dosi 21,2 (11,4-31,0) -

Rapporti ISTISAN 09/29

Tipo di vaccino utilizzato La Tabella B17 illustra in dettaglio le percentuali di utilizzo dei diversi tipi di vaccino (monovalente o trivalente) contro il morbillo e il numero di dosi somministrate per ogni tipo. Tabella B17. CALABRIA: copertura vaccinale% (IC95%) per MPR/morbillo per tipo di vaccino e dosi somministrate Tipo di vaccino

1 dose

2 dosi

MPR Morbillo Morbillo e MPR

31,0 (20,6-43,9) 1,0 (0,2-4,0) -

20,7 (12,6-32,1) 0,5 (0,1-3,7)

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali le altre vaccinazioni disponibili sul mercato sono inferiori o uguali all’1% per meningococco, varicella, Hib e tubercolosi. Le stime puntuali di copertura per i singoli vaccini e i relativi IC sono riportati in Tabella B7 (Risultati nazionali).

Campania e Napoli Le Tabelle B18 e B18 bis illustrano le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati rispettivamente nella Regione Campania, escluso il capoluogo, e nel comune di Napoli. Tabella B18. CAMPANIA: caratteristiche degli adolescenti campionati e dei loro genitori (escluso il comune di Napoli) Caratteristiche dei ragazzi

Caratteristiche dei genitori

Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana

182 20,3% 100% 100%

Maschi Ordine di nascita 1 2 3 o più Scuola attualmente frequentata Liceo Istruzione e formazione professionale altro

47,2% 48,2% 37,6% 14,2% 49,5% 30,2% 20,3%

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

94

padre 99,4% 99,4%

madre 98,9% 100% 0%

47,5

43,4

10,0% 42,8% 36,7% 10,5%

11,7% 41,4% 38,0% 8,9%

n.d.* n.d.*

34,1% 28,2

Rapporti ISTISAN 09/29

Tabella B18 bis. COMUNE DI NAPOLI: caratteristiche degli adolescenti campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei ragazzi Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Maschi Ordine di nascita 1 2 3 o più Scuola attualmente frequentata Liceo Istruzione e formazione professionale altro

Caratteristiche dei genitori 100 8% 99,0% 100% 50% 33,7% 35,9% 30,4% 37,4% 35,4% 27,3%

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

padre 100% 100%

madre 99% 100% 0%

48,1

44,8

21,1% 37,9% 27,4% 12,6%

29,9% 28,9% 34,0% 7,2%

n.d.* n.d.*

33,7% 31,2

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

La Tabella B19 riporta le coperture vaccinali e i relativi IC al 95%, rispettivamente nella Regione Campania, escluso il capoluogo, e nel comune di Napoli. Tabella B19. CAMPANIA e COMUNE DI NAPOLI: coperture vaccinali % (IC95%) negli adolescenti; coorte di nascita 1992 Vaccinazione

Coperture vaccinali per dose

CAMPANIA Polio DT HBV Pertosse Morbillo Rosolia Parotite

3 dosi 99,4 (98,3-100) 99,4 (98,3-100) 98,3 (96,5-100) 10,4 (5,7-15,2) 1 dose 62,1 (51,3-72,9) 61,5 (50,7-72,3) 61,5 (50,7-72,3)

4 dosi 97,8 (95,7-99,9) 96,7 (93,3-100) 6,0 (2,3-9,7)

5 dosi 43,4 (30,5-56,3) 3,3 (0,8-12,8) 2 dosi 32,4 (20,2-44,6) -

3 dosi 95,0 (88,7-98,4) 97,0 (91,5-99,4) 92,0 (84,8-96,5) 13,0 (7,1-21,2) 1 dose 71,0 (61,1-79,6) 57, 0 (46,7-66,9) 57,0 (46,7-66,9)

4 dosi 93,0 (86,1-97,1) 87,0 (78,8-92,9) 5,0 (1,6-11,3)

5 dosi 26,0 (17,7-35,7) 1,0 (0-5,4) 2 dosi 35,0 (25,7-45,2)

COMUNE DI NAPOLI Polio DT HBV Pertosse Morbillo Rosolia Parotite

Tipo di vaccino utilizzato La Tabella B20 illustra in dettaglio le percentuali di utilizzo dei diversi tipi di vaccino (monovalente o trivalente) contro il morbillo e il numero di dosi somministrate per ogni tipo nella Regione Campania e nel comune di Napoli.

95

Rapporti ISTISAN 09/29

Tabella B20. CAMPANIA e COMUNE DI NAPOLI: copertura vaccinale % (IC95%) per MPR/morbillo per tipo di vaccino e dosi somministrate Tipo di vaccino

1 dose

2 dosi

CAMPANIA MPR Morbillo Morbillo e MPR

29,1 (22,2-37,1) 0,5 (0,1-4,1) -

30,8 (20,2-43,8) 0,5 (0,1-4,1) 1,1 (0,3-4,4)

COMUNE DI NAPOLI MPR Morbillo Morbillo e MPR

22,0 (14,3-31,4) 14,0 (7,9-22,4) -

19,0 (11,8-28,1) 16,0 (9,4-24,7)

Altre vaccinazioni Nella Regione Campania le coperture vaccinali per le altre vaccinazioni disponibili sul mercato sono inferiori al 5% per meningococco e varicella, e inferiori al 2% per influenza, Hib, e epatite A. A Napoli invece, le coperture vaccinali per pneumococco, influenza ed epatite sono pari all’1%. Le stime puntuali di copertura per i singoli vaccini e i relativi IC sono riportati in Tabella B7 (Risultati nazionali).

Emilia Romagna La Tabella B21 illustra le caratteristiche degli adolescenti e dei genitori campionati, mentre la Tabella B22 riporta le stime di copertura vaccinale e i relativi IC al 95%. Tabella B21. EMILIA ROMAGNA: caratteristiche degli adolescenti campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei ragazzi Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Maschi Ordine di nascita 1 2 3 o più Scuola attualmente frequentata Liceo Istruzione e formazione professionale altro

Caratteristiche dei genitori 202 15,8% 90,5% 91,0% 56,4% 43,3% 47,5% 9,2% 43,1% 35,1% 21,8%

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Etàmedia Gradodiistruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

padre madre 90,3% 86,6% 92,3% 90,0% 7,9% 47,8 44,7 5,2% 43,3% 38,5% 13,0% n.d.* n.d.*

3,0% 35,5% 50,5% 11,0% 76,6% 33,6

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tipo di vaccino utilizzato La Tabella B23 illustra in dettaglio le percentuali di utilizzo dei diversi tipi di vaccino (monovalente o trivalente) contro il morbillo e il numero di dosi somministrate per ogni tipo.

96

Rapporti ISTISAN 09/29

Tabella B22. EMILIA ROMAGNA: coperture vaccinali % (IC95%) negli adolescenti; coorte di nascita 1992 Vaccinazione

Coperture vaccinali per dose 3 dosi 99,0 (97,0-100) 98,5 (96,3-100) 96,0 (93,1-98,9) 56,4 (45,5-67,3) 1 dose 94,0 (90,6-97,5) 89,6 (84,3-94,9) 88,6 (83,2-94,0)

Polio DT HBV Pertosse Morbillo Rosolia Parotite

4 dosi 96,5 (93,0-100) 98,5 (96,3-100) 32,7 (19,7-45,6)

5 dosi 62,9 (49,5-76,2) 9,4 (2,8-16,0) 2 dosi 79,2 (74,4-84,0) -

Tabella B23. EMILIA ROMAGNA: copertura vaccinale % (IC95%) per MPR/morbillo per tipo di vaccino e dosi somministrate Tipo di vaccino

1 dose

2 dosi

MPR Morbillo Morbillo e MPR

11,8 (7,8-17,6) 3,0 (1,2-7,2) -

64,8 (56,7-72,2) 2,5 (1,0-5,7) 11,9 (6,5-20,8)

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali per pneumococco, varicella, influenza e Hib sono comprese tra 0,5% e 2%, mentre la copertura vaccinale per epatite A è pari a 4,9% e quella per meningococco è pari al 48%. Il 4% dei ragazzi è vaccinato contro la tubercolosi. Le stime puntuali di copertura per i singoli vaccini e i relativi IC sono riportati in Tabella B7 (Risultati nazionali).

Lazio e Roma Le Tabelle B24 e B24bis illustrano le caratteristiche degli adolescenti e dei genitori campionati. Tabella B24. LAZIO: caratteristiche degli adolescenti campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei ragazzi Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Maschi Ordine di nascita 1 2 3 o più Scuola attualmente frequentata Liceo Istruzione e formazione professionale altro

Caratteristiche dei genitori 203 23,6% 97,5% 97,5% 51,2% 42,0% 45,0% 13,0% 55,7% 21,2% 23,1%

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

97

padre madre 96,5% 96,0% 97,0% 96,5% 3,4% 47,5 43,9 4,5% 43,5% 43,0% 9,0%

6,4% 39,9% 44,8% 8,9%

n.d.* n.d.*

58,9% 29,3

Rapporti ISTISAN 09/29

Tabella B24 bis. COMUNE DI ROMA: caratteristiche degli adolescenti campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei ragazzi Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Maschi Ordine di nascita 1 2 3 o più Scuola attualmente frequentata Liceo Istruzione e formazione professionale altro

Caratteristiche dei genitori 99 32,3% 96,9% 100% 49,5% 31,0% 57,7% 11,3% 72,4% 27,6% 0%

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

padre 99,0% 100%

madre 93,9% 95,9% 1%

50,4

47,4

2,1% 15,5% 57,7% 24,7%

2,1% 20,6% 56,7% 20,6%

n.d.* n.d.*

71,1% 32,1

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

La Tabella B25 riporta le coperture vaccinali degli adolescenti nella Regione Lazio, escluso il capoluogo, e nel comune di Roma e i relativi IC al 95%. Tabella B25. LAZIO e COMUNE DI ROMA: coperture vaccinali% (IC95%) negli adolescenti; coorte di nascita 1992 Vaccinazione

Coperture vaccinali per dose

LAZIO Polio DT HBV Pertosse Morbillo Rosolia Parotite

3 dosi 99,5 (98,5-100) 100 99,0 (97,6-100) 43,3 (31,1-55,6) 1 dose 67,0 (57,8-76,2) 62,6 (53,1-72,0) 62,6 (53,1-72,0)

4 dosi 98,5 (96,8-100) 97,0 (94,4-99,7) 35,5 (22,9-48,0)

5 dosi 40,9 (27,4-54,3) 23,1 (10,4-35,9) 2 dosi 38,4 (28,9-47,9) -

3 dosi 99,0 (94,5-100) 98,0 (92,9-99,8) 96,0 (90,0-98,9) 50,5 (40,3-60,7) 1 dose 83,8 (75,1-90,5) 81,8 (72,8-88,9) 81,8 (72,8-88,9)

4 dosi 98,0 (92,9-99,8) 96,0 (90,0-98,9) 41,4 (31,6-51,8)

5 dosi 52,5 (42,2-62,7) 19,2 (12,0-28,3) 2 dosi 57,6 (47,2-67,5) -

COMUNE DI ROMA Polio DT HBV Pertosse Morbillo Rosolia Parotite

Tipo di vaccino utilizzato La Tabella B26 illustra in dettaglio le percentuali di utilizzo dei diversi tipi di vaccino (monovalente o trivalente) contro il morbillo e il numero di dosi somministrate per ogni tipo nella Regione Lazio e nel comune di Roma.

98

Rapporti ISTISAN 09/29

Tabella B26. LAZIO e COMUNE DI ROMA: copertura vaccinale % (IC95%) per MPR/morbillo per tipo di vaccino e dosi somministrate Tipo di vaccino

1 dose

2 dosi

LAZIO MPR Morbillo Morbillo e MPR

24,1 (18,8-30,4) 4,4 (1,7-10,9) -

36,4 (27,6-46,3) 1,0 (0,2-4,0) 1,0 (0,2-4,0)

COMUNE DI ROMA MPR Morbillo Morbillo e MPR

23,2 (15,3-32,8) 3,0 (0,6-8,6) -

47,5 (37,3-57,8) 3,0 (0,6-8,6) 7,1 (2,9-14,0)

Altre vaccinazioni Nella Regione Lazio le coperture vaccinali per pneumococco, influenza, Hib e tubercolosi sono < 1%, mentre la copertura vaccinale per meningococco è pari al 5,4%. Nel comune di Roma invece le coperture vaccinali per pneumococco, meningococco, varicella, Hib, influenza, epatite A, tubercolosi sono comprese tra 1% e il 4%. Le stime puntuali di copertura per i singoli vaccini e i relativi IC sono riportati in Tabella B7 (Risultati nazionali).

Liguria La Tabella B27 illustra le caratteristiche degli adolescenti e dei genitori campionati. Tabella B27. LIGURIA: caratteristiche degli adolescenti campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei ragazzi Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Maschi Ordine di nascita 1 2 3 o più Scuola attualmente frequentata Liceo Istruzione e formazione professionale altro

Caratteristiche dei genitori 212 9,0% 95,7% 96,1% 52,3% 51,3% 37,5% 11,2% 55,0% 22,3% 22,7%

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

La Tabella B28 riporta le stime di copertura vaccinale e i relativi IC al 95%.

99

padre madre 94,3% 93,3% 94,8% 94,2% 3,8% 48,5

45,3

5,8% 39,0% 42,9% 12,3%

6,3% 33,5% 47,1% 13,1%

n.d.* n.d.*

68,9% 32,5

Rapporti ISTISAN 09/29

Tabella B28. LIGURIA: coperture vaccinali % (IC95%) negli adolescenti; coorte di nascita 1992 Vaccinazione

Coperture vaccinali per dose 3 dosi 99,5 (98,6-100) 100 96,7 (94,4-99,0) 41,0 (32,4-49,6) 1 dose 79,7 (73,7-85,7) 74,5 (67,2-81,8) 71,7 (64,7-78,7)

Polio DT HBV Pertosse Morbillo Rosolia Parotite

4 dosi 97,2 (94,6-99,7) 98,1 (96,3-99,9) 33,0 (24,2-41,8)

5 dosi 60,4 (49,7-71,0) 21,2 (14,0-28,4) 2 dosi 57,1 (49,1-65,1) -

Tipo di vaccino utilizzato La Tabella B29 illustra in dettaglio le percentuali di utilizzo dei diversi tipi di vaccino (monovalente o trivalente) contro il morbillo e il numero di dosi somministrate per ogni tipo. Tabella B29. LIGURIA: copertura vaccinale % (IC95%) per MPR/morbillo per tipo di vaccino e dosi somministrate Tipo di vaccino

1 dose

2 dosi

MPR Morbillo Morbillo e MPR

17,9 (12,7-24,7) 4,7 (2,2-9,7) -

48,6 (40,4-56,8) 1,4 (0,4-4,4) 7,1 (4,0-12.0)

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali per pneumococco, varicella, influenza, epatite A, Hib e tubercolosi sono comprese tra 0,5% e 4,7%, mentre la copertura vaccinale per meningococco è pari a 40,1%. Le stime di copertura per i singoli vaccini e i relativi IC sono riportati in Tabella B7 (Risultati nazionali).

Lombardia e Milano Le Tabelle B30 e B30 bis illustrano le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati rispettivamente nella Regione Lombardia, escluso il capoluogo, e nel comune di Milano. Tabella B30. LOMBARDIA: caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei ragazzi Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Maschi Ordine di nascita 1 2 3 o più Scuola attualmente frequentata Liceo Istruzione e formazione professionale altro

Caratteristiche dei genitori 210 22,8% 99,0% 99,5% 47,1% 45,1% 46,3% 8,6% 51,2% 34,9% 13,9%

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

100

padre madre 97,0% 96,1% 98.5% 98,1% 1,4% 48,5

45,3

2,9% 39,4% 43,8% 13,8%

1,9% 38,9% 48,2% 11,0%

n.d.* n.d.*

69,2% 30,2

Rapporti ISTISAN 09/29

Tabella B30bis. COMUNE DI MILANO: caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei ragazzi Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Maschi

Caratteristiche dei genitori 102 1% 92,2% 95,0% 53,9%

Ordine di nascita 1 2 3 o più Scuola attualmente frequentata Liceo Istruzione e formazione professionale altro

43,4% 43,4% 13,2% 72,5% 18,6% 8,8%

padre madre 84,0% 84,2% 88,9% 88,2% 10,8%

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

49,9

46,0

4,1% 17,3% 45,9% 32,7%

3,0% 12,9% 59,4% 24,8%

n.d.* n.d.*

63,7% 31,3

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

La Tabella B31 riporta le coperture vaccinali e i relativi IC al 95%. Tabella B31. LOMBARDIA e COMUNE DI MILANO: coperture vaccinali % (IC95%) negli adolescenti; coorte di nascita 1992 Vaccinazione

Coperture vaccinali per dose

LOMBARDIA Polio DT HBV Pertosse Morbillo Rosolia Parotite

3 dosi 99,5 (98,5-100) 99,5 (98,5-100) 99,5 (98,5-100) 80,5 (73,0-87,9) 1 dose 89,5 (81,5-97,6) 89,0 (80,8-97,3) 89,0 (80,8-97,3)

4 dosi 99,5 (98,5-100) 98,1 (96,2-99,9) 6,2 (1,2-11,2)

5 dosi 43,3 (29,7-56,9) 0,5 (0- 1,4) 2 dosi 70,9 (60,0-81,8) -

3 dosi 100 100 97,1 (96,1-99,4) 68,6 (58,7-77,5) 1 dose 82,4 (73,6-89,2) 84,3 (75,8-90,8) 80,4 (71,4-87,6)

4 dosi 99,0 (94,7-100) 100 9,8 (4,8-17,3)

5 dosi 32,4 (23,4-42,3) 3,9 (1,1-9,7) 2 dosi 61,8 (51,6-71,2) -

COMUNE DI MILANO Polio DT HBV Pertosse Morbillo Rosolia Parotite

Tipo di vaccino utilizzato La Tabella B32 illustra in dettaglio le percentuali di utilizzo dei diversi tipi di vaccino (monovalente o trivalente) contro il morbillo e il numero di dosi somministrate per ogni tipo nella Regione Lombardia e nel comune di Milano.

101

Rapporti ISTISAN 09/29

Tabella B32. LOMBARDIA e COMUNE DI MILANO: copertura vaccinale % (IC95%) per MPR/morbillo per tipo di vaccino e dosi somministrate Tipo di vaccino LOMBARDIA MPR Morbillo Morbillo e MPR COMUNE DI MILANO MPR Morbillo Morbillo e MPR

1 dose

2 dosi

18,1 (11,5-27,2) 0,5 (0,1-3,6) -

67,6 (55,4-77,8) 3,3 (1,1-9,6)

19,6 (12,4-28,6) 1,0 (0-5,3) -

53,9 (43,8-63,8) 3,9 (1,1-9,7) 3,9 (1,1-9,7)

Altre vaccinazioni In Lombardia le coperture vaccinali per pneumococco, varicella, influenza, epatite A, Hib e tubercolosi sono comprese tra 0,5% e 4,3%, mentre la copertura vaccinale per meningococco è pari a 7,6%. Nel comune di Milano la copertura vaccinale per pneumococco, influenza, Hib risulta pari all’1%, mentre per meningococco, epatite A e tubercolosi è compresa tra il 5 e il 10%. Le stime puntuali di copertura per i singoli vaccini e i relativi IC sono riportati in Tabella B7 (Risultati nazionali).

Marche La Tabella B33 illustra le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati. Tabella B33. MARCHE: caratteristiche degli adolescenti campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei ragazzi Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Maschi Ordine di nascita 1 2 3 o più Scuola attualmente frequentata Liceo Istruzione e formazione professionale altro

Caratteristiche dei genitori 210 13,3% 93,7% 93,2% 46,7% 42,4% 45,3% 12,3% 44,0% 38,6% 17,4%

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

padre madre 91,7% 87,1% 92,6% 90,4% 6,7% 48,4 44,9 8,4% 36,2% 44,0% 11,4%

9,2% 38,6% 43,5% 8,7%

n.d.* n.d.*

68,3% 33,9

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

La Tabelle B34 riporta le stime di copertura vaccinale a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi, e i relativi IC al 95%.

102

Rapporti ISTISAN 09/29

Tabella B34. MARCHE: coperture vaccinali % (IC95%) negli adolescenti; coorte di nascita 1992 Vaccinazione

Coperture vaccinali per dose 3 dosi 100 100 98,1 (96,2-99,9) 43,3 (32,8-53,9) 1 dose 90,0 (85,1-94,9) 87,1 (81,3-93,0) 87,1 (81,6-92,6)

Polio DT HBV Pertosse Morbillo Rosolia Parotite

4 dosi 99,0 (97,7-100) 99,5 (98,5-100) 23,8 (14,7-32,9)

5 dosi 61,9 (49,1-74,7) 8,1 (2,5-13,6) 2 dosi 69,0 (60,7-77,3) -

Tipo di vaccino utilizzato La Tabella B35 illustra in dettaglio le percentuali di utilizzo dei diversi tipi di vaccino (monovalente o trivalente) contro il morbillo e il numero di dosi somministrate per ogni tipo. Tabella B35. MARCHE: copertura vaccinale % (IC95%) per MPR/morbillo per tipo di vaccino e dosi somministrate Tipo di vaccino

1 dose

2 dosi

MPR Morbillo Morbillo e MPR

19,5 (13,3-27,7) 1,4 (0,4-4,4) -

54,3 (44,6-63,7) 1,9 (0,4-9,0) 12,8 (6,9-22,7)

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali per meningococco, varicella, influenza, Hib e tubercolosi sono comprese tra 0,5% e 6,2%. Le stime puntuali di copertura per i singoli vaccini e i relativi IC sono riportati in Tabella B7 (Risultati nazionali).

Molise La Tabella B36 illustra le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati,. Tabella B36. MOLISE: caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei ragazzi Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Maschi Ordine di nascita 1 2 3 o più Scuola attualmente frequentata Liceo Istruzione e formazione professionale altro

Caratteristiche dei genitori 100 0% 100% 100% 41% 43,8% 43,8% 12,4% 48,0% 51,0% 1,0%

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

103

padre madre 99,0% 94,0% 99,0% 99,0% 1,0% 48,0 44,4 3,1% 35,7% 45,9% 15,3%

5,1% 37,8% 40,8% 16,3%

n.d* n.d.*

50,5% 30,6

Rapporti ISTISAN 09/29

La Tabella B37 riporta le stime di copertura vaccinale a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi, e i relativi IC al 95% Tabella B37. MOLISE: coperture vaccinali % (IC95%) negli adolescenti, coorte di nascita 1992 Vaccinazione Polio DT HBV Pertosse Morbillo Rosolia Parotite

Coperture vaccinali per dose 3 dosi 99,0 (94,6-100) 100 98,0 (93,0-99,8) 33,0 (23,9-43,1) 1 dose 86,0 (77,6-92,1) 85,0 (76,5-91,4) 83,0 (74,2-89,8)

4 dosi 95,0 (88,7-98,4) 99,0 (94,6-100) 14,0 (7,9-22,4)

5 dosi 61,0 (50,7-70,6) 12,0 (6,4-20,0) 2 dosi 70,0 (60,0-78,8) -

Tipo di vaccino utilizzato La Tabella B38 illustra in dettaglio le percentuali di utilizzo dei diversi tipi di vaccino (monovalente o trivalente) contro il morbillo e il numero di dosi somministrate per ogni tipo. Tabella B38. MOLISE: copertura vaccinale % (IC95%) per MPR/morbillo per tipo di vaccino e dosi somministrate Tipo di vaccino

1 dose

2 dosi

MPR Morbillo Morbillo e MPR

14,0 (7,9-22,4) 2,0 (0,2-7,0)

66,0 (55,8-75,2) 1,0 (0- 5,4) 3,0 (0,6-8,5)

Altre vaccinazioni La copertura vaccinale per meningococco e influenza è pari rispettivamente al 6% e al 2%. Le stime puntuali di copertura per i singoli vaccini e i relativi IC sono riportati in Tabella B7 (Risultati nazionali).

Piemonte La Tabella B39 illustra le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati, mentre la Tabella B40 riporta le stime di copertura vaccinale a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi, e i relativi IC al 95%.

Tipo di vaccino utilizzato La Tabella B41 illustra in dettaglio le percentuali di utilizzo dei diversi tipi di vaccino (monovalente o trivalente) contro il morbillo e il numero di dosi somministrate per ogni tipo.

104

Rapporti ISTISAN 09/29

Tabella B39. PIEMONTE: caratteristiche degli adolescenti campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei ragazzi Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Maschi Ordine di nascita 1 2 3 o più Scuola attualmente frequentata Liceo Istruzione e formazione professionale altro

Caratteristiche dei genitori 210 15,% 94,7% 95,2% 54,3%

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università

46,1% 44,4% 9,5% 47,6% 33,4% 19,0%

Occupati Media ore lavoro settimanali

padre madre 94,3% 90,9% 94,3% 94,3% 5,7% 47,9 44,3 4,9% 39,9% 45,4% 9,8%

4,1% 37,3% 49,7% 8,9%

n.d.* n.d.*

75,6% 31,8

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tabella B40. PIEMONTE: coperture vaccinali% (IC95%) negli adolescenti; coorte di nascita 1992 Vaccinazione Polio DT HBV Pertosse Morbillo Rosolia Parotite

Coperture vaccinali per dose 3 dosi 99,5 (98,5-100) 99,5 (98,5-100) 98,1 (96,2-99,9) 54,8 (42,8-66,7) 1 dose 83,3 (78,9-87,8) 78,1 (72,5-83,6) 77,6 (71,7-83,5)

4 dosi 98,1 (6,2-99,9) 97,1 (95,0-99,3) 35,2 (23,6-46,8)

5 dosi 63,8 (52,7-74,9) 19,0 (8,8-29,3) 2 dosi 61,9 (55,7-68,1) -

Tabella B41. PIEMONTE: copertura vaccinale % (IC95%) per MPR/morbillo per tipo di vaccino e dosi somministrate Tipo di vaccino

1 dose

2 dosi

MPR Morbillo Morbillo e MPR

16,2 (11,5-22,3) 5,2 (2,5-10,7) -

55,7 (47,9-63,2) 0,5 (0,1-3,6) 5,7 (2,7-11,5)

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali per meningococco, influenza, epatite A, Hib e tubercolosi sono inferiori al 3%. Le stime puntuali di copertura per i singoli vaccini e i relativi IC sono riportati in Tabella B7 (Risultati nazionali).

Provincia Autonoma di Trento La Tabella B42 illustra le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati, mentre la Tabella B43 riporta le stime di copertura vaccinale a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi, e i relativi IC al 95%.

105

Rapporti ISTISAN 09/29

Tabella B42. PA TRENTO: caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei ragazzi Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Maschi Ordine di nascita 1 2 3 o più Scuola attualmente frequentata Liceo Istruzione e formazione professionale altro

Caratteristiche dei genitori 210 7,6% 93,8% 94,8% 48,6%

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università

43,9% 45,0% 11,1% 55,7% 34,3% 10,0%

Occupati Media ore lavoro settimanali

padre madre 91,4% 88,5% 92,8% 92,8% 7,1% 47,8 44,4 2,9% 37,2% 48,3% 11,6%

2,4% 38,2% 51,2% 8,2%

n.d.* n.d.*

76,0% 28,7

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tabella B43. PA TRENTO: coperture vaccinali % (IC95%) negli adolescenti; coorte di nascita 1992 Vaccinazione Polio DT HBV Pertosse

Coperture vaccinali per dose 3 dosi 99,0 (97,7-100) 99,0 (97,7-100) 99,0 (97,7-100) 74,3 (67,1-81,5)

Morbillo Rosolia Parotite

4 dosi 98,1 (96,2-99,9) 97,6 (95,6-99,6) 66,2 (56,8-75,5)

1 dose 90,5 (86,4-94,5) 90,0 (85,5-94,5) 89,5 (84,9-94,1)

5 dosi 79,0 (69,3-88,8) 34,8 (21,5-48,0) 2 dosi 76,7 (69,7-83,6) -

Tipo di vaccino utilizzato La Tabella B44 illustra in dettaglio le percentuali di utilizzo dei diversi tipi di vaccino (monovalente o trivalente) contro il morbillo e il numero di dosi somministrate per ogni tipo. Tabella B44. PA TRENTO: copertura vaccinale % (IC95%) per MPR/morbillo per tipo di vaccino e dosi somministrate Tipo di vaccino

1 dose

2 dosi

MPR Morbillo Morbillo e MPR

12,9 (7,9-20,1) 0,9 (0,2-3,9) -

70,1 (62,2-76,8) 1,4 (0,4-4,4) 5,2 (2,6-10,2)

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali per pneumococco, varicella, influenza, epatite A e tubercolosi sono comprese tra 0,5% e 1,9%, mentre la copertura per meningococco è pari al 21,4%. Le stime puntuali di copertura per i singoli vaccini e i relativi IC sono riportati in Tabella B7 (Risultati nazionali).

106

Rapporti ISTISAN 09/29

Puglia La Tabella B45 illustra le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati, mentre la Tabella B46 riporta le stime di copertura vaccinale a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi, e i relativi IC al 95%. Tabella B45. PUGLIA: caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei ragazzi Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Maschi Ordine di nascita 1 2 3 o più Scuola attualmente frequentata Liceo Istruzione e formazione professionale altro

Caratteristiche dei genitori 210 4,8% 98,6% 100% 51,9%

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università

45,9% 39,3% 14,8% 50,8% 40,8% 9,0%

Occupati Media ore lavoro settimanali

padre madre 98,5% 97,1% 100% 100% 0,5% 47,0 43,6 10,0% 43,5% 40,0% 6,5%

15,0% 42,0% 34,8% 8,2%

n.d.* n.d.*

44,2% 32,2

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tabella B46. PUGLIA: coperture vaccinali % (IC95%) negli adolescenti; coorte di nascita 1992 Vaccinazione Polio DT HBV Pertosse Morbillo Rosolia Parotite

Coperture vaccinali per dose 3 dosi 99,0 (97,7-100) 100 97,6 (95,6-99,6) 50,0 (40,5-59,5) 1 dose 78,6 (71,7-85,4) 76,2 (69,4-82,9) 76,2 (69,4-82,9)

4 dosi 94,8 (91,8-97,79 97,6 (95,6-99,6) 40,9 (31,5-50,4)

5 dosi 64,8 (55,4-74,1) 33,8 (25,6-42,0) 2 dosi 53,8 (44,5-63,1) -

Tipo di vaccino utilizzato La Tabella B47 illustra in dettaglio le percentuali di utilizzo dei diversi tipi di vaccino (monovalente o trivalente) contro il morbillo e il numero di dosi somministrate per ogni tipo. Tabella B47. PUGLIA: copertura vaccinale % (IC95%) per MPR/morbillo per tipo di vaccino e dosi somministrate Tipo di vaccino

1 dose

2 dosi

MPR Morbillo Morbillo e MPR

21,4 (15,7-28,5) 3,3 (1,3-8,1) -

46,2 (35,8-56,9) 7,1 (2,9-16,4) 0,5 (0,1-3,6)

107

Rapporti ISTISAN 09/29

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali per meningococco, varicella, influenza, Hib sono comprese tra 0,9% e 4,8%, mentre la copertura per epatite A è del 67,6. Il motivo principale riferito dai genitori per l’avvenuta vaccinazione contro l’ epatite A è l’invito del centro vaccinale (55,6%) e infatti, poiché l’epatite A presenta in Puglia un’endemia superiore alle altre regioni italiane, dal 1997 è stato avviato un programma vaccinale che prevedeva l’immunizzazione di tutti i nuovi nati a 15 e 18 mesi di vita e dei dodicenni, in associazione alla vaccinazione antiepatite B. Le stime puntuali di copertura per i singoli vaccini e i relativi IC sono riportati in Tabella B7 (Risultati nazionali).

Sardegna La Tabella B48 illustra le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati, mentre la Tabella B49 riporta le stime di copertura vaccinale a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi, e i relativi IC al 95%. Tabella B48. SARDEGNA: caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei ragazzi Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Maschi Ordine di nascita 1 2 3 o più Scuola attualmente frequentata Liceo Istruzione e formazione professionale altro

Caratteristiche dei genitori 210 16,2% 99,5% 99,5% 47,1% 41,0% 40,4% 18,6% 58,4% 31,6% 10,0%

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

padre 98,6% 99,5%

madre 95,7% 98,1% 0%

48,0

45,0

13,1% 51,7% 28,0% 7,2%

5,3% 54,1% 30,6% 10,0%

n.d.* n.d.*

53,1% 31,5

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tabella B49. SARDEGNA: coperture vaccinali % (IC95%) negli adolescenti; coorte di nascita 1992 Vaccinazione Polio DT HBV Pertosse Morbillo Rosolia Parotite

Coperture vaccinali per dose 3 dosi 99,5 (98,5-100) 99,5 (98,5-100) 98,6 (96,4-100) 57,6 (48,7-66,5) 1 dose 83,3 (78,1-88,6) 81,9 (76,5-87,3) 82,8 (77,7-87,9)

108

4 dosi 98,1 (96,2-99,9) 98,1 (96,2-99,9) 34,8 (25,5-44,0)

5 dosi 43,3 (30,8-55,9) 10,9 (4,1-17,8) 2 dosi 42,4 (32,8-51,9) -

Rapporti ISTISAN 09/29

Tipo di vaccino utilizzato La Tabella B50 illustra in dettaglio le percentuali di utilizzo dei diversi tipi di vaccino (monovalente o trivalente) contro il morbillo e il numero di dosi somministrate per ogni tipo. Tabella B50. SARDEGNA: copertura vaccinale% (IC95%) per MPR/morbillo per tipo di vaccino e dosi somministrate Tipo di vaccino

1 dose

2 dosi

MPR Morbillo Morbillo e MPR

39,0 (29,7-49,3) 1,9 (0,7-4,9) -

41,9 (33,0-51,4) 0,5 (0,1-3,6)

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali per meningococco e influenza sono rispettivamente di 2,4% e 0,5%. Le stime puntuali di copertura per i singoli vaccini e i relativi IC sono riportati in Tabella B7 (Risultati nazionali).

Sicilia La Tabella B51 illustra le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati, mentre la Tabella B52 riporta le stime di copertura vaccinale a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi, e i relativi IC al 95%. Tabella B51. SICILIA: caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei ragazzi Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Maschi Ordine di nascita 1 2 3 o più Scuola attualmente frequentata Liceo Istruzione e formazione professionale altro

Caratteristiche dei genitori 201 13,9% 98,5% 100% 47,3% 41,6% 42,2% 16,2% 57,9% 28,4% 13,7%

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

padre 99,5% 100% 47,2

madre 100% 100% 0% 43,2

7,2% 44,0% 35,7% 13,0%

13,0% 41,0% 33,5% 12,5%

n.d.* n.d.*

39,8% 29,3

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

Tabella B52. SICILIA: coperture vaccinali % (IC95%) negli adolescenti; coorte di nascita 1992 Vaccinazione Polio DT HBV Pertosse

Coperture vaccinali per dose 3 dosi 98,5 (96,8-100) 99,0 (97,6-100) 95,0 (91,6-98,4) 26,9 (17,9-35,8)

4 dosi 97,5 (94,9-100) 93,5 (89,5-97,5) 16,9 (9,9-23,9)

5 dosi 39,3 (28,1-50,5) 8,0 (3,4-12,5) segue

109

Rapporti ISTISAN 09/29

continua

Vaccinazione

Coperture vaccinali per dose 1 dose 59,7 (49,2-70,2) 58,7 (48,2-69,2) 59,2 (48,6-69,8)

Morbillo Rosolia Parotite

2 dosi 29,8 (19,8-39,9) -

Tipo di vaccino utilizzato La Tabella B53 illustra in dettaglio le percentuali di utilizzo dei diversi tipi di vaccino (monovalente o trivalente) contro il morbillo e il numero di dosi somministrate per ogni tipo. Tabella B53. SICILIA: copertura vaccinale % (IC95%) per MPR/morbillo per tipo di vaccino e dosi somministrate Tipo di vaccino

1 dose

2 dosi

MPR Morbillo Morbillo e MPR

39,0 (29,7-49,3) 1,9 (0,7-4,9) -

41,9 (33,0-51,4) 0,5 (0,1-3,6)

Altre vaccinazioni La copertura vaccinale per varicella è pari al 7,5%, mentre quelle per meningococco, influenza ed epatite A sono comprese tra 0,5% e 1%. Le stime puntuali di copertura per i singoli vaccini e i relativi IC sono riportati in Tabella B7 (Risultati nazionali).

Toscana La Tabella B54 illustra le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati, mentre la Tabella B55 riporta le stime di copertura vaccinale, e i relativi IC al 95%. Tabella B54. TOSCANA: caratteristiche dei bambini campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei ragazzi Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Maschi Ordine di nascita 1 2 3 o più Scuola attualmente frequentata Liceo Istruzione e formazione professionale altro

Caratteristiche dei genitori 210 6,7% 92,3% 92,3% 45,7% 43,7% 42,5% 13,8% 58,2% 32,2% 9,6%

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

110

padre madre 90,3% 88,0% 92,2% 92,3% 7,6% 48,3 45,0 6,8% 43,4% 33,6% 16,2%

5,3% 38,6% 44,0% 12,1%

n.d.* n.d.*

71,5% 32,6

Rapporti ISTISAN 09/29

Tabella B55. TOSCANA: coperture vaccinali % (IC95%) negli adolescenti; coorte di nascita 1992 Vaccinazione

Coperture vaccinali per dose 3 dosi 98,1 (95,7-100) 98,6 (96,9-100) 96,2 (93,1-99,3) 50,5 (39,7-61,2) 1 dose 90,9 (87,1-94,8) 88,1(83,4-92,7) 87,6 (82,8-92,4)

Polio DT HBV Pertosse Morbillo Rosolia Parotite

4 dosi 93,8 (89,7-97,9) 96,7 (93,0-100) 44,8 (35,1-54,4)

5 dosi 60,5 (48,4-72,6) 44,8 (35,1-54,4) 2 dosi 75,2 (66,8-83,6) -

Tipo di vaccino utilizzato La Tabella B56 illustra in dettaglio le percentuali di utilizzo dei diversi tipi di vaccino (monovalente o trivalente) contro il morbillo e il numero di dosi somministrate per ogni tipo. Tabella B56. TOSCANA: copertura vaccinale% (IC95%) per MPR/morbillo per tipo di vaccino e dosi somministrate Tipo di vaccino

1 dose

2 dosi

MPR Morbillo Morbillo e MPR

14,3 (9,7-20,6) 1,4 (0,4-4,4) -

65,7 (56,2-74,1) 1,4 (0,4-4,4) 8,1 (4,4-14,4)

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali per pneumococco, varicella, influenza, epatite A, Hib e tubercolosi sono comprese tra 0,9% e 2,8%, mentre la copertura per meningococco è pari al 21,4%. Le stime puntuali di copertura per i singoli vaccini e i relativi IC sono riportati in Tabella B7 (Risultati nazionali).

Valle d’Aosta La Tabella B57 illustra le caratteristiche degli adolescenti e dei genitori campionati, mentre la Tabella B58 riporta le stime di copertura vaccinale, e i relativi IC al 95%. Tabella B57. VALLE D’AOSTA: caratteristiche degli adolescenti campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei ragazzi Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Maschi Ordine di nascita 1 2 3 o più Scuola attualmente frequentata Liceo Istruzione e formazione professionale altro

Caratteristiche dei genitori 100 0% 97,0% 96,0% 49,0%

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione 50% Nessuno / Scuola elementare 38,6% Scuola media inferiore 11,4% Scuola media superiore Università 42,0% 51,0% Occupati 7,0% Media ore lavoro settimanali

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

111

padre madre 95,7% 95,9% 95,7% 95,9% 4,0% 47,0 43,5 12,4% 51,7% 21,3% 14,6%

3,0% 46,5% 40,4% 10,1%

n.d.* n.d.*

32,1 76,8%

Rapporti ISTISAN 09/29

Tabella B58. VALLE D’AOSTA: coperture vaccinali % (IC95%) negli adolescenti; coorte di nascita 1992 Vaccinazione

Coperture vaccinali per dose 3 dosi 99,0 (94,6-100) 100 100 67,0 (56,9-76,1) 1 dose 84,0 (75,3-90,6) 82,0 (73,1-89,0) 82,0 (73,1-89,0)

Polio DT HBV Pertosse Morbillo Rosolia Parotite

4 dosi 95,0 (88,7-98,4) 98 (93,0-99,8) 59,0 (48,7-68,7)

5 dosi 69,0 (59,0-77,9) 47,0 (36,9-57,2) 2 dosi 72,0 (62,1-80,5)

Tipo di vaccino utilizzato La Tabella B59 illustra in dettaglio le percentuali di utilizzo dei diversi tipi di vaccino (monovalente o trivalente) contro il morbillo e il numero di dosi somministrate per ogni tipo. Tabella B59. VALLE D’AOSTA: copertura vaccinale% (IC95%) per MPR/morbillo per tipo di vaccino e dosi somministrate Tipo di vaccino

1 dose

2 dosi

MPR Morbillo Morbillo e MPR

11,0 (5,6-18,8) 1,0 (0-5,4) -

70,0 (60,0-78,8) 1,0 (0-5,4) 1,0 (0-5,4)

Altre vaccinazioni Solo un ragazzo è stato vaccinato contro l’epatite e uno contro la tubercolosi. Le stime puntuali di copertura per i singoli vaccini e i relativi IC sono riportati in Tabella B7 (Risultati nazionali).

Veneto La Tabella B60 illustra le caratteristiche dei bambini e dei genitori campionati. Tabella B60. VENETO: caratteristiche degli adolescenti campionati e dei loro genitori Caratteristiche dei ragazzi Numero Sostituti Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Maschi Ordine di nascita 1 2 3 o più Scuola attualmente frequentata Liceo Istruzione e formazione professionale altro

Caratteristiche dei genitori 210 11,9% 93,8% 93,15 50,5% 48,8% 40,6% 10,6% 42,6% 39,7% 17,7%

Nazionalità italiana Cittadinanza italiana Genitori entrambi stranieri Età media Grado di istruzione Nessuno / Scuola elementare Scuola media inferiore Scuola media superiore Università Occupati Media ore lavoro settimanali

* n.d.: non determinato (questa variabile non è stata raccolta durante le interviste)

112

Padre 90,8% 92,3% 47,9

Madre 88,6% 91,9% 7,1% 44,4

5,5% 49,0% 36,6% 8,9%

3,9% 47,8% 37,6% 10,7%

n.d.* n.d.*

69,1% 33,0

Rapporti ISTISAN 09/29

La Tabella B61 riporta le stime di copertura vaccinale a 12 mesi e tra i 12 e i 24 mesi, e i relativi IC al 95%. Tabella B61. VENETO: coperture vaccinali % (IC95%) negli adolescenti; coorte di nascita 1992 Vaccinazione Polio DT HBV Pertosse Morbillo Rosolia Parotite

Coperture vaccinali per dose 3 dosi 99,5 (98,5-100) 99,5 (98,5-100) 99,5 (98,5-100) 80,0 (74,6-85,3) 1 dose 97,1 (94,6-99,7) 95,2 (92,0-98,5) 95,2 (91,7-98,8)

4 dosi 98,6 (96,9-100) 99,0 (97,7-100) 68,1 (61,0-75,2)

5 dosi 88,1 (83,0-93,2) 26,7 (18,6-34,7) 2 dosi 80,5 (73,4-87,5) -

Tipo di vaccino utilizzato La Tabella B62 illustra in dettaglio le percentuali di utilizzo dei diversi tipi di vaccino (monovalente o trivalente) contro il morbillo e il numero di dosi somministrate per ogni tipo. Tabella B62. VENETO: copertura vaccinale % (IC95%) per MPR/morbillo per tipo di vaccino e dosi somministrate Tipo di vaccino

1 dose

2 dosi

MPR Morbillo Morbillo e MPR

15,2 (10,2-22,1) 1,4 (0,3-6,2) -

74,8 (66,7-81,4) 0,9 (0,2-3,9) 4,8 (2,6-8,7)

Altre vaccinazioni Le coperture vaccinali per pneumococco, varicella, influenza, epatite A Hib e tubercolosi sono comprese tra 0,5% e 4,8%, mentre la copertura per meningococco raggiunge il 72,4%. Le stime puntuali di copertura per i singoli vaccini e i relativi IC sono riportati in Tabella B7 (Risultati nazionali).

113

Rapporti ISTISAN 09/29

CONCLUSIONI I risultati dell’indagine ICONA 2008 negli adolescenti rappresentano la prima fonte disponibile di informazioni nazionali sulle coperture vaccinali in questa fascia di età e forniscono dati rilevanti sull’esecuzione sia dei cicli primari che delle dosi di richiamo. Tali risultati confermano che per i nati all’inizio degli anni 90 vi era un forte divario nelle coperture tra vaccinazioni obbligatorie e non. Infatti, mentre per il ciclo primario delle vaccinazioni anti DT, polio ed epatite B la percentuale di vaccinati è superiore al 97%, la copertura vaccinale per 3 dosi di vaccino anti-pertosse è pari al 45,6%, in linea con quanto rilevato in un’indagine condotta nel 1993 in sette regioni sulla coorte di nascita del 1991 (15). Anche per quanto riguarda i motivi di mancata vaccinazione, i risultati sono in linea con quanto atteso; nella maggioranza dei casi, infatti, viene riportata una carenza di informazione, che può essere attribuita al fatto che all’inizio degli anni 90 non era ancora disponibile il vaccino acellulare e molti medici sconsigliavano il vaccino cellulare per il timore di possibili effetti collaterali (16). Per quanto riguarda i richiami risultano adeguate le coperture per le quarte dosi di vaccino antipolio e DT (>96%). Al contrario, la 5ª dose di vaccino DT prevista dal calendario vaccinale tra 11 e 15 anni, risulta effettuata solo da poco più del 50% del campione. Per questa vaccinazione, la variabilità tra regioni è piuttosto ampia (range: 26-88%) anche se non si evidenzia un chiaro trend geografico; solo due regioni, inoltre, presentano coperture > 80%, mentre in nove regioni la percentuale di vaccinati è inferiore al 50%. Il declino nel tempo dell’immunità contro il tetano e la difterite rende indispensabile una regolare somministrazione di richiami (17, 18). L’evidenza di una carente copertura negli adolescenti desta preoccupazione perché questa fascia di età rappresenta verosimilmente un target più facilmente raggiungibile rispetto alle età successive. Per la vaccinazione contro il morbillo, la copertura vaccinale per una dose è pari al 79% e al 53% per la seconda dose. Queste coperture, nonostante le numerose attività intraprese nell’ambito del Piano Nazionale di Eliminazione del morbillo e della rosolia congenita negli ultimi cinque anni, sono ancora insufficienti a interrompere la trasmissione dell’infezione. Infatti nell’ultima epidemia di morbillo, verificatasi tra il dicembre 2007 e il giugno 2008, il maggior numero di casi si è registrato tra adolescenti e giovani adulti non vaccinati (età mediana 17 anni), cresciuti in aree in cui la copertura vaccinale dei nuovi nati, seppur non sufficiente per interrompere la trasmissione dell’infezione, ha limitato la sua circolazione e diradato gli intervalli tra epidemie (12). Anche la copertura vaccinale per la rosolia nelle adolescenti è insufficiente. La copertura è pari al 75%; esiste quindi una percentuale elevata di ragazze che si avvicinano all’età riproduttiva ancora suscettibili alla rosolia. I dati di notifica obbligatoria della sindrome/infezione da rosolia congenita e della rosolia in gravidanza introdotta in classe III il 1° gennaio 2005, evidenziano, infatti, nel periodo 2005-2008, 110 casi sospetti di rosolia in gravidanza e 37 casi sospetti di rosolia congenita (12). Questi dati sono preoccupanti e mostrano come vi siano donne, che pur avendo avuto precedenti gravidanze e sapendo di essere suscettibili, non vengono vaccinate dopo il parto. È quindi necessario intensificare l’impegno per identificare e vaccinare le adolescenti e le donne in età fertile suscettibili alla rosolia o con stato immunitario non noto prima che affrontino una gravidanza. Le coperture vaccinale per le altre vaccinazioni sono piuttosto basse e per alcuni vaccini (es. pneumococco coniugato e meningococco C) possono essere spiegate dalla recente introduzione

114

Rapporti ISTISAN 09/29

sul mercato e dall’assenza di una strategia di utilizzo condivisa a livello nazionale. In particolare, per il meningococco C esiste una notevole variabilità regionale: cinque regioni riportano coperture comprese tra 20 e 72%, mentre tutte le altre hanno coperture inferiori al 10%. Inaspettatamente bassa è la copertura vaccinale nei ragazzi con patologie di base, soprattutto per l’influenza, per la quale esistono da tempo specifiche raccomandazioni (19). D’altro canto va sottolineato che una strategia di vaccinazione universale in grado di proteggere gli adolescenti non è attuabile per la vaccinazione antinfluenzale per cui è essenziale proteggere le persone a rischio in qualsiasi fascia d’età. La vaccinazione contro la varicella è raccomandata dal PNV per gli adolescenti anamnesticamente negativi, dato che l’assenza di ricordo anamnestico è altamente predittiva di suscettibilità alla malattia e la varicella è clinicamente più severa nell’adolescente e nell’adulto (20). Uno studio sieroepidemiologico recentemente pubblicato evidenzia che il 15% degli adolescenti tra i 15 e i 19 anni di età è sieronegativo per varicella (21) e potrebbe quindi essere considerato eleggibile per la vaccinazione; la copertura vaccinale osservata è invece assai inferiore, pari al 2,4%. L’offerta della quinta dose di vaccino DT dovrebbe essere l’occasione opportuna per identificare i ragazzi che non hanno ancora acquisito la varicella e offrire loro la vaccinazione; il fatto che circa la metà degli adolescenti non riceva la quinta dose di DT è verosimilmente un fattore limitante anche per l’offerta della vaccinazione antivaricella. Negli ultimi quindici anni, sono state intraprese numerose azioni che hanno portato ad un notevole miglioramento delle coperture vaccinali dei bambini. Nessuna azione mirata è stata invece intrapresa nei confronti degli adolescenti, né è stato messo a punto un sistema di monitoraggio specifico per le fasce di età superiori ai due anni. I risultati di questa indagine evidenziano la necessità di mettere a punto strategie ad hoc per raggiungere gli adolescenti, che presentano peculiarità che li rendono completamente differenti dai bambini. Per loro, infatti, è necessario un coinvolgimento diretto attraverso strategie di comunicazione che li informino sull’importanza delle vaccinazioni come misura preventiva; contemporaneamente è importante che genitori e operatori sanitari siano a conoscenza delle vaccinazioni raccomandate a questa età e siano a loro volta consapevoli della loro utilità. Inoltre è cruciale che le strutture sanitarie deputate alle vaccinazioni abbiano le risorse necessarie per attuare le misure di comprovata efficacia per migliorare le coperture vaccinali, già in atto per la prima infanzia, che includono la chiamata attiva e l’offerta gratuita (22). Il monitoraggio delle coperture vaccinali del bambino oltre i due anni di vita e dell’adolescente è inoltre cruciale per il successo del programma di immunizzazione.

115

Rapporti ISTISAN 09/29

116

Rapporti ISTISAN 09/29

BIBLIOGRAFIA 1. Gruppo di lavoro ICONA. ICONA: indagine nazionale sulla copertura vaccinale infantile. Roma: Istituto Superiore di Sanità; 1998. (Rapporti ISTISAN 98/33). 2. World Health Organization. Expanded Programme on Immunization. The EPI Coverage Survey, training for mid level managers. Geneva: WHO; 1991. (WHO/EPI/MLM/91.10). 3. Conferenza Permanente per i rapporti tra lo Stato, Regioni e le province autonome di Trento e Bolzano. Accordo sul Piano Nazionale Vaccini. 1999-2000. Commissione Nazionale di Esperti. Gazzetta Ufficiale n. 144 del 29 luglio 1999. 4. Ministero della Sanità, Direzione Generale Servizi Igiene Pubblica. Controllo ed eliminazione di morbillo, rosolia e parotite attraverso la vaccinazione. Circolare n. 12 del 13 luglio 1999. Disponibile all’indirizzo: http://www.normativasanitaria.it/normsan-pdf/0000/23659_1.pdf; ultima consultazione 19.10.2009. 5. Ministero della Sanità. Decreto 7 aprile 1999. Nuovo calendario delle vaccinazioni obbligatorie e raccomandate per l’età evolutiva. Gazzetta Ufficiale n. 87 del 15 aprile 1999. 6. Gruppo di lavoro ICONA. ICONA 2003: indagine nazionale sulla copertura vaccinale infantile. Roma: Istituto Superiore di Sanità; 2003. (Rapporti ISTISAN 03/37). 7. Conferenza Stato Regioni. Accordo tra il Ministro della salute, le Regioni e le Province Autonome sul documento recante: “Piano nazionale per l’eliminazione del morbillo e della rosolia congenita”. Repertorio Atti n. 1857 del 13 novembre 2003. Disponibile all’indirizzo: http://www.ministerosalute.it/imgs/C_17_pubblicazioni_730_allegato.pdf; ultima consultazione 19.10.2009. 8. Istituto Nazionale di Statistica. Rapporto annuale; la situazione del Paese nel 2007. Roma: ISTAT; 2008. 9. Istituto Nazionale di Statistica. Iscritti in anagrafe per nascita. Nati per capoluogo di provincia con almeno un genitore straniero - Anno di iscrizione 2006. Disponibile all’indirizzo: http://www.demo.istat.it/altridati/IscrittiNascita/2006/T1.6.pdf; ultima consultazione 19.10.2009. 10. Ministero della Salute. Piano sanitario nazionale 2005-2007. Disponibile all’indirizzo: http://www.ministerosalute.it/imgs/C_17_pubblicazioni_674_allegato.pdf; ultima consultazione 19.10.2009. 11. WHO Regional Office For Europe. Operational targets for EPI diseases. Copenhagen; WHO Regional Office for Europe, 1996. (EUR/HFA target 14, EUR/CMDS 01 01 11). 12. Filia A, Giambi C, Bella A, Ciofi degli Atti M, Declich S, Salmaso S. Sorveglianza del morbillo e della rosolia congenita e stato di avanzamento del Piano di Eliminazione, gennaio 2009. Not Ist Super Sanità 2009;22 (2):ii-iv. 13. Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali. DG Prevenzione Sanitaria, Ufficio V Malattie Infettive dell’ex Ministero della Salute. Vaccinazioni dell’età pediatrica. Anno 2007. Disponibile all’indirizzo: http://www.ministerosalute.it/imgs/C_17_pagineAree_811_listaFile_ itemName_7_file.pdf; ultima consultazione 19.10.2009. 14. D’Ancona F, Alfonsi V, Caporali MG, Ranghiasci A, Ciofi degli Atti ML. Pneumococcal conjugate, meningococcal C and varicella vaccination in Italy. Eurosurveillance 2007;12, (2). 15. The Italian Vaccine Coverage Survey Working Group. Childhood vaccination coverage in Italy: results of a seven-region survey. Bulletin of the World Health Organization 1994;72(6):885-95.

117

Rapporti ISTISAN 09/29

16. Tozzi AE, Binkin N, Salmaso S, Scuderi G, Luzi S, Ciofi degli Atti M, Panei P, Greco D. La vaccinazione antipertosse conoscenza, attitudine e pratica dei pediatri e dei medici vaccinatori. Medico e Bambino 1994;13:1:34-38. 17. Maple PAC, Jones CS, Well EC, Vyse A, Edmunds WJ, Andrews NJ, Miller E. Immunity to diphtheria and tetanus in England and Wales. Vaccine 2001 19; 167-173 18. Von Hunolstein C, Rota MC, Alfarone G, Ricci ML, Salmaso S, and the Italian Serology Working Group. Diphtheria Antibody Levels in the Italian Population. Eur J Clin Microbiol Infect Dis (2000) 19 :433–437 19. Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali; Dipartimento della prevenzione e della comunicazione. Direzione generale della prevenzione sanitaria – CCM. Ufficio V – Malattie Infettive e Profilassi Internazionale. Prevenzione e controllo dell’influenza: raccomandazioni per la stagione 2008-2009. Disponibile all’indirizzo: http://www.governo.it/backoffice/allegati/40849-4971.pdf; ultima consultazione 12/10/09. 20. Conferenza Permanente per i rapporti tra lo Stato, Regioni e le province autonome di Trento e Bolzano. Accordo sul Piano Nazionale Vaccini 2005-2007. Commissione Nazionale di Esperti. Gazzetta Ufficiale Suppl. Ordinario del 14 aprile 2005 21. Gabutti G, Rota MC, Guido M, De Donno A, Bella A, Ciofi degli Atti ML, Crovari P and the Seroepidemiology Group. The epidemiology of Varicella Zoster Virus infection in Italy. BMC Public Health 2008, 8:372 22. Task Force on Community Preventive Services. Guide to Community Preventive Services. Traduzione italiana in: Epidemiologia e Prevenzione 2002;26(suppl. 4):3-80.

118

La riproduzione parziale o totale dei Rapporti e Congressi ISTISAN deve essere preventivamente autorizzata. Le richieste possono essere inviate a: [email protected]

Stampato da Tipografia Facciotti srl Vicolo Pian Due Torri 74, 00146 Roma Roma, ottobre-dicembre 2009 (n. 4) 2° Suppl.